overwatch contenders

Samsung Morning Stars conquista il Contenders: questa sera la sfida con i British Hurricane!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

I Samsung Morning Stars sono riusciti a conquistare il primo importantissimo risultato del 2020, piazzandosi in Top4 nel torneo seeding valido a stabilire quali saranno le partecipanti alla prima edizione del Contenders.

I ragazzi del team bergamasco, guidati dall’esperto Head Coach Tommaso Joynt Gavioli sono infatti riusciti prima a neutralizzare i Clockwork Vendetta per 3-1 ed anche a sconfiggere per 3-2 i NYYRIKKI Esports nella semifinale del girone dei vincenti, accedendo alla Top4 del torneo insieme ai British Hurricane e strappando il primo biglietto di ingresso per la stagione regolare.

In merito, abbiamo voluto chiedere delle considerazioni rispetto al risultato ottenuto proprio a coach Joynt, che sul nuovo progetto Samsung Morning Stars in Overwatch ha affermato: “l’idea di questo nuovo progetto mi è venuta durante l’ultimo mese di overwatch worldcup dopo aver notato quanto potenziale il team Italy quest’anno avesse. Dopo il viaggio in USA abbiamo continuato ad allenarci per far vedere ai managers dei Morningstars il team ed è piaciuto molto, purtroppo però con la partenza di Eddy si è deciso di spostare il roster su qualcosa di leggermente diverso, anche perchè il team italy funzionava molto soprattutto dal punto di vista della comunicazione che, essendo in italiano, era rapida, efficace e veloce“.

Riguardo alla costruzione dell’attuale roster ha poi proseguito: “A metà dicembre abbiamo iniziato la selezione con tryouts molto serrati e, con mille problemi, siamo riusciti a chiudere il roster soltanto verso la prima settimana di gennaio. Al core italiano dei dps della nazionale Hearthbeat Lilyung (e Aleeh come sub, che ricordiamo essere nella top12 della nazionale) ho deciso di aggiungere la backline di supports costituita dall’olandese sab (giocatore della nazionale nel 2018 con cui abbiamo anche giocato allo stage di Parigi) e lo svedese Dennia, un veterano della scena competitiva di Overwatch che aveva già partecipato a più stagioni di Contenders nel 2017 in teams come 1 2 3 e Bazooka Puppiez. Entrambi players di grande esperienza, a cui mancava da tempo un buon team environment dove poter sviluppare la loro potenzialità e skill“. 

Più complicata la scelta relativa al Main tank e dell’offtank, secondo Joynt perchè :”ci siamo ridotti proprio all’ultimo per trovare questi due ruoli, tra l’altro 2 ruoli essenziali in questo meta. E’ molto difficile trovare tanks validi, abbiamo optato per Saken, perchè ci è piaciuta molto la sua voglia di fare e di imparare dagli altri, mentre per quanto riguardo l’offtank, ci siamo trovati davvero in crisi perchè sembrava che in Europa non ci fossero player disponibili. Conoscevo questo player top t3 americano con cui avevo già lavorato qualche settimana all’inizio del 2019, abbiamo deciso di provarlo per qualche giorno e ci è subito piaciuto, il suo essere “americano” si sente molto, e devo dire che ha dato un grande aiuto al team per lavorare bene, e sono molto contento di questa scelta, tenete conto che Frostedd è l’unico player Americano che gioca in Europa, ha un ping di 160 circa, ma nonostante questo non si è fermato e riesce a tenere testa ai piu forti off tank t2“.


Tutto questo comunque” ha infine affermato Joynt, “non sarebbe stato possibile senza l’aiuto prezioso di Majjjster il manager svedese e a Blu il nostro Assistant coach con cui avevo già lavorato questa estate con il team India“, e bisognerà ora vedere come se la caveranno i ragazzi del team contro gli agguerritissimi rivali dei British Hurricane

Più negativa la corsa dei campioni in carica del Contenders, gli HSL Esports, che sono stati prima sconfitti dagli Shu’s Money Crew EU e si ritrovano ora in sfida proprio contro i NYYRIKKI Esports mandati nel loser dai Morning Stars e contro cui si giocheranno l’accesso alla semifinale del girone dei perdenti.


Samsung Morning Stars conquista il Contenders: questa sera la sfida con i British Hurricane!
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701