Overwatch League: i Valiant battono gli NYXL! Le texane trionfano invece su Spitfire e Mayhem

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La settimana si chiude col botto alla Blizzard Arena. Ad aprire le danze sono i Dallas Fuel, che continuano il loro periodo positivo battendo i London Spitfire, mentre a seguire i Los Angeles Valiant rinforzano la propria posizione alla testa della divisione Pacifica battendo i New York Excelsior. In chiusura, gli Houston Outlaws guadagnano una sudatissima vittoria contro dei recalcitranti Florida Mayhem.

London Spitfire 1 – Dallas Fuel 3

Mappe

  • Blizzard World
  • Horizon Lunar Colony
  • Lijiang Tower
  • Watchpoint: Gibraltar

I problemi dei London Spitfire sono ormai pubblici, e il team ha anche recentemente rilasciato alcune delle sue riserve per lasciare più spazio in allenamento ai propri titolari, ma sembra che il lavoro da fare sia nella testa dei giocatori, e forse anche in quella del coach. Se scegli di adottare una dive aggressiva contro il team anti-dive per definizione, ovvero i Dallas Fuel, la sconfitta te la vai a cercare.

Nel mentre i Fuel sembrano diventare più forti col passare dei giorni, pur avendo battuto fino ad ora team che si trovano nella parte bassa della classifica. Il nuovo meta ha grandemente favorito il playstyle della squadra, e Mickie ha trovato in Brigitte un nuovo amore. Il giocatore, che era probabilmente uno di quelli che soffriva di più la situazione tesa in casa Fuel, riesce in questo match a spaziare agilmente anche tra Zarya e D.Va, oltre che la suddetta Brigitte, diventando uno dei pilastri del team.

I Fuel portano quindi a casa una vittoria schiacciante, non concedendo nemmeno un punto agli avversari sulle prime due mappe. Anche se, c’è da valutare fin dove arrivi il merito di Dallas, e dove inizi il demerito degli Spitfire.

Replica:

Clicca qui per la replica!

New York Excelsior 2 – L.A. Valiant 3

Mappe

  • Blizzard World
  • Horizon Lunar Colony
  • Oasis
  • Watchpoint: Gibraltar
  • Nepal

Davvero una vittoria  importante quella ottenuta dai Valiant sugli Excelsior. La partita è molto combattuta, con ogni mappa dominata da uno dei due team. I DPS Excelsior sono come al solito incontenibili, e SoOn fatica a tener loro testa. Nella prima metà del match il DPS Valiant deve vedersela con un inafferabile Saebyeolbe, mentre nella seconda metà deve vedersela col doppio sniper di Pine e Libero. Per fortuna che a sostenerlo c’è Agilities, che offre il meglio di sé per supportare il suo compagno, insieme a SPACE, che domina il game 5 con Roadhog e D.Va.

Il game 4 è probabilmente quello che segna la sconfitta degli Excelsior: i due DPS si concentrano più sulla giocata individuale (soprattutto Pine), perdendo il focus comune. Il risultato è prevedibile: il team si disgrega, e i Valiant ne approfittano. Di sicuro l’essere matematicamente inamovibili dalla vetta della classifica potrà aver rilassato gli NYXL, ma c’è il pericolo che il team perda definitivamente la concentrazione, lasciandosi sfuggire il titolo di campioni sotto al naso.

Replica:

Clicca qui per la replica!

Florida Mayhem 1 – Houston Outlaws 3

Mappe

  • Blizzard World
  • Horizon Lunar Colony
  • Oasis
  • Watchpoint: Gibraltar

I Florida Mayhem partono in quarta, con Logix e Sayaplayer che demoliscono chiunque sul loro cammino. L’impeto però non dura molto, e non appena gli Outlaws riescono a riorganizzarsi, gli attacchi Mayhem si infrangono come onde sugli scogli. In difesa invece Houston fatica per tutto il match a passare, ma essendo il team in giallo quasi inoffensivo in attacco, agli Outlaws bastano quei pochi punti che riescono a racimolare.

Nonostante il risultato fosse largamente previsto da tutti, se non fosse stato per il duo support Rawkus-Bani la partita sarebbe potuta andare diversamente. I due support fanno un lavoro enorme, permettendo al resto del team di seguire la propria strategia senza troppi grattacapi.

Replica:

Clicca qui per la replica!

Roberto "Robertstein" Venezia

Diplomato al Liceo Classico, è ora studente di Game Programming presso Event Horizon School a Padova. Appassionato di videogames, cinema, libri e fumetti, ha l'obiettivo di promuovere gli esport in Italia.