Riprende la Lega di Overwatch: male Seoul e Shanghai!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Troviamo un sacco di novità in questo inizio di stage 3 della Overwatch League alla Blizzard Arena. Ieri notte abbiamo visto in azione un sacco di nuovi player, nel bene e nel male, e abbiamo avuto un assaggio di come procedono i lavori in corso per i team nella parte bassa della classifica, che cercano di migliorarsi e salire il più possibile. E una grande sorpresa ci ha riservato anche il match più “importante” della serata, quello tra i Los Angeles Valiant e i Seoul Dynasty, questi ultimi spazzati via dai primi, inaspettatamente.

Dallas Fuel 3  –  Shanghai Dragons 1

Mappe

  • Volskaya Industries
  • Numbani
  • Ilios
  • Junkertown

Tutti gli occhi sono puntati sui nuovi acquisti degli Shanghai Dragons: l’intera formazione, cambiata per i 5/6, è privata delle sue star Undead e Diya, e fa quindi grande affidamento sui nuovi arrivi. Dal lato Fuel invece, l’incognita è data da uNKOE, nuovo acquisto annunciato all’ultimo minuto, lanciato nella mischia senza aver effettivamente avuto molto tempo per provare con il team.

Ebbene, i Dragons sembrano aver creato una solida base su cui lavorare, ma manca la sinergia: che sia a causa delle nuove barriere linguistiche createsi nel team, o del bisogno di allenarsi di più insieme, i ragazzi sembrano poco coesi, c’è poca sinergia. Contemporaneamente uNKOE sembra essersi ambientato alla grande nel suo nuovo team, che sembra molto più unito e deciso. La grossa debolezza dei Fuel è sempre stata la comunicazione, ma stavolta non sembrano essere sorti problemi del genere, e il decision making del team ne ha giovato alla grande. In più, troviamo EFFECT in stato di grazia, e tutti sappiamo che quando parte col piede giusto si dimostra uno dei giocatori più forti della competizione.

Replica

Guarda Full Match |Shanghai Dragons vs. Dallas Fuel di OverwatchLeague su www.twitch.tv

Los Angeles Valiant 4  –  Seoul Dynasty 0

Mappe

  • Temple of Anubis
  • Numbani
  • Nepal
  • Junkertown

Eccoci alla grande sorpresa della serata: la schiacciante vittoria dei Valiant sui Dynasty. Ebbene, non è neanche troppo difficile capire perché il team coreano sia caduto sotto i colpi dei Valiant. Dopo due stage è chiaro che la forza principale del team di Seoul risieda nell’ex duo support dei Lunatic-Hai, ryujehong e tobi. Peccato che ieri sera abbiano scaldato la panchina, per dare spazio alle loro riserve, Gido e Gambler. Senza cambiare lineup per tutto il match, ecco che la sconfitta arriva inesorabile.

Da parte dei Valiant notiamo invece che il nuovo acquisto Custa si è già perfettamente ambientato, nonostante anche lui avesse avuto davvero poco tempo per lavorare col team. Agilities insegna ai coreani come si gioca Junkrat, mentre KariV si mette in mostra con il suo Zenyatta. Davvero una performance convincente da parte del team di Los Angeles, che potrebbe rappresentare una nuova minaccia per i tre team coreani in testa alla classifica globale.

Replica

Guarda Full Match | Los Angeles Valiant vs. Seoul Dynasty di OverwatchLeague su www.twitch.tv

San Francisco Shock 3  –  Los Angeles Gladiators 1

Mappe

  • Volskaya Industries
  • Numbani
  • Ilios
  • Junkertown

Siamo arrivati all’ultima sorpresa della serata. Anche questi due team hanno dato una rinfrescata al roster di recente. Super, compiuti 18 anni,  finalmente si unisce ai suoi compagni di San Francisco, alzando notevolmente il livello della squadra. Grazie ad una solida frontline e un grande shotcalling dalla backline, i DPS in arancio fanno miracoli, con sinatraa che permette ai suoi di vincere Numbani grazie ad una singola pulsebomb.

I Gladiators invece sembrano aver subito una involuzione: come nel primo stage, sembrano molto disordinati, con il nuovo acquisto silkthread che non convince più di tanto. La decisione di mantenere il duo silkthread / Surefour fino alla fine costa cara ai Gladiators, data la limitata varietà di eroi a cui i due giocatori hanno accesso. Ciò forza il duo ad adattarsi alla situazione, e ciò risulta in un’imbarazzante performance di Surefour con Tracer e la completa inutilità di silkthread con Genji, poiché privo di backup.

Siamo ancora all’inizio dello stage, ma ai Gladiators tocca sbrogliare questa matassa che è la questione DPS, e di corsa.

Replica

Guarda Full Match | San Francisco Shock vs. Los Angeles Gladiators di OverwatchLeague su www.twitch.tv

Roberto "Robertstein" Venezia

Diplomato al Liceo Classico, è ora studente di Game Programming presso Event Horizon School a Padova. Appassionato di videogames, cinema, libri e fumetti, ha l'obiettivo di promuovere gli esport in Italia.