1 milione e mezzo di giocatori durante la settimana: Bluehole si scusa per i problemi ai server!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Su PlayerUnknown’s Battlegrounds si è appena concluso un fine settimana di fuoco, con un’elevatissima partecipazione ed un’altrettanto alta serie di problemi che hanno afflitto l’esperienza di gioco di migliaia e migliaia di giocatori.
In pochi giorni il fenomenale titolo di Bluehole ha potuto vantare la partecipazione di più di un milione e mezzo di giocatori in tutto il mondo (come annunciato da Steam Charts)…un dato impressionante che serve a comprendere ancora di più quanto PUBG sia un sostanziale colosso e futuro titolo di punta per la scena dei videogame e, perché no, anche di quella eSports.

Questo dato ha però inesorabilmente contribuito alla nascita di un problema che ha causato non pochi grattacapi al team di Bluehole: i server hanno infatti manifestato diversi problemi, impossibilitando molti utenti a portare a termine o ad iniziare le proprie sessioni di gioco.
Le ragioni dietro questo momentaneo debuff ai server non è stato ancora individuato ma diversi osservatori hanno notato come quello scatenatosi durante il week end sia un problema figlio della troppo (veramente troppo, ndr) esplosiva crescita di un titolo le cui previsioni di diffusione erano decisamente inferiori a quelle che poi ci sono effettivamente state.

Poco male per Bluehole (che comunque, con tantissima umiltà e dimostrando un’incoraggiante voglia di lavorare in modo incessante chiede scusa in mondo visione dal suo profilo Twitter ufficiale) che deve però, nel più breve tempo possibile, dare una svolta a questa situazione ed adeguarsi a quella che è ormai un’acclarata realtà: il loro gioco è un titolo paurosamente diffuso ed apprezzato in tutto il mondo e tutto quello che riguarda PUBG deve assolutamente essere fatto e gestito al medesimo livello!


1 milione e mezzo di giocatori durante la settimana: Bluehole si scusa per i problemi ai server!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701