Pronta ad attivare la sequenza di Autodistruzione! Mini-guida all’Ultra di D.Va!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Con la patch di oggi, D.Va ha ricevuto un significativo boost alla velocità di caricamento della sua devastante abilità definitiva. In parole povere, ora sentiremo molte più volte il suo “Nerfa questo!” durante una partita, con sommo orrore dei Bastion e Torbjorn di turno.

Eppure, nonostante Autodistruzione sia formidabile nella sua capacità di ripulire una zona (provare la nuova modalità Controllo per credere), il suo utilizzo non è affatto banale e richiede una buona dose di capacità di osservazione e tattica per essere sfruttata al meglio. Dall’alto di quasi 5 ore di gioco spese su di lei dal rilancio della beta, mi sento di dare qualche consiglio a chi si avvicinasse a questa divertentissima eroina per la prima volta.

999695 (1)

Autodistruzione è un’abilità in grado di oneshottare qualsiasi eroe nemico, a patto che non abbia uno scudo davanti. Il suo counter naturale è, sicuramente, la cupola di Winston, ma anche un Reinhardt particolarmente sveglio sarà in grado di proteggere i propri compagni. Per rendere la vita più difficile ai nemici che cercheranno di sfuggire all’esplosione del vostro mech, il primo trucco è: sparatelo verso l’alto. Questa è una tattica efficacissima nelle nuove mappe Controllo, ma funziona comunque bene in qualunque ambiente.

Usate i propulsori verso l’alto e attivate la ultra, il vostro mech proseguirà la propria corsa fino ad esplodere in testa ai vostri nemici. Questo aiuta anche a renderlo più difficile da individuare: sentiranno la battuta di D.Va e cercheranno riparo, ma se il mech è in alto molti potrebbero sbagliare e finire coinvolti nell’esplosione.

DVaHeroIntroduction1

Ovviamente, non deve essere mandato troppo in alto, né troppo lontano, o mancherà il bersaglio che vi siete prefissi. Occorre un po’ di allenamento, ma il risultato è assicurato. Un’altra, ovvia considerazione è: evitate gli spazi con molti nascondigli. Da questo punto di vista, gli hangar di Gibilterra sono un autentico incubo, ma di nuovo: sparare in alto aiuta a dare meno possibilità di nascondersi agli avversari.

DVa_014 (1)

In generale, Autodistruzione può avere tre funzioni: la prima, e più ovvia, è lo sterminio del nemico. Ben posizionata, lanciata magari in una fase concitata dello scontro (nuovamente, le mappe Controllo sembrano essere disegnate apposta per D.Va) in mezzo a un gruppo di nemici, può essere devastante.

In secondo luogo, è ottima per rimuovere minacce fisse: torrette di Torbjorn, droni di Symmetra, Bastion in assetto torretta. Non abbiate paura di “sprecarla” per questo, specie dopo il boost alla velocità di caricamento. Se giocherete sull’offensiva, riuscirete quasi a spammarla.

Terzo ed ultimo uso, far fuggire i nemici. Siccome i vostri alleati non ne vengono toccati, può essere un ottimo modo di pushare un carico sulla piattaforma finale. Lanciatela in alto, sopra la piattaforma, mentre gli alleati corrono a spingere. Vedrete i nemici costretti ad allontanarsi per non essere uccisi sul posto, e questo darà ai vostri compagni quei pochi secondi in più per chiudere il match senza colpo ferire.

Direi che per oggi possiamo fermarci qui. Buona caccia a tutte le D.Va la fuori!


Pronta ad attivare la sequenza di Autodistruzione! Mini-guida all’Ultra di D.Va!
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701