Overwatch: visto negato al russo Tonic in vista delle finali dell’Overwatch Contenders

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Al giocatore russo di Overwatch Denis “Tonic” Rulyov è stato negato il visto sul passaporto che gli permetterebbe di raggiungere gli Stati Uniti e quindi partecipare ai playoff dell’Overwatch Contenders season one.
Il player in questione, tank del team europeo 123, ha fatto parte del roster fin dalla sua creazione, e ha offerto un gran contributo alla sua squadra durante la stagione di Overwatch Contenders, portandola al terzo posto.

Tonic si era spostato in Ucraina per ottenere questo visto, come ha lui stesso riportato su Twitter. Sempre sulla piattaforma, ha poi annunciato che il visto gli era stato negato.
Ad agosto il governo degli USA aveva temporaneamente sospeso visti “non-immigrazione” per i russi a causa di una riduzione dello staff all’ambasciata americana. I colloqui per i visti erano stati rinviati tutti al primo settembre, ma solo all’ambasciata di Mosca.

Il caster Andrew “ZP” Rush ha scritto in merito su Reddit:

“Wow. One of 123’s undervalued strengths throughout Contenders has been Tonic’s game sense and presence of mind to make successful engages and disengages that many other Winston’s might die attempting. Definitely a blow to 123 if there’s no way for him to get into the country.”

Il primo match per il team 123 sarà contro Team Gigantti il 7 ottobre alla Blizzard Arena di Los Angeles, California.

Fonte: Dot esports


Overwatch: visto negato al russo Tonic in vista delle finali dell’Overwatch Contenders
Roberto "Robertstein" Venezia

Diplomato al Liceo Classico, è ora studente di Game Programming presso Event Horizon School a Padova. Appassionato di videogames, cinema, libri e fumetti, ha l'obiettivo di promuovere gli esport in Italia.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701