Settimana finale di Overwatch League: Fuel, Shock e Charge trovano un risultato positivo

Condividi su WhatsApp  WhatsApp


Male i Mayhem, continuano a deludere gli Outlaws e i Fusion sono sottotono

Ieri sera è cominciata l’ultima settimana di questo secondo Stage di questa stagione 2019 della Overwatch League.Su tre match arriva un risultato atteso, uno inaspettato e l’ultimo presagito. Andiamo a vedere insieme come sono andati gli scontri della settimana.

Dallas Fuel 3 – Florida Mayhem 1

Risultato atteso per la sfida americana tra Fuel e Mayhem, con il team della Florida che riesce a strappare un punto al team texano. Un risultato atteso per questa sfida, che riserva a tratti anche delle sorprese, specialmente per i fan dei Mayhem. Busan è molto combattuta, con i Fuel che riescono a strappare una vittoria per 2 a 1, ma già da Anubis le cose rallentano e la mappa vede un continuo avanti ed indietro con il team giallorosso che porta il match in pareggio con 6 CP conquistati contro i 5 dei Fuel. Dopo la ripresa il team di Dallas preme sempre più il piede sull’acceleratore: su King’s Row i Mayhem cedono alla pressione perdendo la mappa 3 a 2, e su Rialto viene cementata la vittoria in blu con la formazione texana che fullholda gli avversari. Note è il personaggio degno di nota del match: sempre presente e ben posizionato, la sua sinergia con OGE è impeccabile ed il suo peel è sempre efficace.

Philadelphia Fusion 0 – San Francisco Shock 4

Il match inatteso della serata è quello che gli Shock concludono con punteggio pieno contro degli stanchi Fusion. Se Oasis è abbastanza combattuta, con entrambi i team che conquistano un punto prima della chiusura definitiva degli Shock, già su Hanamura i segni di cedimento da parte del team di Philly si fanno evidenti. Dopo l’1 a 2 sulla mappa giapponese il match viene servito su un piatto fumante agli Shock sulla mappa ibrida, King’s Row, che il team del Golden Gate Bridge porta a casa in un soffio, conquistando un meritatissimo 1-3. Su Junkertown la sconfitta prende la sua forma finale: i Fusion non giungono nemmeno ad aprire i cancelli del primo CP mentre gli Shock conquistano la mappa dall’inizio alla fine. Sinatraa si dimostra ancora una volta un player più che affidabile, anche grazie all’ormai testata sinergia con il suo main tank Super. Giocatore di spessore, sicuramente uno dei motivi del successo di questa formazione.

Guangzhou Charge 3 – Houston Outlaws 2

Ed ecco il risultato presagito: molti fan degli Outlaws avevano percepito la possibilità di perdere contro i Charge, e questo incubo è diventato realtà. Gli Outlaws sono i penultimi in classifica solamente perché i Mayhem hannoi giocato un match in più, mentre i Charge, un team assolutamente battibile, porta a casa la seconda vittoria nello Stage 2, aprendo le danze su Lijiang Tower per 2 a 1. Su Hanamura i texani sono inesistenti, lasciandosi travolgere dai cinesi per due a zero, ma nella ripresa c’è una lenta rinascita della formazione in verde e nero. King’s Row, una delle loro migliori mappe nella Season 1, viene portata a casa a malapena, ed anche Rialto  finisce nelle mani dei texani per 2-3. Busan, però, segna la fine della sfida: gli Outlaws scoppiano e non riescono a tenere il passo degli avversari, che portano a casa due punti di controllo su due. Shu è la star della serata, e la sua promozione dalla serie Contenders alla prima Lega di Overwatch è di sicuro un ottimo investimento. Letale con il suo main, Zenyatta, e un grande support a tutto tondo.


Settimana finale di Overwatch League: Fuel, Shock e Charge trovano un risultato positivo
Gabriele "theGabro" Colombi

Nerd. Amante di giochi e videogiochi, Gabriele spende la sua infanzia tra un monitor e una console, e all'università scopre il fantastico mondo degli eSport. @theGabro_ su Twitter.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701