Presentata la Serie B Esports: anche i MKERS dietro l’organizzazione del campionato!

Presentata la Serie B Esports: anche i MKERS dietro l’organizzazione del campionato!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Pochi minuti fa è stata data una nuova elettrizzante notizia per l’intera scena nazionale del mondo esports: molto presto inizierà infatti la prima edizione di “B esports“, il campionato ufficiale “esportivo” della Lega Serie B.

Dopo la eSerieA Tim quindi alla nuova lega cadetta, che a differenza del campionato maggiore avrà 20 squadre partecipanti (le stesse impegnate nella seconda divisione nazionale) e verrà giocato unicamente su Pes 2020, licenziatario esclusivo dei diritti della Serie BKT nel mondo dei videogiochi per la stagione 19/20. L’organizzazione e la gestione dell’intero progetto sarà prodotta da A.C.M.E e da MKERS, società rispettivamente esperte nell’organizzazione di eventi e nelle attività del settore eSport oltre che figure protagoniste all’interno del panorama competitivo italiano.

Quella che sta per iniziare sarà tuttavia un’avventura molto diversa rispetto al passato per MKERS, con il CEO Paolo Cisaria che ha infatti dichiarato: ‘Un nuovo asset si aggiunge al nostro percorso. Dopo la possibilità di poter gestire il Pala Games di Romics, ci troviamo davanti ad un’altra sfida importante e all’opportunità di consolidare il posizionamento raggiunto nel settore eSport’.

Il campionato inizierà il prossimo 24 Febbraio quando si svolgeranno le selezioni ufficiali per essere scelti tra i 40 giocatori che andranno a sfidarsi nella prima stagione (due per ogni squadra).
Le varie fasi si svilupperanno nel seguente modo:

  • 1a fase – Dal 24 febbraio al 5 aprile sarà infatti possibile, a tutti, iscriversi alle selezioni per far parte dei 40 player (due per squadra) che saranno poi chiamati a disputare il primo campionato ufficiale eSports della Serie BKT.
  • 2a fase – Le qualificazioni avverranno attraverso 9 tornei (il 29 febbraio, l’1, il 7, l’8, il 14, il 15, il 21, il 22 e il 28 marzo) da cui usciranno 36 vincitori. Gli altri quattro saranno scelti al Romics, rassegna internazionale sul fumetto, l’animazione, i videogiochi, il cinema e l’intrattenimento organizzata a Roma, dal 2 al 5 aprile dove la Lega B avrà un suo spazio nel quale organizzare tornei. Sempre al Romic si svolgerà l’estrazione dell’abbinamento player-squadra.
  • 3a fase – Quindi il 9 aprile, e fino al 21 maggio, si disputerà il vero e proprio campionato, con 19 giornate di andata e ritorno, 13 delle quali on-line e 6 invece offline, cioè con eventi dal vivo nelle città della Serie BKT.
  • 4a fase – Infine la quarta e ultima fase, con le finali del torneo: prima e seconda classificata e le due vincenti dei playoff online si sfideranno in semifinali e finale, per decretare il vincitore del primo campionato BeSports, il giorno prima e nella medesima città della finale playoff della Serie BKT 2019/20.

In merito alla straordinaria iniziativa è recentemente intervenuto il presidente della Lega B Mauro Balata , che in qualità di massimo rappresentante della serie cadetta ha affermato: ‘Mutano le esigenze, si aggiornano gli strumenti ma la B è comunque al fianco dei propri appassionati con i valori di sempre, quelli legati alla territorialità e ai giovani. Il videogioco è un fenomeno molto seguito dai ragazzi e l’organizzazione di eventi legati agli eSports nelle nostre città, prima e dopo le partite di campionato, può essere un’opportunità per riempire ancor più gli stadi. Rappresentano infatti un importante movimento globale, con milioni di visualizzazioni e con un potenziale di ricavi e di visibilità per il nostro campionato e per gli sponsor veramente notevole. Una vera e propria rivoluzione ispirata al ‘Thinking modern’ della Lega B, che pone al centro le società, i tifosi e le nuove generazioni’.

FIDE, AL VIA LE QUALIFICHE DI eFOOTBALL PER BALI 2022

FIDE, AL VIA LE QUALIFICHE DI eFOOTBALL PER BALI 2022

Profilo di Stak
 WhatsApp

FIDE Federazione Italiana Discipline Elettroniche, in qualità di rappresentante per l’Italia, ha definito la partecipazione al “World Esports Championship Bali 2022” per eFootball (Konami).

Poiché il processo di partecipazione segue la naturale evoluzione dei buoni risultati ottenuti dalle scorse edizioni, FIDE comunica di aver aperto ufficialmente il percorso che porterà alla selezione del rappresentante italiano
per eFootball.

Il processo di selezione del rappresentante italiano alla manifestazione internazionale in Indonesia è stato affidato alla eSports Academy.

L’organizzazione attiva attualmente su tutto il territorio internazionale dove intrattiene collaborazioni con partner sportivi di altissimo profilo, a breve darà il via al torneo di selezione valevole come qualifiche riconosciute ufficialmente dal circuito IESF.

Il vincitore sarà il rappresentante ufficiale. Il torneo si svolgerà su piattaforma PS4. Tutte le informazioni potranno essere visualizzate sul portale www.esportsacademy.it. Per partecipare è richiesta la tessera FIDE.

L’International Esports Federation (IESF) ha rivelato nelle scorse settimane i sei titoli di gioco che saranno presenti nei prossimi Campionati mondiali di esports 2022. Si prevede che oltre 120 nazioni parteciperanno all’evento di punta di IESF in Indonesia.

Bali infatti sarà la sede che ospiterà le finali dei campionati WE 2022 dal 27 novembre al 9 dicembre 2022. L’Italia, reduce dall’ottima prestazione di Eilat 2021, parteciperà ancora una volta nel tentativo di conquistare il titolo di Campione del Mondo di eFootball.

Reply Totem raggiunge i playoffs per i mondiali di eclub di FIFA22

Reply Totem raggiunge i playoffs per i mondiali di eclub di FIFA22

Profilo di Stak
 WhatsApp

Riceviamo e pubblichiamo.

Il trio di Reply Totem raggiunge la qualificazione ai playoffs per i mondiali di eclub di FIFA22 che si terranno a giugno e che vedranno 4 degli 8 team partecipanti nella nostra zona passare alla fase successiva.

A rappresentare la penisola in qualità di unico team qualificato con giocatori italiani saranno Andrea “Montaxer” Montanini, Antonio “Santill1” Santillo e Giuseppe “Ferraro_Peppe” Ferraro.

Partiti a dicembre con la fase di pre-qualificazione, sono riusciti, settimana dopo settimana, a passare dalla divisione 3 fino alla divisione 1.

Un torneo di altissimo livello con squadre di spessore quali FNATIC, Team Vitality, Hertha Berlino, Manchester City Esports, Schalke 04, che ha visto il team nero-verde macinare vittorie su vittorie fino all’agognata qualificazione.

Adesso testa ai playoff del 9-10 Giugno, dove i ragazzi dovranno lottare con le unghie e con i denti per agguantare la Top 4, unico risultato possibile per accedere alle finali mondiali di eclub, una delle competizioni più importanti del titolo targato EA.

Italia Vice Campione del mondo di Tekken in Israele

Italia Vice Campione del mondo di Tekken in Israele

Profilo di Stak
 WhatsApp

Non si è purtroppo conclusa con una medaglia d’oro l’avventura dell’Italia ai mondiali IeSF ospitati nella città di Eilat, in Israele.

I due azzurri, ovvero il talento di Tekken 7 Carlo Vinci, ed il fortissimo Raffaele Pagliuca di eFootball, hanno comunque dato prova di meritare un posto nella TOP internazionale dei loro rispettivi titoli, essendo riusciti a concludere letteralmente ad un passo dalla “grande impresa”.

Raffaele Pagliuca è stato il primo dei due a giocarsi le sue possibilità ad Eilat, ma si è dovuto “accontentare” di un quarto posto finale a seguito di alcuni problemi tecnici che hanno condizionato la sua semifinale. Proprio questi stessi problemi tecnici non hanno messo nelle condizioni il nostro Raffaele di disputare la finale per il 3°/4° posto, con l’azzurro che, insieme a FIDE, ha ufficialmente presentato un ricorso all’IeSF.

In merito, il canale Facebook della Federazione Italiana Discipline Elettroniche ha emesso il seguente comunicato: “L’Italia termina l’avventura all’Esports World Championship 2021 di eFootball al quarto posto. Dopo una semifinale nettamente condizionata da problemi tecnici a nostro sfavore, c’è stata la volontà dell’atleta di non disputare la finale terzo e quarto posto non ricorrendo per lui le condizioni idonee.

Dopo aver presentato reclamo ufficiale la nostra posizione resta la stessa. Dispiace per questo finale turbolento ripetiamo condizionato da problemi tecnici che non dipendono da nessuno ma che potevano essere affrontati in una modalità diversa. Nonostante tutto i complimenti al nostro Raffaele Pagliuca per le qualità espresse nel mondiale“.

Se su eFootball l’Italia festeggia comunque una storica TOP4, ancora migliore è stato il risultato raggiunto da Carlo Vinci, che su Tekken 7 si è spinto fino alla finale assoluta della competizione, dovendosi arrendere solamente davanti alla Corea del Sud.

Carlo ha infatti sgretolato il Belgio per 4-2 in semifinale, conquistando cosi una Top2 che ha un sapore “leggendario” per l’Italia, ma purtroppo non è riuscito ad andare oltre un comunque dignitosissimo 5-2 finale, al termine di una partita ben combattuta dall’italiano.

Con il secondo posto di Carlo Vinci si chiude quindi l’esperienza azzurra a questa edizione dei mondiali di Eilat, un risultato comunque storico per una nazione “giovanissima” di esport come la nostra, che deve assolutamente far ben sperare per il futuro del movimento!