OWL, i Dragons vincono la loro prima sfida!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Un Venerdí di Overwatch League carico di interessanti novità quello andato in scena ieri sera in diretta dall’arena di Los Angeles. Diverse le partite giocate, alcune delle quali davvero importanti e di cui si parlerà sicuramente in futuro.

Tra le squadre protagoniste abbiamo gli Shanghai Dragons, che sono riusciti a portare a casa la loro prima vittoria ufficiale nella Lega dopo più di un anno dal loro ingresso ufficiale nella scena. I Dragons hanno sconfitto con un sonoro 3-1 i Boston Uprising, a cui va l’infelice primato di essere l’unico team ad aver subito una sconfitta dal primo team cinese della OWL. Sicuramente la presenza del nuovo tank Gamsu, ex proprio degli Uprising, e la sua conoscenza del team avversario hanno influito in modo significativo sul risultato finale.

Per Boston non deve essere un momento molto positivo, visti anche i problemi che nelle ultime ore rischiano di infiammare una situazione sicuramente delicata: il proprietario del team, Robert Kraft, é infatti finito al centro di uno scandalo in Florida, rischiando addirittura il carcere. Correlato: il boss degli Uprising rischia il carcere.

Tra le altre squadre vincenti, si segnalano sicuramente gli Atlanta Reigns di Dafran, che sconfiggono i temuti Toronto Defiant in uno dei match piú seguiti della sera; gli Outlaws, che sconfiggono gli Spark, giunti a questa sfida ancora da imbattuti pur essendo il loro primo anno ufficiale. Decisamente positiva la situazione degli Excelsior, che, sulla scia di quanto fatto durante l’anno 1, continuano a vincere partita dopo partita con la stessa intensità di un rullo compressore. Questa volta a pagare lo scotto sono stati i Valiant che si ritrovano ora nella scomodissima posizione di fanalino di coda del gruppo dato che la squadra verde oro di Los Angeles ha un’unica franchigia dietro di lei: quella dei Washington Justice, ancora ferma a quota zero sotto la casella delle vittorie.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.