RLCS X: i BDS siglano la doppietta

RLCS X: i BDS siglano la doppietta

Profilo di RustyFJames
09/09/2020 18:24 di Francesco "RustyFJames" Pitò
 WhatsApp

La vittoria nel primo evento europeo poteva sembrare un fuoco di paglia, un colpo di fortuna in un weekend particolarmente favorevole.

E invece il Team BDS ha ripetuto la prestazione magistrale che era valsa la medaglia d’oro qualche settimana fa, portando a casa anche il secondo evento stagionale.

Ormai non dovrebbe neanche più sorprendere vista la costanza della squadra. I due titoli regionali pesano nella corsa al Major autunnale e potrebbero significare molto in vista del mondiale. Con un risultato di 4-0 sui Vodafone Giants il team di Monkey_M00n, Extra e Marc_By_8 consolida il primo posto nel ranking del vecchio continente, imponendosi come l’ostacolo più difficile da superare. Un inizio di stagione da sogno, dunque, e un livello di gioco che nessuno si aspettava così esplosivo ed efficace; resta solo da capire se i BDS riusciranno a mantenere questo passo fino al prossimo anno, quando sarà il momento (Covid permettendo) di fronteggiare anche le minacce provenienti dall’America.

Oscurati dai campioni

Così vicini, eppure così lontani. I Renault Vitality sono senza dubbio fra i migliori team in Europa per rendimento nel tempo e per gioco proposto sul campo. La squadra aveva anche vinto il torneo pre-stagionale più importante, il Rocket Baguette Summer Grand Prix, senza particolari problemi (confermando le buone sensazioni della vigilia). Tuttavia, nei due main event giocati fin qui sono stati eliminati in semifinale ed entrambe le volte dai BDS. Due domeniche affrontate con poca convinzione? Probabilmente viene più semplice credere che lo stile di gioco dei campioni in carica sia stato superiore alla concorrenza, anche se la concorrenza è vestita in giallo e nero e riporta una vittoria al mondiale appena un anno fa. Certo, se lo split autunnale si chiudesse oggi i Vitality sarebbero tranquillamente qualificati al Major -e quasi sicuramente accadrà-, ma il dominio del roster tutto francese è ufficialmente volto al termine. Il terzo e ultimo evento è in arrivo: la resa dei conti non può attendere.

 

L’amaro weekend dei veterani

Liquid, Endpoint, Magnifico. Se si dovesse descrivere con una parola l’ultima uscita competitiva di questi tre team, di certo sarebbe tutto il contrario del nome di quest’ultimo. Le premesse c’erano tutte; sembrava che il secondo evento potesse essere finalmente la conferma che la strada intrapresa era quella giusta. I Magnifico sono, fra queste squadre con esperienza passata in RLCS, quelli che più si sono avvicinati alla qualificazione con le loro due vittorie nello stage 2 di sabato. Seguono gli Endpoint con una soltanto e i Liquid addirittura con zero, ma questa volta si tratta di un risultato bugiardo. Il roster guidato dal nostro Kuxir97 ha mostrato una crescita esponenziale rispetto alle scorse settimane, riuscendo a mettere in crisi anche i Vitality e giocando per la prima volta quasi al pieno delle proprie capacità. Purtroppo non è bastato, e la squadra è chiamata al miracolo nel terzo evento per un posto al Major. I giovani roster provenienti dalla scena semi-professionistica continuano a sgomitare per arrivare ai piani alti a spese dei veterani, in qualche caso con successo (i BDS ne sono l’esempio lampante). Di questa battaglia all’ultimo sangue beneficia senza dubbio lo spettacolo, in una stagione che si prospetta esaltante già da ora.

AI NASTRI DI PARTENZA L’ITALIAN CUP DI R6S E LA NONA EDIZIONE DELL’ITALIAN ROCKET CHAMPIONSHIP

AI NASTRI DI PARTENZA L’ITALIAN CUP DI R6S E LA NONA EDIZIONE DELL’ITALIAN ROCKET CHAMPIONSHIP

Profilo di Stak
12/09/2022 20:24 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

PG Esports dà il via alla stagione competitiva autunnale con uno speciale doppio appuntamento all’insegna dell’adrenalina, offrendo al suo appassionato pubblico un ricco palinsesto che vede protagonisti due tra i titoli più amati dalla community, Rocket League e Rainbow Six Siege.

Domani, 13 settembre prenderà il via l’Italian Cup di Rainbow Six Siege, la prima Coppa Italia dedicata allo sparatutto tattico di casa Ubisoft, in cui 8 team dei PG Nationals sfideranno 8 squadre della Be Serious, la Lega minore del circuito. Tra le compagini partecipanti non potevano mancare Mkers e Macko, protagoniste dell’entusiasmante finale della scorsa stagione. I primi, Campioni d’Italia in carica, sono pronti a confermare la loro leadership, con l’obiettivo dichiarato di arrivare in European League, mentre i secondi stanno preparando il riscatto dopo la sconfitta in finale durante lo scorso Summer Split.

Una vasta gamma di squadre sarà lì a provare a rendergli la vita difficile, contendendo loro la Coppa, dai veterani Hmble, IGP e Outplayed, agli esperti partecipanti del circuito Be Serious come i 20s, campioni in carica, e i Yutoru. E le new entry? Tranquilli, ci sono anche quelle, pronte a dimostrare il loro valore sotto le insegne di Webidoo, 4Real e Reghium Esports.

I match, come di consueto, saranno trasmessi sul canale Rainbow6IT tutti i martedì e i mercoledì per 14 giornate di emozioni pure e non mancheranno anche nuovi format per le trasmissioni live, con uno studio completamente rinnovato in cui i caster Salvatore “Rakki” Lena, Filippo “Etrurian” Burresi, Valentino “Lordchanka” Allegri e Jodi “ChiNook” Carraro intratterranno il pubblico con numerosi ospiti. Un vero e proprio dibattito in stile talk pensato per tutti gli appassionati di gaming.

Dopo l’enorme successo della scorsa edizione, tornano anche i bolidi dell’Italian Rocket Championship powered by Air Action Vigorsol, per un torneo all’ultima sportellata che incoronerà il team Campione di Italia. A partire dal 13 settembre sul canale Twitch ufficiale della competizione, ItalianRocketChampionship, gli appassionati potranno seguire ogni giovedì e per cinque martedì gli adrenalici match tra i migliori giocatori del titolo firmato Psyonix. Saranno Marco “Goli” Golinelli e Mattia “Tristan” Mele a condurre le dirette, con il prezioso contributo tecnico degli Analyst Caster Marco “Laru” La Rosa e Nicolas Ezequiel “Nickarg” Sosan, mentre Lorenzo “Kuma” Castiglia e Piero “Tanatoss” De Bartolo supporteranno la crew in qualità di Shout Caster.

Le 8 squadre in gara si stanno preparando per darsi battaglia e offrire al pubblico un incredibile spettacolo, tra new entry e grandi ritorni. Saranno due le squadre che si affacciano per la prima volta al torneo di Rocket League: Gl17ch e Twentystars Esports mentre i Cyberground sono pronti a tornare dopo la retrocessione avvenuta nello scorso split.

Non mancheranno, poi, campioni internazionali del calibro di Kuxir e Speed, intenzionati a farsi valere e a mostrare a tutti di che pasta sono fatti. Gli Exeed, i vincitori della scorsa edizione, dovranno difendere il titolo con tutte le loro forze, mentre è da registrare anche il ritorno di Arju per i Reply Totem, vincitore di quattro stagioni degli Italian Rocket Championship, pronto a scendere in campo dopo un periodo di pausa per reclamare il quinto titolo nazionale. Inoltre, per divertire ed emozionare il pubblico con i trick più incredibili tra un match e l’altro, a partire dal 18 ottobre tornerà la Fresh Style Rumble, competizione in cui si sfideranno quattro freestylers nell’intervallo tra il 2 e il 3 match della serata per dimostrare chi è in grado di realizzare le migliori evoluzioni.

Anche questa volta PG Esports ha pensato in grande, sia in termini di produzione che di show, portando agli appassionati italiani una sintesi del meglio che la scena competitiva ha da offrire, con l’inizio di ben due amatissimi tornei in un solo giorno. Tutto ciò anche grazie a partner dell’importanza di Air Action Vigorsol e Intel, rispettivamente Title Sponsor e Main Sponsor dell’Italian Rocket Championship, e di Predator Gaming, che si riconferma, dopo il successo dei PG Nationals, sostenitore dell’Italian Cup. Attraverso la collaborazione con aziende di questo calibro, infatti, PG Esports è in grado di organizzare tornei coinvolgenti e sempre più di successo, ponendosi come punto di riferimento nel settore del gaming competitivo a livello nazionale.

Rainbow Six Siege e Rocket League festeggiano i nuovi campioni italiani

Rainbow Six Siege e Rocket League festeggiano i nuovi campioni italiani

Profilo di Stak
19/07/2022 14:57 di Marco "Stak" Cresta
 WhatsApp

I MKERS E GLI EXEED SONO CAMPIONI ITALIANI DEI DUE TORNEI FIRMATI PG ESPORTS – PG Esports ha regalato agli appassionati una giornata scoppiettante, mettendo in scena uno spettacolo senza precedenti dedicato a tutti i fan del gaming competitivo più emozionante.

Quella appena trascorsa è stata una domenica di esport all’ennesima potenza, che ha visto protagonisti alcuni dei migliori team del panorama competitivo nazionale, con due squadre che si sono messe in particolare evidenza.

Mkers, infatti, hanno trionfato nel PG Nationals di Rainbow Six Siege, mentre gli Exeed si sono portati a casa la coppa dell’Italian Rocket Championship sponsored by Air Action Vigorsol. Si può proprio dire che, anche questa volta, i fan abbiano avuto pane per i loro denti, tra scontri all’ultima kill, tattiche di squadra studiate al millimetro, acrobazie e gol d’autore.

A mettersi particolarmente in mostra sullo sparatutto tattico di casa Ubisoft, è stato l’MVP della competizione Lollo, che ha trascinato i suoi Mkers fino alla tanto agognata finale contro i Macko, finita con un secco 3 -1.

Non si può certo dire si sia trattata di una sfida senza colpi di scena, tra giocate di altissimo livello e un risultato davvero in bilico fino all’ultimo, espressione di uno scontro come se ne vedono pochi nel panorama competitivo italiano e non solo.

La corsa degli Exeed su Rocket League

Di certo, non sono stati da meno i match dei playoff che hanno visto impegnati i migliori giocatori di Rocket League, dai quali sono scaturiti i due, agguerritissimi, team finalisti. A dare spettacolo nella sfida clou del torneo sono stati i NoFear Gaming e gli Exeed, che si sono dati battaglia tra una sportellata e l’altra per il titolo nazionale.

A spuntarla sono stati proprio gli Exeed, che sono riusciti a imporsi sugli avversari per 4 a 2 dopo aver dato vita a una finale davvero degna di questo nome, anche grazie a un pubblico appassionato e carico come non mai, che ha fatto sentire da casa tutto il calore di cui avevano bisogno ai player coinvolti.

Tra i giocatori, quelli che sono riusciti spiccare di più sono stati Sorius, degli Exeed, e Davoof, dei NoFear Gaming, eletti a furor di popolo come migliori player delle finali, mentre a livello di team, la vera sorpresa sono stati i Webidoo Gaming.

Alla loro prima partecipazione, infatti, sono riusciti ad arrivare a un passo dalla finale, perdendo l’ultima fase del Winner Bracket per 2 a 3, sfiorando di un soffio il sogno di competere fino in fondo per il titolo nazionale.

Anche questa volta PG Esports ha alzato l’asticella dello spettacolo, sia in termini di produzione che di show, portando agli appassionati italiani una sintesi del meglio che la scena competitiva ha da offrire, con ben due main event in un solo giorno.

Tutto ciò anche grazie a partner dell’importanza di Air Action Vigorsol e Intel, rispettivamente Presenting Partner e Main Sponsor dell’Italian Rocket Championship, e di Predator Gaming, Main Sponsor del PG Nationals di Rainbow Six Siege.

Attraverso la collaborazione con aziende di questo calibro, infatti, PG Esports è in grado di organizzare tornei coinvolgenti e sempre più di successo, ponendosi come punto di riferimento nel settore del gaming competitivo a livello nazionale.

Rainbow Six Siege e Rocket League: le finali dei rispettivi campionati italiani si terranno il 17 luglio

Rainbow Six Siege e Rocket League: le finali dei rispettivi campionati italiani si terranno il 17 luglio

Profilo di Rios
14/07/2022 15:48 di Mario "Rios" Cristofalo
 WhatsApp

Un concentrato di pura adrenalina attende tutti gli appassionati di Rainbow Six Siege e di Rocket League per una domenica, quella del 17 luglio, che si preannuncia come un appuntamento davvero senza precedenti. Saranno ben due le finali a essere disputate lo stesso giorno, quella del PG Nationals di Rainbow Six Siege e quella dell’Italian Rocket Championship Air Action Vigorsol, ovviamente in diretta Twitch sui canali ufficiali Rainbow6IT e ItalianRocketChampionship.  

Nello specifico, i fan del frenetico titolo firmato Psyonix potranno godersi, a partire dalle 15:00, i Playoff, che vedranno impegnati i team che si sono messi maggiormente in mostra nel corso del torneo, ovvero i capilista Exeed, No Fear Gaming, Webidoo Gaming e Esports Empire.

Durante questa fase, i primi classificati si scontreranno contro i quarti, mentre i secondi sfideranno i terzi, andando a decretare la composizione del Winner e del Loser Bracket in base al punteggio ottenuto.

Le finali italiane di Rainbow Six Siege e Rocket League

Al termine dei Playoff avrà inizio il vero spettacolo della finale, che vedrà fronteggiarsi le due squadre che hanno trionfato nella fase precedente in un’incredibile serie di partite al meglio delle 7. Riusciranno gli Exeed a mantener fede al percorso vincente intrapreso finora e a laurearsi campioni dell’Italian Rocket Championship Air Action Vigorsol, o dovranno piegarsi alla fame di vittoria degli avversari?

A infiammare la giornata, però, non saranno solo i ruggenti motori dei bolidi di Rocket League. Ci sarà anche la strategia e le abilità messe in campo dagli operatori di Rainbow Six Siege, lo sparatutto tattico firmato Ubisoft, ormai punto di riferimento per i fan del genere.

Verranno infatti disputate le finali del PG Nationals di Rainbow Six Siege, che vedranno impegnati i migliori team italiani in una serie di scontri che si preannunciano adrenalinici e ricchi di sorprese, tra tattiche di squadra studiate al millimetro e kill all’ultimo secondo.

La resa dei conti arriva dopo tre mesi filati di puro spettacolo. Durante i quali non sono certo mancate partite mozzafiato che hanno tenuto gli spettatori incollati alla sedia in diverse occasioni. Il team campione avrà la possibilità di rappresentare l’Italia all’esclusiva Challenger League Europea. Questo darà una chance unica per affrontare i migliori player di tutto il continente. 

Insomma, si può proprio dire che PG Esports, ancora una volta, abbia fatto le cose in grande. Ed ha portato all’appassionato pubblico italiano una sintesi del meglio che la scena competitiva ha da offrire, con ben due main event in un solo giorno.

I partner

Tutto ciò anche grazie a partner dell’importanza di Air Action Vigorsol e Intel. Rispettivamente Presenting Partner e Main Sponsor dell’Italian Rocket Championship. Ma anche di Predator Gaming, Main Sponsor del PG Nationals di Rainbow Six Siege. Attraverso la collaborazione con aziende di questo calibro, infatti, PG Esports è in grado di organizzare tornei coinvolgenti e sempre più di successo. Ponendosi come punto di riferimento nel settore del gaming competitivo a livello nazionale.