Tencent entra in partnership con Bluehole per PUBG in Cina!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sarà la celebre Tencent ad avere i diritti esclusivi per il titolo PUBG nella gigantesca Repubblica Popolare Cinese.
La Società per Azioni cinese con sede a Shenzhen ha infatti reso noto di aver aggiunto anche PlayerUnknown’s Battlegrounds alla lista dei giochi da lei trattati in Cina…lista dove sono già presenti titoli come League of Legends di Riot e Clash Royale di Supercell.
Tra le mansioni che Tencent dovrà svolgere vi sarà anche un rigido controllo rispetto alla possibilità dei giocatori cinesi di usare cheat o hack: questo problema è noto nell’ambiente di PUBG ed è recente la notizia nella quale segnalavamo la chiusura di quasi 700.000 account di gioco perché ritenuti “corrotti” da programmi proibiti in gioco e che ne rovinano l’esperienza.

Per PUBG quindi, ci si appresta a vedere una rapida ascesa anche nel colosso asiatico, similarmente a quanto accaduto per gli altri due titoli trattati da questa gigantesca Società attiva nel mondo di internet e della telefonia.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701