RLCS X: i BDS siglano la doppietta

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La vittoria nel primo evento europeo poteva sembrare un fuoco di paglia, un colpo di fortuna in un weekend particolarmente favorevole.

E invece il Team BDS ha ripetuto la prestazione magistrale che era valsa la medaglia d’oro qualche settimana fa, portando a casa anche il secondo evento stagionale.

Ormai non dovrebbe neanche più sorprendere vista la costanza della squadra. I due titoli regionali pesano nella corsa al Major autunnale e potrebbero significare molto in vista del mondiale. Con un risultato di 4-0 sui Vodafone Giants il team di Monkey_M00n, Extra e Marc_By_8 consolida il primo posto nel ranking del vecchio continente, imponendosi come l’ostacolo più difficile da superare. Un inizio di stagione da sogno, dunque, e un livello di gioco che nessuno si aspettava così esplosivo ed efficace; resta solo da capire se i BDS riusciranno a mantenere questo passo fino al prossimo anno, quando sarà il momento (Covid permettendo) di fronteggiare anche le minacce provenienti dall’America.

Oscurati dai campioni

Così vicini, eppure così lontani. I Renault Vitality sono senza dubbio fra i migliori team in Europa per rendimento nel tempo e per gioco proposto sul campo. La squadra aveva anche vinto il torneo pre-stagionale più importante, il Rocket Baguette Summer Grand Prix, senza particolari problemi (confermando le buone sensazioni della vigilia). Tuttavia, nei due main event giocati fin qui sono stati eliminati in semifinale ed entrambe le volte dai BDS. Due domeniche affrontate con poca convinzione? Probabilmente viene più semplice credere che lo stile di gioco dei campioni in carica sia stato superiore alla concorrenza, anche se la concorrenza è vestita in giallo e nero e riporta una vittoria al mondiale appena un anno fa. Certo, se lo split autunnale si chiudesse oggi i Vitality sarebbero tranquillamente qualificati al Major -e quasi sicuramente accadrà-, ma il dominio del roster tutto francese è ufficialmente volto al termine. Il terzo e ultimo evento è in arrivo: la resa dei conti non può attendere.

 

L’amaro weekend dei veterani

Liquid, Endpoint, Magnifico. Se si dovesse descrivere con una parola l’ultima uscita competitiva di questi tre team, di certo sarebbe tutto il contrario del nome di quest’ultimo. Le premesse c’erano tutte; sembrava che il secondo evento potesse essere finalmente la conferma che la strada intrapresa era quella giusta. I Magnifico sono, fra queste squadre con esperienza passata in RLCS, quelli che più si sono avvicinati alla qualificazione con le loro due vittorie nello stage 2 di sabato. Seguono gli Endpoint con una soltanto e i Liquid addirittura con zero, ma questa volta si tratta di un risultato bugiardo. Il roster guidato dal nostro Kuxir97 ha mostrato una crescita esponenziale rispetto alle scorse settimane, riuscendo a mettere in crisi anche i Vitality e giocando per la prima volta quasi al pieno delle proprie capacità. Purtroppo non è bastato, e la squadra è chiamata al miracolo nel terzo evento per un posto al Major. I giovani roster provenienti dalla scena semi-professionistica continuano a sgomitare per arrivare ai piani alti a spese dei veterani, in qualche caso con successo (i BDS ne sono l’esempio lampante). Di questa battaglia all’ultimo sangue beneficia senza dubbio lo spettacolo, in una stagione che si prospetta esaltante già da ora.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701