RLCS X: Colpaccio Rogue in Nordamerica!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

I Rogue trionfano nel terzo evento nordamericano di RLCS X, ribattezzato in RLCS X Games a seguito della partnership con la celebre competizione annuale di sport estremi.

Dopo una faticosa permanenza nell’Upper Bracket – in cui la squadra ha vinto tutti gli incontri per un solo game di differenza – la finalissima ha dato ragione ai tre ragazzi in maglia blu scuro, capaci di dominare gli ex campioni del mondo degli NRG. Questi ultimi concludono con un secondo posto sia nell’evento che nel ranking generale, consolidando la loro posizione fra i team più forti nella regione transoceanica e ponendosi come ostacolo alla scalata quasi inarrestabile di Envy e Spacestation Gaming. La conversazione adesso si sposta inevitabilmente sul Major Invernale, in programma a fine febbraio: chi riuscirà a conquistare uno dei titoli più ambiti dell’intera stagione?

Chi la Turo la vince

Perseverare. Nel vocabolario di Leonardo Wilson – alias Turinturo – questo verbo è sottolineato più e più volte. Lo dimostrano i suoi risultati in carriera, a partire dalle prime esperienze competitive nella vecchia RLRS (fino all’anno scorso la serie B dell’RLCS) fino al suo approdo alla prestigiosa corte dei Rogue nell’aprile del 2020. In un primo momento si limita ad un ruolo marginale come riserva ma si dimostra fin da subito una risorsa essenziale per il team, che gli dà fiducia e lo mantiene nel roster per la stagione competitiva più grande di sempre. Nell’ultimo evento invernale prima del Major quella stessa fiducia viene ripagata: la vittoria dello scorso weekend vale infatti il quarto posto nel ranking, che si traduce in grandi possibilità per la corsa al mondiale 2021. A giudicare dalle recenti prestazioni del trio (completato da Firstkiller e Taroco) sembra proprio che la tanto attesa rinascita dei Rogue sia ormai arrivata, ma per un’ultima conferma non ci resta che aspettare la fine dello Split Invernale.

RLCS X e audience: i numeri si confermano in salita nella notte magica dei Rogue

Oltre alla tensione agonistica sui campi virtuali, continua ad aumentare la viewership dell’evento di punta sulla scena di Rocket League. I picchi si registrano ovviamente durante le finalissime, ma l’ondata di nuovi spettatori mantiene stabili le cifre anche nelle fasi più fredde del torneo. È lecito chiedersi se il Major Invernale sarà in grado di superare i numeri record del suo corrispettivo autunnale, durante il quale si sono registrati 232.777 utenti in contemporanea a seguire col fiato sospeso le partite decisive. Ora che il gioco è disponibile a tutti gratuitamente gli spettatori sembrano destinati a crescere, e il 2021 si prospetta come l’anno del lancio definitivo.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701