Riepilogo delle principali novità della Blizzconline

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Esattamente nella mezzanotte tra il 19 ed il 20 febbraio si è conclusa la cerimonia d’apertura della Blizzconline, l’evento streaming completamente gratuito. La manifestazione ha mostrato tutti i progetti portati avanti nel corso del 2020, soprattutto in omaggio dei 30 anni della società nel mondo videoludico.

Al centro dell’attenzione vi sono stati i franchising di Warcraft, Hearthstone e Diablo, quasi tutti accompagnati da una forte operazione “nostalgia“. Per chi se la fosse persa, l’intera cerimonia è disponibile presso il canale youtube ufficiale di Blizzard (purtroppo nessun sottotitolo italiano).

Blizzard Arcade Collection

Blizzard omaggia i suoi 30 anni proponendo la Blizzard Arcade Collection, un tris dei primi videogiochi della società: The Lost Vikings, Rock N Roll Racing e Blackthorne. Saranno giocabili sia nella loro versione originale, sia in una versione personalizzata nei filtri e nei comandi.

Un’operazione nostalgia con i fiocchi che dà la possibilità di riscoprire queste piccole perle videoludiche vintage. Chi ha già acquistato la Celebration Collection ne è già entrato in possesso nella sua versione PC, mentre per la versione console occorrerà aspettare il 20 febbraio.

World of Warcraft Shadowlands: Chains of Dominations

Ormai divenuta una delle espansioni più ambiziose dell’MMO di Blizzard, Shadowlands ha finalmente il suo primo grande aggiornamento. Un breve corto in game mostra il continuo delle avventure a seguito della sconfitta di Denathrius, con la Fauce che continua ad accrescere nel suo potere. Senza darvi troppi spoiler, lasciamo che sia il trailer a parlare del destino di Azeroth.

World of Warcraft Classic Burning Crusade

Era il 2007 quando la prima espansione di WoW ha esordito nei PC dei videogiocatori dell’MMO di Casa Blizzard. La nuova espansione dell’odierna versione vanilla promette di rivivere qui momenti passati nelle Outlands, le terre natale degli Orchi. Burning Crusade Classic introdurrà ancora una volta le razze dei Drenei e degli Elfi del Sangue, e la sua uscita è prevista nel corso del 2021.

Diablo IV: la tagliagole

Giunge un nuovo trailer dedicato alla nuova classe giocabile di Diablo IV: la tagliagole. Il personaggio si dimostra molto agile e scattante nell’utilizzo delle proprie armi. Assolutamente nulla che possa far rimpiangere la mancanza della cacciatrice di demoni di Diablo III.

Con questa new entry, sono ora quattro le classi giocabili in Diablo IV, e sicuramente molti fan della serie saranno ben lieti di sapere che ci sarà un Q&A domani sera.

Hearthstone Forgiati nelle Savane

Dopo il teaser degli scorsi giorni, finalmente il team di Hearthstone mostra la sua nuova avventura Forgiati nelle savane, promettendo nuove carte (ben 135), la nuova meccanica Frenesia, le Scuole di Magia, gli Incantesimi Graduati e molto altro ancora!
Il tutto dovrebbe arrivare già a partire dalla primavera del 2021, ma secondo gli sviluppatori, anche Hearthstone sarà coinvolto nelle operazioni revival della Blizzard. Infatti è stata annunciata la possibilità di accedere ad una versione “vanilla” del gioco, con le carte e le meccaniche delle sue origini.

Diablo 2 Resurrected

Dopo tante speculazioni finalmente è stato annunciato. Diablo II Resurrected promette di rivivere le esperienze di uno dei più celebri GDR della storia dei videogiochi. Differentemente dall’approccio di Starcraft Remastered, viene proposto l’uso dei modelli 3D. (personalmente mi ricorda molto Sacrad 1). Lo stesso Allen Brack promette non solo l’aggiornamento del gioco nei nuovi sistemi operativi, ma anche la rimasterizzazione di tutti i 23 minuti di cinematics scena per scena.

E come se non bastasse, il gioco sarà disponibile anche su console e con una progressione cross-piattaforma (ovvero che si potranno mantenere i dati dai diversi dispositivi). Gli utenti possono iscriversi all’alpha tecnica del gioco da questo indirizzo. La data di uscita stimata è nel corso del 2021.

E Overwatch 2?

Nonostante Overwatch 2 sia una grande novità, il gioco non è stato incluso nella cerimonia d’apertura dell’evento. Tuttavia, possiamo vedere un lungo ed esaustivo recap di quanto sia cresciuto il progetto rispetto all’anno scorso.

Il riepilogo si è concluso qui, ma quale annuncio della blizzconline vi ha entusiasmato di più? E quale vi ha deluso e perché?

Vito "Mefionir" Palazzolo

Nel mondo reale è un essere umano chiamato Vito Palazzolo che studia e procede nella sua vita ordinaria di Graphic Designer. Ma nel mondo digitale egli è Mefionir, un Omnic curioso delle vicende della terra tra 60 anni desideroso di raccontare le storie di Overwatch.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701