Scott Mercer si esprime sul matchmaking e sui punti guadagnati in ranked

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Scott Mercer, Developer di casa Blizzard, ha recentemente risposto a molte delle domande più insidiose riguardanti il matchmaking e l’assegnazione dei punti su Overwatch.

La prima novità è data da una miglioria nella funzione ricerca gruppo, che dovrebbe arrivare già con i prossimi update.
Tra le tante richieste, una è da ricondurre alle modifiche per l’assegnazione dei punti Skill Rating (da ora in avanti semplicemente “SR”), e su questo Scott Mercer ha risposto pubblicando alcuni numeri che riguardano proprio questi.

Per prima cosa, la quantità di SR guadagnati o persi non è influenzata dalla grandezza del gruppo. Vincere una partita con la stessa media degli alleati e degli avversari in solo, ha la stessa valenza che in gruppo da 2 fino a 6.

I motivi del guadagno di SR sono diversi, eccone citati alcuni:

  • La possibilità di vittoria prima dell’inizio del match. Se il tuo team parte con una % di vittoria inferiore al 50% allora, in caso di vittoria, guadagnerai più SR, in caso di sconfitta ne perderai molti meno, e viceversa per l’altro team.
  • Costanza nel gioco. Account nuovi e account inattivi da molto tempo hanno il range di guadagno/perdita dilatato: esso diventa normale man mano che si torna a giocare con assiduità.
  • Se sei in decay, riceverai un piccolo boost in positivo fino al raggiungimento del tuo SR prima dell’inizio del decay.
  • Da platino in giù, una minima parte del proprio gameplay influisce sul risultato finale degli SR ottenuti/persi.
  • Man mano che ci si avvicina ai 5000 SR, i punti guadagnati diminuiscono, mentre i punti persi aumentano.

Scott si sposta ora sul campo del matchmaking, esaminando dei dati raccolti dall’1 Febbraio al 28 Maggio:

  • Solo il 16% dei match è del tipo 1-1-1-1-1-1 VS 1-1-1-1-1-1 (ovvero tutti e 12 i player in coda da soli)
  • Il tipo di match più comune è il 2-1-1-1-1 VS 2-1-1-1-1 (ricorrente nel 28% dei casi)
  • Se sei in un team di solo players, nel 73% dei casi vieni matchato con altrettanti 6 players singoli, nel 24% con una comp 2-1-1-1-1
  • Se sei in un gruppo di due, nel 74% dei casi vieni matchato con un gruppo 2-1-1-1-1, nel 14% dei casi con una full singola, e nell’8% con una 3-1-1-1. Solo il 4% delle partite ha visto sfidarsi 2q con 4q o superiore.
  • Se si coda in 6stack, nel 92% dei casi si va ad incontrare una combinazione di gruppi da 6 (compresi 5-1, 4-2, 3-3, 2-2-2).

Il matchmaking è stato studiato per favorire i “solo players” matchandoli con altri “solo players”.
E secondo le nostre statistiche, il nostro lavoro sta funzionano per bene” ha affermato Scott, che poi ha anche aggiunto che quando la percentuale di vittoria di un team è inferiore al 40%, la partita non inizierà ed il matchmaking continuerà a cercare un team più adatto a quello in coda..

Ovviamente una percentuale di vittoria che tende al 40% sta a significare che il numero di SR guadagnati in caso di vittoria sarà altissimo, mentre sarà bassissimo il numero di SR persi in caso di sconfitta.
In particolare, su 10 match giocati con percentuale di vittoria al 40%, risulteremo in pari con gli SR anche con una score negativa, ovvero di 4 vittorie e 6 sconfitte.

Un’altra curiosità buffa è la probabilità che una 6stack incontri una comp formata da 6 soloq. Avviene una volta ogni 1150 partite, e la media di % di vincita è di circa il 41% secondo il matchmaking.

Scott continua con altri dati che evitiamo di riportare qui, ma il significato è chiaro: secondo i numeri il matchmaking è bilanciato, e un player ha una possibilità di vincita del game che oscilla tra il 49,5% ed il 50,5%. Numeri molto vicini al fatidico 50%.

Ecco, da parte di Scott, le risposte ad alcune domande frequenti.
D: Pensate che il distacco minimo per gruppare in ranked sia ancora giusto?
R
: Abbiamo ricevuto molte richieste per ridurre il numero di SR massimi a rank inferiori, ma sappiamo che il bilanciamento degli SR è equilibrato e permette agli amici di giocare tra loro senza troppi problemi

D: Pensate che le penalità per chi abbandona una partita competitve siano giuste?
R: Sì, il sistema di SR non conta le penalità dei 50 punti persi. Questo vuol dire che tutti i bonus per un decay vengono eliminati. Questo fa sì che la tossicità ed i leavers si limitino, ed i dati per ora dimostrano questo.


Scott Mercer si esprime sul matchmaking e sui punti guadagnati in ranked
Francesco "CiccioCZ" Iezzi

Classe 99, ho la passione per i videogiochi, in particolare le Speedrun e per Overwatch, dove seguo molto il mondo competitivo. Amo i grandi classici PlayStation, in particolar modo Kingdom Hearts e pratico anche Speedcubing

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701