Overwatch World Cup: informazioni e dettagli evento!

Overwatch World Cup: informazioni e dettagli evento!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Manca pochissimo all’inizio della tanto attesa fase finale dell’Overwatch World Cup, in cui le otto migliori nazionali del mondo si affronteranno per l’iride mondiale del 2018.
In un recente approfondimento, Blizzard ha voluto elencare tutte le nazionali protagoniste (analizzando anche i roster e le possibilità che questi hanno), le varie dirette streaming, il programma intero dell’evento e gli abbinamenti che fin dal primo istante ci terranno con il fiato sospeso, in attesa di conoscere quelle che saranno le squadre semifinaliste e subito dopo le finaliste di questa edizione.

Di seguito la guida di Blizzard pubblicata sul sito ufficiale.

Da Incheon a Los Angeles, passando per Bangkok e Parigi, l’Overwatch World Cup sta per giungere a termine. Questo weekend alla BlizzCon, le squadre qualificate per la Top 8, provenienti dalle quattro fasi a gruppi, si scontreranno per portare a casa la medaglia d’oro.

Riuscirà la Corea del Sud a difendere il titolo per il secondo anno di fila? Le altre teste di serie, Cina, Francia e Stati Uniti, daranno loro del filo da torcere, e non dimentichiamoci delle quattro squadre rimanenti: Australia, Finlandia, Canada e Regno Unito hanno tutte una grande voglia di sorprendere.

Preparati all’azione della BlizzCon grazie alla nostra comoda guida, con tanto di calendario dei match, roster delle squadre aggiornati e abbinamenti!

COSA C’È DA SAPERE

  • Quando: Calendario match e orari:
    • Venerdì 2 novembre
      • 12:15 – 14:15 PDT – Quarto di finale 1: Stati Uniti vs Regno Unito
      • 14:15 – 16:15 PDT – Quarto di finale 2: Francia vs Canada
      • 16:15 – 18:15 PDT – Quarto di finale 3: Cina vs Finlandia
      • 18:15 – 20:15 PDT – Quarto di finale 4: Corea del Sud vs Australia
    • Sabato 3 novembre
      • 09:30 – 11:30 PDT – Semifinale 1
      • 11:30 – 13:30 PDT – Semifinale 2
      • 13:30 – 15:30 PDT – Match per la medaglia di bronzo
      • 15:45 – 18:30 PDT – Match per la medaglia d’oro
  • Dove: Anaheim Convention Center, Anaheim, Calif.
  • Streaming in diretta:
  • Trasmissioni: Controlla la tua programmazione locale di ESPN 3 e Disney XD.
  • Patch: 1.29
  • Formato dei match: I quarti di finale, le semifinali e i match per la medaglia di bronzo avranno un formato al meglio delle cinque, le Grand Finals al meglio delle sette.
  • Selezione mappe: Tutte! Ogni match inizierà con una mappa di controllo predeterminata: Nepal, Torre di Lijiang, Ilio, Oasi o Busan. A partire dalla seconda mappa, la squadra sconfitta potrà scegliere la mappa successiva dalle seguenti categorie:
    • Seconda mappa: ibrida
    • Terza mappa: conquista
    • Quarta mappa: trasporto
    • Quinta mappa (spareggio): controllo (deve essere diversa dalla prima mappa)

ROSTER DELLE NAZIONALI

Stati Uniti

  • Indy “SPACE” Halpern (Los Angeles Valiant)
  • Shane “Rawkus” Flaherty (Houston Outlaws)
  • Jay “sinatraa” Won (San Francisco Shock)
  • Austin “Muma” Wilmot (Houston Outlaws)
  • Zachary “ZachaREEE” Lombardo (Contenders NA: Fusion University)
  • Grant “moth” Espe (San Francisco Shock)
  • Joao Pedro “Hydration” Goes Telles (Los Angeles Gladiators)

Regno Unito

  • Cameron “Fusions” Bosworth (Contenders EU: British Hurricane)
  • Eoghan “Smex” O’Neill (Contenders NA: NRG Esports)
  • Isaac “Boombox” Charles (Philadelphia Fusion)
  • Harrison “Kruise” Pond (Contenders NA: Toronto Esports)
  • Michael “MikeyA” Adams (Contenders EU: British Hurricane)
  • Finley “Kyb” Adisi (Contenders EU: British Hurricane)
  • Kai “KSP” Collins

Il primo match della BlizzCon sarà uno scontro al fulmicotone. Gli Stati Uniti si sono spianati la strada durante la fase a gruppi di Los Angeles con uno stile di gioco iperaggressivo e flessibile che non ha lasciato respiro agli avversari, e toccherà ai britannici porre fine alla loro cavalcata. Il team inglese, arrivato secondo dopo la Francia nella fase a gruppi di Parigi, ha fatto un cambio sostanziale, sostituendo il tank principale Christopher “ChrisTFer” Graham con Fusions, che dovrebbe avere già una buona sinergia con due dei suoi compagni di squadra dei British Hurricane. È un’impresa difficile affrontare il duo di tank americani Muma e SPACE, una delle combo più forti tra le otto squadre qualificate, ma il Regno Unito dovrà trovare il modo di superare la prima linea americana per fare il colpaccio.

Francia

  • Terence “SoOn” Tarlier (Los Angeles Valiant)
  • Benjamin “uNKOE” Chevasson (Dallas Fuel)
  • Dylan “aKm” Bignet (Dallas Fuel)
  • Gael “Poko” Gouzerch (Philadelphia Fusion)
  • Michael “winz” Bignet
  • Benjamin “BenBest” Dieulafait
  • Nicolas “NiCOgdh” Moret

Canada

  • Lane “Surefour” Roberts (Los Angeles Gladiators)
  • Brady “Agilities” Girardi (Los Angeles Valiant)
  • Liam “Mangachu” Campbell (Contenders NA: XL2 Academy)
  • Chris “Bani” Benell (Houston Outlaws)
  • Félix “xQc” Lengyel
  • William “Crimzo” Hernandez (Contenders NA: Team Envy)
  • Lucas “NotE” Meissner (Boston Uprising)

Lo scontro tra la seconda classificata dell’anno scorso, il Canada, e una squadra francese in gran forma dovrebbe essere un ottimo banco di prova per due squadre intenzionate a dare dimostrazione di sé. Il Canada vuole tornare a competere per l’oro e, questa volta, vincerlo, mentre la Francia vuole mostrare il proprio valore contro il meglio del meglio. Surefour e SoOn si sono scontrati spesso durante la stagione inaugurale dell’Overwatch League, rappresentando rispettivamente i Gladiators e i Valiant. Se dovessero riprendere il loro duello tra Widowmaker, questa sfida nella sfida diventerebbe facilmente il fiore all’occhiello dell’intero match. Nonostante il Canada non sia tra le teste di serie, questo sarà uno degli abbinamenti dei quarti di finale più difficili da prevedere. Riusciranno i francesi ad aggiudicarsi la vittoria grazie al loro gioco di squadra e alla loro maestria nella composizione tre+tre, o sarà il turno del Canada di tenere vivo il suo sogno con una versione migliorata delle prestazioni nella fase a gruppi?

Cina

  • Shilong “Krystal” Cai (Contenders China: T1w Esports Club)
  • Qiulin “guxue” Xu (Contenders China: LGD Gaming)
  • Xianyao “Yveltal” Li (Contenders China: LinGan e-Sports)
  • Junjian “Sky” He (Shanghai Dragons)
  • Ma “LateYoung” Tianbin (Contenders China: Team CC)
  • Xin “leave” Huang
  • Yangjie “Shy” Zheng (Contenders China: LGD Gaming)

Finlandia

  • Joona “Fragi” Laine (Philadelphia Fusion)
  • Joonas “zappis” Alakurtti
  • Jonas “Shaz” Suovaara (Los Angeles Gladiators)
  • Benjamin “BigGoose” Isohanni (Los Angeles Gladiators)
  • Jiri “LiNkzr” Masalin (Houston Outlaws)
  • Timo “Taimou” Kettunen (Dallas Fuel)
  • Tuomo “Davin” Leppänen (Contenders EU: Team Gigantti)

Nonostante i talenti presenti nel roster, prima della fase a gruppi dell’Overwatch World Cup aleggiavano molti dubbi sulla Cina, ma un gioco di squadra efficiente e preciso pensato per sfiancare gli avversari li ha spazzati via. Il tank principale guxue è stato una delle stelle emergenti del torneo finora, e la rotazione degli attaccanti cinesi sembra capace di sostenere il peso delle squadre avversarie della Top 8. La Finlandia, tuttavia, è un team particolarmente ostico per non essere una testa di serie: ha trascinato la Corea del Sud fino alla quinta mappa durante la fase a gruppi di Incheon, e il suo roster è colmo di veterani che accompagnano all’abilità individuale una grandissima forza mentale. L’anno scorso dei problemi con il visto hanno impedito alla Cina di portare il proprio migliore roster alla BlizzCon, mentre la Finlandia non aveva superato la fase a gruppi. La loro battaglia rappresenta per entrambe un’opportunità di riscatto che ci regalerà, oltre alla competizione, anche grande intrattenimento.

Corea del Sud

  • Pan-seung “Fate” Koo (Los Angeles Valiant)
  • Jun-ho “Fury” Kim (London Spitfire)
  • Byung-sun “Fleta” Kim (Seoul Dynasty)
  • Hae-seong “Libero” Kim (New York Excelsior)
  • Seong-hyun “JJoNak” Bang (New York Excelsior)
  • Tae-sung “Anamo” Jung (New York Excelsior)
  • Jae-hyeok “Carpe” Lee (Philadelphia Fusion)

Australia

  • Ashley “Trill” Powell (Contenders Pacific: Blank Esports)
  • Leyton “Punk” Gilchrist (Contenders Australia: Dark Sided)
  • Huseyin “Hus” Sahin (Contenders Pacific: Blank Esports)
  • Felix “Ckm” Murray (Contenders Pacific: Blank Esports)
  • Dario “Akraken” Falcao-Rassokha (Contenders Australia: Sydney Drop Bears)
  • Scott “Custa” Kennedy (Los Angeles Valiant)
  • James “Yuki” Stanton (Contenders Australia: Dark Sided)

La Corea del Sud sarà anche la favorita per mettere a segno una tripletta nell’Overwatch World Cup, ma la loro dominazione non è più incontrastata come negli anni passati. Hanno fatto anche diverse sostituzioni importanti, mantenendo solo quattro dei sette giocatori che hanno dato spettacolo a Incheon, ma la schiera di talenti che possono mettere in campo è abbastanza ampia da assicurare che non ci saranno perdite in termini di prestazioni. L’aggiunta di Fleta al fianco di Libero e Carpe, in particolare, garantisce ai coreani una flessibilità nel reparto attaccanti ancora maggiore rispetto al passato. Il miracolo dell’Australia nella difficile fase a gruppi di Bangkok è stato una piacevole sorpresa, ma la Cenerentola di questa sfida rischia una vita breve nel torneo e dovrà tirare fuori qualche sorpresa dal cappello per dare fastidio alla Corea del Sud.

COMMENTATORI

  • Alex “Goldenboy” Mendez
  • Andrew “ZP” Rush
  • Brennon “Bren” Hook
  • Chris Puckett
  • Danny
  • Emily
  • Fiona Nova
  • Frankie Ward
  • Jake Lyon
  • Jonathan “Reinforce” Larsson
  • Josh “Sideshow” Wilkinson
  • Matt “Mr X” Morello
  • Mica Burton
  • Mitch “Uber” Leslie
  • Soe Gschwind

Che tu sia presente alla BlizzCon o stia partecipando da casa, assicurati di seguire tutta l’azione su @owpathtopro e @PlayOverwatch!

Overwatch2: Terminati i BETA TEST, addio alle LOOT-BOX!

Overwatch2: Terminati i BETA TEST, addio alle LOOT-BOX!

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

Overwatch2: Terminati i BETA TEST – Manca ormai pochissimo al lancio di Overwatch 2 che avverrà il prossimo 4 di Ottobre. Negli ultimi mesi abbiamo appreso dal team di sviluppo molte delle novità che verranno introdotte, ricordiamo: nuova composizione del party 5vs5, nuovi eroi, nuove mappe e modalità, il nuovo sistema relativo al “PASS BATTAGLIA” e molto altro.

Nel periodo di BETA TEST abbiamo potuto apprezzare l’attenzione che gli sviluppatori hanno dato alle opinioni della Community e i numerosissimi feedback pervenuti da chi ha testato il gioco. Il team di sviluppo più volte ha ribadito l’importanza di questo fondamentale aspetto e ci ha inoltre dato modo di rimanere costantemente aggiornati sugli sviluppi interni del gioco tra bilanciamenti e scelte stilistiche.

A poche settimane dal lancio vogliamo quindi fare un breve “recap” di quello che ci aspetta con l’early access del titolo e le ultime novità svelate da Blizzard.

INTRODUZIONE DEL BATTLEPASS

Overwatch2: Terminati i BETA TEST – Con l’evento speciale avvenuto il 16 di Giugno scorso abbiamo appreso la notizia che Overwatch 2 avrà un sistema di “PASS BATTAGLIA”, sistema già noto in moltissimi altri giochi similari, e prevede l’introduzione delle “season” aventi la durata di nove settimane ciascuna.
L’obiettivo del team di sviluppo è quello di introdurre con il passare delle season contenuti sempre nuovi tra cui; eroi, mappe, contenuti estetici e molto altro, così da avere un continuo e costante flusso di aggiornamenti e nuovi contenuti.
L’inizio della “season 1” coinciderà con il lancio del gioco in “early access” il prossimo 4 di Ottobre e porterà con se i nuovi eroi già annunciati, la nuova modalità “push” e più di trenta nuove skin. Per quanto riguarda il battle pass dovremo attendere l’arrivo della “stagione 2”, la quale introdurrà anch’essa nuove skin, un nuovo eroe e nuovi contenuti estetici.

ADDIO ALLE LOOT-BOX

l’introduzione del BATTLE PASS ha trascinato con se un ulteriore novità, già discussa nei mesi passati, l’eliminazione delle LOOT-BOX. Blizzard ci comunica che con la fine dell’evento “Anniversary Remix Vol. 3” che avverrà il 30 agosto non sarà più possibile acquistare in alcun modo i forzieri. Tenete a mente che sarà comunque possibile vincere i forzieri standard come ricompensa del completamento di attività e con la progressione del livello account.

TERMINATE LE SESSIONI DI BETA TEST

Overwatch2: Terminati i BETA TEST – Purtroppo il team di sviluppo ci rende noto tramite un tweet che non ci saranno ulteriori sessioni di BETA TEST prima del lancio ufficiale del gioco.
Il Vice Presidente di Blizzard Entertainment Jon Spector rende noto al pubblico che il gioco è ormai pronto per il lancio e che quindi non si rendono più necessarie ulteriori sessioni BETA.
La scelta di Blizzard è comprensibile, ora è il momento di concentrarsi sulle ultime ottimizzazioni del gioco e prepararsi per il lancio ufficiale, offrendo così un gioco funzionante ed un lancio senza “intoppi”.

Ricordiamo che Overwatch2 adotterà il modello Free To Play e che il lancio è previsto per il 4 ottobre 2022 su PC, PS, XBOX e Nintendo Switch.

Voi della Community cosa ne pensate di queste ultime novità? siete pronti per il rilascio del gioco? Non dimenticate di dire la vostra a riguardo.

Articoli correlati:

Overwatch 2, Blizzard rimuoverà i livelli ed i giocatori sono già infuriati

Junker Queen: in anteprima le ABILITÁ della prossima eroina di Overwatch 2

Call of Duty: chi sono i giocatori migliori delle finali 2022, ed i più ricchi di tutti i tempi!

“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Come un fulmine a ciel sereno, questa volta con una notizia più che positiva, Blizzard annuncia un evento importantissimo, o meglio il ritorno di un evento importantissimo. Parliamo della BlizzCon.

Purtroppo la situazione in casa Blizzard non è stata delle migliori in questi ultimi tempi, se poi aggiungiamo ben due anni di pandemia, potete ben capire in che problematiche versava la realizzazione della BlizzCon.

Quest’anno, la Blizzard, con un comunicato, annunciò di voler rimodellare l’evento (che è il più grande e importante dell’azienda) per renderlo il più inclusivo e accogliente per TUTTI gli amanti dei giochi Blizzard.

Ma il team sa benissimo quanto l’evento sia davvero l’unico modo di riunire una fanbase gigantesca come quella Blizzard. Per questo motivo, Mike Ybarra, nuovo Presidente dell’azienda, ha deciso insieme al team di impegnarsi al massimo per riportare il prima possibile l’evento dal vivo. Già a partire dal 2023.

In una lunghissima intervista ai colleghi del Los Angeles Times, infatti, Ybarra ha parlato delle condizioni della Blizzard e di come l’azienda abbia bisogno di rinnovamento, cosa che sta avvenendo proprio in questi mesi. “Ci stiamo impegnando per migliorare la nostra cultura” e per questo per Ybarra è importante un “team culturale”.

Proprio in quest’aria di rinnovamento si sente forte il bisogno di una nuova BlizzCon ed è proprio il 2023 l’obiettivo del team di Blizzard e della nuova assunta come capo della BlizzCon, April McKee.

Le parole di Mike Ybarra

Avevamo precedentemente annunciato una pausa per la BlizzCon mentre la re-immaginavamo per il futuro ma vogliamo il ritorno ad un evento dal vivo che ci permetta di celebrare la community. Abbiamo recentemente assunto come nuovo capo della BlizzCon, April McKee, che si sta impegnando duramente in questo senso. Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023

Queste le parole di Mike Ybarra che non lasciano spazio alle interpretazione, e mai come ora desideriamo che il piano e la missione di Blizzard si avveri.

Che ne pensate di questo annuncio? Vorreste al più presto il ritorno della BlizzCon?

Articolo Correlato:
Overwatch 2, Blizzard rimuoverà i livelli ed i giocatori sono già infuriati

Overwatch 2, Blizzard rimuoverà i livelli ed i giocatori sono già infuriati

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Con il lancio di Overwatch 2 in quel di Ottobre, pare proprio che Blizzard sia pronta a cambiare un bel po’ di cose, tra cui anche l’attuale sistema di livelli, cosa che non ha fatto molto piacere ai giocatori.

L’attesissimo revamp del brand di Overwatch porterà con sé, come ormai noto, una grande quantità di novità, tra cui la modalità 5v5, un nuovo sistema classificato e molti rework per gli eroi già presenti nel gioco.

E da poco confermate anche le voci che volevano l’attuale sistema di livelli rimossi dal gioco. La notizia ha immediatamente fatto il giro del web, raccogliendo un certo… ”disappunto”.

Overwatch 2, tra livelli rimossi e giocatori furibondi

In un recente Q&A, gli sviluppatori di casa Blizzard hanno purtroppo confermato l’infausta notizia. Ecco le parole che hanno usato per spiegare questa mossa molto impopolare:

”Abbiamo ancora in programma di rimuovere i livelli da OW2, ma vogliamo anche celebrare questo risultato e questa impresa. Il piano è quello di mostrare il tuo livello ottenuto fino ad Ottobre nel tuo profilo, una volta che avremo effettivamente lanciato OW2″.

Queste qui di seguito non sono altro che alcune delle numerose critiche ricevute dai Devs nelle ultime ore:

”Perché non potevano semplicemente far ricominciare tutti da capo al livello 1?”

”Avere un sistema di livellamento in un gioco PvP è una caratteristica così basilare che mi sconcerta che abbiano deciso di rimuovere una funzione pensata per incentivarti a continuare a giocare.”

“Sembra che tutti gli XP che hai guadagnato in 6 anni non contino niente! Ero così felice di arrivare al livello 500, un mese dopo hanno detto che nessun livello sarebbe stato presente in futuro. È triste”.

Insomma, cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: