r6s european league

Ubisoft annuncia l’European League: cambio alla struttura esport di R6S

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

R6S European League – Durante la serata di ieri è stata ufficialmente presentata la Rainbow Six Siege European League, nuovo importante tassello della rinnovata scena competitiva dello sparatutto di Ubisoft R6S.

Dopo anni ed anni di onorato servizio, viene infatti dimessa la precedente struttura competitiva per lasciare posto alle quattro nuove leghe continentali che serviranno per decretare i finalisti del Six Invitational, da quest’anno il più importante evento della scena esportiva di R6S.

L’Europa, l’America Latina, il Nord America e l’Asia-Oceania avranno ognuno un proprio campionato, dai quali le migliori squadre del mondo potranno accedere alla fase finale della competizione, ovvero ai Six Invitational, le finali che decreteranno la squadra migliore dell’anno.

R6S – European League trailer

Di seguito il comunicato ufficiale con i dettagli sulla questione:

Come vi abbiamo rivelato durante il Six Invitational 2020, un importante aggiornamento è in arrivo per il programma di eSport di Tom Clancy’s Rainbow Six® Siege. Le quattro regioni esistenti – Europa, Nord America, America latina e Asia-Oceania – competeranno ora in parallelo nei loro programmi regionali dedicati, i quali a loro volta consentono l’accesso al Six Invitational, l’evento clou dell’anno competitivo di Rainbow Six.

Per l’Europa, l’azione ha inizio il 22 giugno, con la prima giornata della nuova European League.

Nell’attesa di inaugurare questo nuovo capitolo degli eSport di Rainbow Six in Europa, passiamo in rassegna i cambiamenti in arrivo.

STRUTTURA GLOBALE

Ciascuna lega regionale è inserita in un programma globale organico: un’unica corsa alla qualificazione al Six Invitational. Le squadre partecipanti ai quattro programmi regionali, che comprendono 3 Major e le leghe regionali, saranno classificate in base a un nuovo e perfezionato sistema a punti che premia le prestazioni regolari.

Ciascuna stagione competitiva ha la durata di circa un anno, da marzo al febbraio dell’anno successivo. Ogni stagione sarà divisa in 4 quarti. I primi tre quarti, che corrispondono alle 3 fasi delle leghe regionali, prevedono 5 settimane di gioco e si concludono con un Six Major che mette insieme 16 fra le migliori squadre del mondo: quattro per ciascuna regione. Ciascuna fase mette in palio un montepremi in denaro e punti per la classifica globale. La classifica globale stabilisce le sedici squadre che ottengono un posto al Six Invitational di quell’anno. Successivamente alle 3 fasi, l’ultimo quarto della stagione sarà dedicato alle finali regionali e alle retrocessioni. La stagione si concluderà infine con il Six Invitational, l’evento culminante dell’anno competitivo di Rainbow Six, che incoronerà la squadra migliore del mondo.

4 squadre extra avranno un’ultima possibilità di accedere al Six Invitational (che diventa così di fatto una competizione a 20 squadre) tramite le qualificazioni regionali aperte.

La prima stagione del 2020 rappresenta un’eccezione di rilievo nella struttura globale. In quanto periodo di transizione nonché “tramonto” del vecchio programma Pro League, quest’anno le fasi saranno ridotte a 2, in previsione di due Six Major.

[R6S] News - EU Program

EUROPEAN LEAGUE R6S

La European League rappresenta il culmine della scena competitiva di R6S in Europa. Sarà composta da dieci squadre in totale e, per questa prima stagione 2020, le squadre saranno le migliori otto provenienti dalla Stagione XI della Pro League europea e dalle migliori due della Challenger League europea Stagione XI.

Svolgendosi in parallelo con gli altri programmi regionali di Asia-Oceania, Nord America e America latina, la European League si dividerà in 3 fasi. Ogni fase consiste in 9 giornate inserite in un girone all’italiana in cui ogni squadra incontra le altre almeno una volta. La vittoria vale 3 punti, il pareggio 1 e la sconfitta zero. Ciascuna fase si conclude quando tutte le squadre hanno incontrato le altre una volta.

Le partite della European League saranno trasmesse in diretta streaming ogni lunedì e mercoledì a partire dalle 18 CEST sui canali di eSport di Rainbow Six su Twitch e YouTube.

In base al sistema di punti della European League, una volta conclusa una fase le prime 4 squadre in classifica si qualificheranno al Six Major. In base al loro piazzamento finale nella competizione, le migliori 4 squadre otterranno anche punti validi per la classifica globale in vista della qualificazione al Six Invitational.

Anche se non avranno la possibilità di partecipare al Six Major, le squadre classificate tra il 5° e l’8° posto otterranno comunque punti validi per la classifica globale ai fini della qualificazione al Six Invitational.

Le 3 fasi della European League seguono il medesimo modello. All’inizio di ogni nuova fase, la classifica della European League sarà azzerata.

Infine, al termine di tutte e 3 le fasi della European League, le classifiche delle 3 fasi vengono combinate per formare la classifica finale di stagione per la regione. Le migliori 4 squadre si contenderanno quindi il titolo di campioni europei durante un evento speciale. Sul versante opposto della classifica finale, la squadra in ultima posizione verrà retrocessa alla Challenger League europea, mentre la squadra al 9° posto parteciperà ai playoff per la retrocessione.

[R6S] News - EU Program

LA CHALLENGER LEAGUE EUROPEA E I CAMPIONATI NAZIONALI, FONDAMENTA DELL’ECOSISTEMA

La Challenger League europea rappresenta la via d’accesso alla European League. Ma, prima di arrivare alla Challenger League, le squadre devono dimostrare la loro abilità in campo nazionale.

La scena europea trae la sua forza da un parco giocatori estremamente abili e dotati provenienti da ogni parte della regione. A partire da questa stagione, i programmi nazionali europei riceveranno maggiore importanza, andando così a costituire una scena di eSport su più livelli che consentirà la partecipazione di un numero sempre maggiore e più eterogeneo di giocatori. Fin dagli inizi del programma di eSport di Rainbow Six, 4 anni fa, lo sviluppo delle scene locali europee è stato un obiettivo di estrema importanza. Con il nuovo programma europeo, ci spingiamo anche oltre. La vittoria in un programma nazionale costituirà un canale d’accesso alla Challenger League giacché la squadra campione nazionale avrà diritto a partecipare alla successiva stagione della Challenger League europea. Se la squadra campione nazionale è già nella Challenger League europea, sarà la seconda classificata a qualificarsi e così via.

Al termine della Challenger League europea, solo le migliori 2 squadre avranno la possibilità di accedere alla stagione successiva della European League.

Queste 2 squadre si affronteranno nei playoff per la retrocessione, organizzati durante le finali regionali. La squadra vincitrice della sfida prenderà il posto della squadra ultima classificata nella European League. La squadra perdente giocherà un’ulteriore partita contro la squadra classificata al 9° posto della European League, per stabilire chi tra di esse parteciperà alla stagione successiva.

[R6S] News - EU Program

Riepilogando: la Challenger League europea comprende 12 squadre suddivise nel modo seguente:

  • Le 9 squadre campione dei campionati nazionali europei. Per il 2020, queste includono Francia, GSA (Germania/Svizzera/Austria), Regno Unito, Spagna, Italia, Scandinavia, Benelux, Polonia e Russia.
  • 2 squadre provenienti dalle retrocessioni: la squadra automaticamente retrocessa dalla European League (ovvero l’ultima in classifica) e la perdente dei playoff per la retrocessione. Per la nostra stagione inaugurale 2020, tuttavia, i 2 posti assegnati saranno posti di “retaggio”, basati sulle prestazioni delle squadre nella Challenger League Stagione XI. I posti andranno alle squadre classificate al 3° e 4° posto, rispettivamente DefuseKids e PENTA.
  • 1 Qualificazione open

Le squadre della Challenger League si sfideranno secondo il seguente format:

  • Fase a gironi: Le squadre saranno divise in due gruppi da sei, in base alla posizione in classifica nelle precedenti stagioni. La fase consisterà in un girone all’italiana al meglio di 1. Le quattro migliori squadre di ogni girone passano ai playoff.
  • Playoff: Le quattro migliori squadre in ogni girone si affronteranno a novembre, per decidere le due squadre che avanzeranno alla finale regionale. Maggiori dettagli sui playoff saranno disponibili in seguito.
  • Finali regionali: vedi sotto.

Le partite della Challenger League europea cominceranno a disputarsi in autunno. Maggiori dettagli saranno disponibili in seguito.

IL PERCORSO PER IL TITOLO DI CAMPIONI EUROPEI

La finale regionale, che si terrà a dicembre, stabilirà quale sia davvero la squadra migliore della regione. In Europa, ciò si traduce in un evento speciale: la finale della European League (finale EU).

In base alla classifica finale della European League – in cui confluiscono i risultati delle 3 fasi – le quattro squadre migliori si qualificheranno per la finale EU.

Nel corso di questo evento si terranno anche i playoff per la retrocessione, per stabilire le due squadre che parteciperanno alla European League nella stagione successiva. Ulteriori informazioni sul formato della finale EU verranno comunicate in seguito.

SCOPRITE UN’ESPERIENZA DI VISIONE TUTTA NUOVA

Con la stagione 2020, Ubisoft farà un grosso passo avanti per rinnovare l’esperienza di visione dei propri campionati di eSport, inaugurando uno studio di trasmissione nuovo di zecca.

Mentre le partite della European League e della Challenger League disputate dalle nostre squadre professioniste si terranno online, i nostri conduttori trasmetteranno e commenteranno dal nuovo studio di Parigi.
I nostri conduttori e tutto il team di Ubisoft che lavora dietro le quinte non vedono l’ora di accogliervi nella nuova casa degli eSport di Rainbow Six Europa.

Sebbene preferiamo non spoilerare nulla dello studio per non rovinare l’effetto sorpresa, eccovi una piccola anteprima in attesa dell’inizio della prima partita:

• Strumenti premium e materiali di supporto ai nostri conduttori.

• Un’area di analisi dedicata che consentirà allo staff di fornire informazioni e approfondimenti.

• Nuovi tipi di contenuti in aggiunta all’emozionante azione delle partite, tra cui dibattiti, editoriali, contenuti interattivi e altro ancora.

• Miglioramenti tecnici che garantiranno un’esperienza di streaming molto più coinvolgente ai nostri spettatori.

Poiché la salute e la sicurezza dei nostri commentatori, dello staff tecnico e dei nostri partner è la nostra priorità assoluta, il nuovo studio non sarà ancora pronto per le prime giornate della European League. Il 22 giugno, in occasione dell’inizio delle partite, vedrete una versione “light” dello studio. Si tratta di una soluzione temporanea e, non appena le condizioni lo permetteranno, lo studio vero e proprio entrerà in azione! Vi forniremo maggiori informazioni al più presto. Continuate a seguirci.

Per rimanere sempre aggiornati su tutte le attività relative ai nostri eSport seguite Rainbow Six Esports e i nostri nuovissimi account regionali di EuropaNord AmericaAsia-Oceania e America latina su Twitter. Per tutti i retroscena, seguite Rainbow Six Esports su Instagram. Per maggiori dettagli su Rainbow Six Siege, consultate i nostri articoli precedenti.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701