RLCS X: il recap del primo weekend

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La nuova attesissima stagione di RLCS ha finalmente preso il via lo scorso weekend con un format completamente rinnovato.

Come già ampiamente previsto nelle settimane che hanno preceduto il calcio d’inizio il nuovo sistema ha regalato la sua buona dose di spettacolo e sorprese.

La decima edizione del torneo più importante al mondo è stata un successo sia sul campo che sugli “spalti”: per godere dell’altissimo livello di gioco proposto dalle squadre europee si sono collegati, tramite Twitch e Youtube, oltre 160.000 (di 168 590 è il picco delle 21.35 durante la serata inaugurale dell’1 agosto). Rocket League prosegue dunque la sua rincorsa ai titoli competitivi più gettonati registrando un interesse notevole per l’inizio della stagione più ricca e ambiziosa mai organizzata nella sua storia, ma quali sono i primi verdetti che ci arrivano dagli incontri di questa settimana?

Le squadre a punteggio pieno

Nel sistema svizzero, che qualifica automaticamente chi vince le prime tre sfide che si trova ad affrontare, c’è spazio per due sconfitte prima di potersi dichiarare fuori dai giochi. Ma ci sono quattro squadre che non hanno di questi problemi: Renault Vitality, FC Barcelona, Dignitas e BDS sono i nomi che hanno risuonato più forte nel primo appuntamento dell’RLCS X. Tre di queste si sono ritrovate con dei nuovi innesti nei rispettivi roster dopo la finestra di mercato, ma il risultato non sorprende poi così tanto; fatta eccezione per i BDS, squadra proveniente dall’ormai decaduta RLRS, tutte le altre avevano delle aspettative piuttosto alte per questa nuova stagione e la serata di sabato è stata solo un’ulteriore conferma del loro stato di forma.

Dai Liquid agli Oxygen: le delusioni più amare

Chi invece non ha retto il peso delle aspettative è invece la formazione del Team Liquid, in cui figura anche il nostro Kuxir97. Prestazioni poco esaltanti e risultati imprevedibili fino alla vigilia, oltre ad una montagna di problematiche da risolvere prima del prossimo evento di questo split autunnale: quello che lega a doppio filo il destino della squadra fresca di arrivo in RLCS con quello del roster francofono degli Oxygen Esports (Ferra, Chausette e Aztral) è una prova lontana da quello che tutti si aspettavano, giocatori compresi. L’eliminazione dal primo evento non è certo una tragedia se si considera la lunghezza della stagione appena cominciata, ma di sicuro è sintomo di una serie di mancanze sulle quali le squadre devono lavorare se vogliono rimettersi in marcia verso il mondiale.

Gli Stormtroopers e la favola di Dead-Monster

Tre giocatori completamente estranei all’RLCS, un nome pescato dalla cultura pop e un simpatico logo disegnato con uno stile semplice e sobrio (a voler essere buoni). Gli Stormtroopers entrano a gamba tesa in una calda domenica di agosto e decidono che è arrivato il loro momento; poco importa se il calendario mette in mezzo dei nomi pesanti come quello degli Oxygen, oltre che sfide senza esclusione di colpi con squadre di tutto rispetto. Inizia così il percorso del team in cui milita anche l’italiano Dead-Monster, che fino ad ora non era mai riuscito a competere nel campionato di punta sulla scena internazionale. Dopo l’ottima prova nel Salt Mine 2, il torneo 1v1 organizzato da JohnnyBoi_i in collaborazione con Psyonix, arriva per lui la qualificazione alla fase successiva di questo primo evento autunnale. Che si tratti finalmente dell’arrivo di un nuovo volto dal Bel Paese nell’olimpo di Rocket League?

Il programma del prossimo weekend

Le migliori 16 squadre che hanno passato la prima fase del torneo si affronteranno questo sabato, 8 agosto, in uno stage a sistema svizzero. Da questa serata si qualificheranno 8 squadre che comporranno il bracket dei playoff in scena domenica 9 gosto a conclusione del primo evento regionale europeo di RLCS. Per l’inizio del primo evento nordamericano dovremo aspettare fino alla settimana prossima (inizio previsto per il 15-16 agosto)

Maggiori informazioni sul format, sui risultati e su tutti i dettagli delle stagione in corso sono reperibili sulla pagina Liquipedia dell’evento.

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701