Overwatch League Playoffs, parte il grande show finale

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Questa notte, dopo una pausa di diverse settimane, sono finalmente iniziate le fasi finali della Overwatch League. I match hanno visto affrontarsi i Philadelphia Fusion contro i Boston Uprising e i Los Angeles Gladiators contro i London Spitfire.
Nella prima partita ad uscirne vincitori sono stati i Fusion che hanno portato a casa un fondamentale 3 a 1 e che fin dalla prima mappa (el Dorado) hanno mostrato una certa superiorità che è stata inizialmente schiacciante con gli Uprising incapaci di opporsi alla formazione con doppio cecchino messa in atto dal duo CarpeEqo. Successivamente però è arrivato un inaspettato ribaltone su Oasi con Boston vincitore 2 a 0 ed una seguente Eichenwalde vissuta davvero al cardiopalma fino all’ultimo metro e un punteggio finale di 5 a 4 per gli arancioni.
L’ultimo teatro dello scontro è quella Volskaya tanto amica degli Uprising che però, questa volta, fanno la figura dei pesci fuor d’acqua in diverse situazioni, una difesa sgangherata e un attacco senza idee ne segnano la definitiva capitolazione per  2 a 0.
Ora i Fusion sono a sole 3 mappe di distanza dal passaggio del turno.

La seconda sfida vede prevalere nettamente i Gladiators con gli Spitfire che sembrano non avere giovato in nessun modo della sosta e tornano con un alchimia di gruppo ben lontana dall’essere ritrovata e pochissime idee buone all’attivo.
Junkertown è solo l’inizio della cavalcata trionfale dei ragazzi in viola, un 3 a 2 che fa apparire questa partita più combattuta di quanto in realtà non sia stata realmente contesa.
Su Lijiang la storia si ripete in modo similare, con un 2 a 1 ed un punticino per gli Spitfire che dimostra tutto il loro impegno al netto delle problematiche. King’s Row si conclude piuttosto velocemente con un altro 2 a 1 che lascia pochissime speranze agli azzurri di poter ribaltare questo sabato ed una sorte che appare già segnata: 3-0 devastante per l’europea e tutto da preparare nuovamente entro e non oltre Sabato.

Repliche