RLE Pro-File, Volume 7: Kuxir97

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nella giornata di ieri sera, Rocket League Esports ha rilasciato il volume 7 della sua rubrica che analizza a fondo la carriera dei giocatori più importanti della scena competitiva, Kuxir97

Essendo un nostro connazionale, vogliamo portarvi l’articolo tradotto in italiano. Questo per permettervi di capire al meglio il valore del campione che più di tutti ci ha fatto avvicinare non solo a questo gioco, ma anche al lato competitivo di Rocket League.

Potete trovare l’articolo originale ed in inglese al seguente link, a cui vanno ovviamente tutti i diritti.

Nel mondo degli Esports di Rocket League, ci sono pochissimi nomi che hanno lo stesso peso di Francesco “kuxir97” Cinquemani. Come campione del mondo e veterano anche del gioco predecessore di RL (SARPBC), kuxir97 è semplicemente uno dei professionisti più rispettati e temuti che abbia mai calcato il campo delle Rocket League Championship Series (RLCS).

Per essere uno dei giocatori di più alto profilo del pianeta, Kuxir si è tenuto fuori dai riflettori notevolmente bene. Il suo duplice status sia di leggenda che di enigma lo ha reso uno dei personaggi più affascinanti di tutti gli Esport. Quindi, chi è esattamente kuxir97, e cosa lo rende il giocatore che è oggi? Per scoprirlo, dobbiamo andare molto indietro nel tempo. Esattamente nel 2008, dove è iniziata la sua storia di giocatore professionista.

SARPBC

Kuxir97 Rocket League
Kuxir ai campionati del mondo RLCS
Fonte: Rocket League Esports

Era Natale, nel 2008, quando Kuxir97 aveva appena ricevuto un regalo che avrebbe finito per cambiare l’intera storia della sua vita, una PlayStation 3. “Non c’erano molti giochi disponibili in quel momento. A febbraio stavo controllando il negozio per scoprire qualche nuovo gioco rilasciato“, dice kuxir97.

Kuxir97 Rocket League

Il gioco divenne rapidamente un’ossessione per l’italiano, che trovò il suo ritmo veloce ed il gameplay basato sulla fisica essere proprio quello che stava cercando. “Ciò che mi ha reso così dipendente dal gioco è il senso di libertà che mi ha dato, le possibilità erano infinite“.

È stato veramente amore alla prima pressione di un pulsante. Fino ad oggi, il gioco occupa ancora un posto speciale nel cuore di kuxir97. “Quando controlli un’auto in questo gioco [SARPBC] è come se muovessi il tuo corpo. Potevi fare piccoli aggiustamenti per mirare ed indirizzare la palla dove volevi, tutto risultava estremamente leggero. Il livello stava aumentando molto più velocemente del normale, e dovevi reagire in fretta a qualsiasi cosa (i riflessi erano cruciali). Potevi costruire il tuo stile di gioco ed apprendere nuovi meccaniche ogni giorno.”

SARPBC era un gioco che a Francesco piaceva più di ogni altro esistente, persino più di Rocket League. “Non ho mai amato un gioco così tanto nella mia vita, solo il pensiero mi fa venire le lacrime agli occhi. Questi ricordi diventano più caldi e nostalgici col passare del tempo“.

Con il player in rapida ascesa nella comunità SARPBC, era solo una questione di tempo prima che iniziasse a confrontarsi contro alcuni dei più grandi nomi della scena. È in questo momento che è iniziata l’ascesa della leggenda.

TEMPI DIVERSI

Kuxir97 Rocket League
Fonte: Rocket League Esports

Ai tempi di SARPBC, la comunità era molto più piccola di quella attuale di RL. Quindi, quando Kuxir97 ha iniziato migliorare a vista d’occhio, la scena competitiva ha iniziato a notarlo quasi subito. “KMTA era un giocatore che la maggior parte considerava il migliore di tutti i tempi: era primo in quasi tutte le classifiche, e l’intera comunità era un fan di questo ragazzo. Era davvero un gradino sopra tutti. Dopo alcuni mesi di gioco, ero già tra i migliori giocatori 1v1. È stato allora che ho incontrato KMTA. Lui mi ha notato, e mi invitato ad una chat dove ho incontrato tutti i veterani del gioco”.

Kuxir97 Rocket League

Entrato ormai nel luogo dei sogni di ogni giocatore, egli ha iniziato ad assorbire nuovi meccanismi da alcuni dei migliori giocatori. “Nel corso del tempo, il gioco è diventato come una piccola città in cui ci conoscevamo tutti, e mi è piaceva molto la cosa“, dice kuxir97. “Sono ancora in contatto con alcuni di questi giocatori attraverso un gruppo WhatsApp, ma ovviamente mi manca davvero giocare partite casuali con loro.” Col passare del tempo, un nuovo gioco era all’orizzonte. Presto, Kuxir97 avrebbe rivolto la sua attenzione al successore spirituale di SARPBC, Rocket League.

Tuttavia, non era una mossa che Kuxir97 riteneva adatta. Come fan sfegatato di SARPBC, la diversa velocità di gioco ed il peso della palla suRocket League sono cose che a Kuxir97 non piacciono ancora oggi. “Dal momento che ho giocato la versione Alpha di Rocket League, non mi è mai piaciuto come il predecessore. Per la maggior parte ho visto i suoi limiti rispetto al gioco precedente e lo faccio ancora oggi“, spiega kuxir97. Ma le sue critiche sono più dettate dall’amore che egli ripone verso il gioco.

Kuxir97 Rocket League

Col tempo, però, Rocket League sarebbe diventato il gioco che lo avrebbe elevato allo status di leggenda degli esports.

SCRIVENDO LA PROPRIA STORIA

https://clips.twitch.tv/MistyStrongArtichokeLitFam?tt_medium=clips_api&tt_content=url

Una volta pubblicato Rocket League, non ci volle molto tempo per kuxir97 per immergersi nella scena competitiva. “Quando hanno lanciato il gioco, ho immediatamente iniziato a giocare tornei con Mark ‘Markydooda’ Exton e Michael ‘M1k3Rule’ Costello. Abbiamo fatto un bel cammino come squadra, e non appena è stata annunciata la prima RLCS, ho capito che le cose stavano diventando sempre più grandi ed importanti“. Mentre l’ecosistema competitivo attorno a lui iniziava a crescere, allo stesso modo aumentavano le ambizioni del player. Voleva essere il migliore, ma sapeva che avrebbe richiesto sacrifici, e forse anche un rischio.

Kuxir97 Rocket League

I giocatori del calibro di kuxir97 fanno un ottimo lavoro nel non lasciare che i dubbi affollino le loro menti. L usano, invece, come mezzo di motivazione. Ma anche egli ammette che il percorso come giocatore professionista non è per i deboli di cuore. “Non guadagno abbastanza per vivere da solo per più di un anno se non vinco alcun torneo. Non lo consiglierei a nessuno a meno che non vogliano impegnare tutto sè stessi e sperare per il meglio.” Mentre l’italiano riconosce il grande rischio nel suo lavoro, resta orgoglioso delle sue decisioni e delle cose che ha compiuto come giocatore. “Personalmente, sono sempre stato fiducioso ed orgoglioso delle mie decisioni. Tendo ad avere ancora più motivazione ogni volta che voglio dimostrare a qualcuno ciò che so fare“.

Errore o no, Francesco si è trovato rapidamente al vertice della competizione di Rocket League: la prima RLCS World Championship. Fu qui che assaggiò per la prima volta il sapore della sconfitta. Dopo essersi battuti per le Grand Finals, kuxir97 ed i suoi compagni di squadra sono arrivati ​​ad un passo dal trofeo, cadendo contro gli iBUYPOWER Cosmic per 4-2. “La prima RLCS è stata estremamente straziante per me. Non volevo vincere solo per me stesso, volevo sollevare quel trofeo con Mike [M1k3Rules]. Era il nostro ultimo torneo insieme e lui meritava assolutamente quel titolo prima di lasciare la scena competitiva. Sapevo che potevamo essere i prossimi se fosse rimasto, è solo che le cose dovevano andare in quel modo.

Una perdita del genere può togliere energia ad una carriera da professionista, ma Kuxir ha trasformato tutto ciò in motivazione. “Devi accettare le perdite, anche le più difficili, e cercare di imparare qualcosa da tutto ciò. E’ per questo che ho continuato ad allenarmi senza sosta dopo la mia prima LAN. Sono molto frustrato con me stesso per non aver provato abbastanza: quell’energia negativa diventa volontà di migliorare, e trovo sempre più difficile diventare un giocatore migliore dopo ogni sconfitta”.

Kuxir97 Rocket League

L’ultima parte è la chiave. Quando kuxir97 dice “non importa il costo”, non è solo un’esagerazione colloquiale. “Ricordo di aver trascorso 15-20 ore al giorno in Free Play per seguire la palla il più velocemente possibile dopo ogni tocco, poi ho iniziato a cercare le migliori impostazioni della camera, ho allenato il mio gioco 1v1 per migliorare le riprese ed il dribbling. Ho giocato tantissime 2v2 con Marius ‘gReazymeister’ Ranheim per migliorare la nostra sinergia. La quantità di pratica che ho svolto durante quei tre mesi [dopo il campionato del mondo della prima stagione] è stata davvero estenuante, ma ha dato i suoi frutti“.

A quanto pare, nulla poteva fermarlo nella seconda stagione. Dopo aver conquistato il primo posto nella European League Play, kuxir97 si è ritrovato nuovamente nelle Grand Finals del World Championship. Questa volta il trofeo lo ha guadagnato, e con il punteggio 4-1, i Flipsid3 Tactics hanno sconfitto i Mock-It Esports per rivendicare il titolo di campioni del mondo. “La stagione 2 delle RLCS non è stata solo il mio picco come giocatore, è stato il miglior momento della mia vita.Ho dimostrato a me stesso che tutti quegli anni di gioco significavano qualcosa, che avrei potuto raggiungere tutto ciò che volevo, e l’ho dimostrato di fronte al mondo, scolpendo ‘kuxir97’ nella storia di questo gioco.

CADUTE E RISALITE

https://clips.twitch.tv/GenerousWildYogurtPogChamp?tt_medium=clips_api&tt_content=url

C’è un vecchio detto che afferma: “Ciò che sale, deve scendere“. Sfortunatamente per lui, quel detto era vero. La stagione 3 è andata bene durante la League Play, ma quando la World Championship è arrivata, i Flipsid3 non sono riusciti a mantenere vivo il sogno di una doppietta. Sono caduti contro i The Leftovers per 1-3. Come se la conclusione del Campionato del Mondo non fosse abbastanza, la quarta stagione ha avuto un’altra sorpresa disastrosa in serbo per il nostro connazionale.

Per la prima volta nella sua carriera, ha perso completamente il campionato del mondo, con i Flipsid3 che hanno chiuso al di fuori della Top 4 e, di conseguenza, sono stati esclusi dalla fase finale. “Guardare da casa l’evento è stato devastante, ho iniziato a dubitare delle mie capacità, ho iniziato a pensare che il mio tempo in questo gioco fosse finito perché non avevo abbastanza talento per raggiungere questi nuovi giocatori“.

Non erano solo i dubbii su sè stesso a rendere difficile il tutto, era il fatto che uno dei duetti più iconici degli Esports di Rocket League era sul punto di scomparire. Dopo che i Flipsid3 hanno perso il Campionato Mondiale, è stata solo una questione di tempo prima che l’ex duo composto da Kuxir97 e Markydooda si sciogliesse definitivamente.

La notizia ha segnato la scomparsa di una delle coppie preferite dai fan. È stata una decisione che ha pesato molto su Kuxir. “E’ stata una decisione molto difficile, e nessuno di noi ne ha parlato fino al momento esatto in cui abbiamo perso il nostro spot LAN durante i playoff. Mark si sentiva come se non stesse mettendo abbastanza impegno e tutto ciò era molto evidente. Ha deciso di cercare un’altra squadra e di farci trovare nuovi giocatori con più motivazione“.

È stata una scelta difficile da accettare, non solo per la sua amicizia con Markydooda, ma anche per i risultati portati insieme sotto Flipsid3. “Sono stato amico di Mark per molto tempo, ma non è l’unica ragione per cui ho avuto difficoltà ad accettarlo. Averlo in giro è stato estremamente divertente, a volte mi dimenticavo di vincere o perdere a causa di quanto ci ha fatto ridere”.

Kuxir97 Rocket League

Quando la quinta stagione si è conclusa, kuxir97 l’ha vista come un’opportunità per pulire la lavagna ed iniziare da zero. Era un’occasione per reinventarsi, ma sapeva che non sarebbe stato un processo istantaneo o facile. “La stagione 5 è stata un nuovo inizio per me, ho avuto più motivazione che mai. Non volevo che la mia storia finisse così, ed era solo una questione di tempo prima che raggiungessi un livello più alto“. Questo approccio lo ha aiutato a superare la tempesta dell’ennesimo campionato mondiale mancato nella stagione 5. Ma con il team ha trovato sempre più ritmo grazie al nuovo arrivato Maurice “Yukeo” Weihs. Kuxir sapeva che era solo discorso di qualche mese prima di ritornare alla fase finale RLCS.

Quando è iniziata la Stagione 6, l’italiano è stato un mostro assoluto in League Play, guadagnandosi l’MVP ed assicurando i Flipsid3 al terzo posto RLCS EU, oltre che un posto al Campionato del Mondo. Sfortunatamente, la forma di kuxir97 non si è mantenuta al Campionato del Mondo, ed i Flipsid3 sono caduti contro i vincitori di quella stagione, i Cloud9. “La stagione 6 avrebbe potuto darmi molto di più, ma sono ovviamente felice per il premio MVP ottenuto durante la League Play, così come per la mia performance.Ma non ho giocato secondo i miei standard durante la LAN, è per questo che sto ancora lavorando sulla coerenza per assicurarmi che non lascerò più i miei compagni di squadra di nuovo da soli“.

Per rendere le cose apparentemente peggiori all’inizio del 2019, Yukeo partì in offseason per giocare con uno dei team più formidabili dell’epoca, i Dignitas. Questo ha lasciato i Flipsid3 con un vuoto enorme da riempire, e con il WSOE 4: The Rocket League Showdown proprio dietro l’angolo, il team ha dovuto agire velocemente per riempire le sue scarpe. Finirono per decidere di dare a Jack “Speed” Packwood-Clarke un tentativo, come provino. E la risposta fu clamorosa.

In uno shock per gli spettatori e gli analisti di tutto il mondo, i Flipsid3 hanno sconfitto tutti gli avversari, finendo per vincere l’intero torneo. È stato un risultato scioccante per un roster che doveva ancora presentarsi al mondo. “Siamo entrati in quel torneo senza aspettative, volevamo soprattutto abituarci l’un l’altro e fare pratica, penso che abbia giocato un ruolo importante nella nostra vittoria“. Ma egli non vuole soffermarsi sulla soddisfazione di vincere un Major. Vuole che alla fine tutto ciò porti anche al successo alle RLCS. “Vincere un major è stato incredibile, ma non ci è permesso riposare fino a quando non avremmo ottenuto i risultati sperati alle RLCS. Dobbiamo dimostrare di essere capaci di giocare così sul palco più grande, e stiamo lavorando duramente per realizzarlo“.

LOTTANDO PER QUALCOSA IN PIU’

Kuxir97 Rocket League
Kuxir97 durate una intervista.
Fonte: Rocket League Esports

Molto è cambiato dal WSOE 4 di gennaio. La stagione 7 di RLCS si sta concludendo, kuxir97 ed i suoi compagni di squadra ora giocano con un nuovo nome, The Bricks, e quello che è successo è oltre le aspettative di chiunque. Essi sono stati eliminati dalla disputa del campionato regionale nella loro ultima partita di League Play.

Mentre Francesco continua a registrare numeri incredibili su tutta la linea, che gli è valso l’onore di Golden Striker in questa stagione, tutto ciò non significa nulla per lui se non si traducono in vittorie. “La stagione 7 è stata la mia peggior stagione finora, è una grande delusione soprattutto per quanto mi ha colpito. Abbiamo continuato ad allenarci ed a giocare ogni giorno per tre mesi, ho cercato di migliorare il mio stile di gioco fino al punto in cui avrei pensato al gioco anche nel sonno, ma non ha dato risultati“. L’RLCS europeo è notoriamente piena di talenti, e questo può rendere difficile produrre risultati coerenti nel corso di una stagione. “L’Europa è più pazza che mai adesso.Il cap d’abilità sta crescendo molto, e se i giocatori non riescono ad adattarsi, potremmo vedere un maggior numero di top team cadere nelle prossime stagioni“.

Bisogna pensare che ci sia un certo livello di conforto nel fatto che, indipendentemente dal modo in cui il torneo promozionale, o l’anno nel suo insieme, svanisce, Kuxir97 sarà sempre considerato una delle vere leggende di Rocket League. È qualcosa che ammette anche lui stesso, ma riconosce anche il pericolo di una situazione simile. “È bello avere un’intera comunità che mi riconosce come una leggenda del gioco, e ho imparato a gestire la pressione che può darmi. Ho sempre cercato di non lasciarmi prendere dall’euforia: sviluppare un ego può accecare la tua visione e farti dimenticare i tuoi obiettivi, è la stessa ragione per cui ho evitato per lo più i social media per tutta la mia carriera”.

Kuxir97 Rocket League

Questi sono i sentimenti di un professionista che non vuole altro che provare l’euforia della vittoria ancora una volta. C’è una ragione per cui è una leggenda, ed è perché ha vissuto e ha respirato questo esport sin dal suo inizio.”Voglio concentrarmi sul torneo promozionale“, dice kuxir97 quando gli viene chiesto del suo futuro.

Kuxir97 Rocket League

Rocket League ha poche figure considerate ed avvolte nel mistero come Francesco, ed in gran parte ha intenzione di mantenere tale la situazione, ma egli non è timido quando parla degli obiettivi per il resto della sua carriera. Anche con il recente risultato, ha intenzione di cementarsi come uno dei più grandi giocatori di sempre su Rocket League. Per kuxir97, il suo viaggio non è ancora completo. “Voglio essere ricordato come il miglior giocatore del gioco“, dice kuxir97. “Non sono ancora vicino, ma spero che avrò abbastanza tempo per farlo accadere.

Vuoi seguire kuxir97? Seguilo su Twitter e assicurati di sintonizzarti sul torneo di promozione di questo fine settimana!

Grazie per la lettura

ALTRI ARTICOLI ROCKET LEAGUE:

Marco "Disfact" Scarfone

Sono nel mondo dei videogiochi sin da piccolo e, crescendo, questa passione mi ha portato ad appassionarmi agli eSports. Sono a capo della community di Rocket League in Italia, organizzando tornei e gestendo tutto quanto riguarda il gioco in Italia.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701