Overwatch: curatori e gioco di squadra fondamentali!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Giocando per la prima volta ieri su Overwatch, abbiamo notato principalmente due cose, rispetto ovviamente alle tante altre di cui continueremo a parlarvi in questi giorni:

  • I curatori, in questo gioco, sono fondamentali 
  • Il gioco di squadra è tremendamente meglio del gioco in solo o con meno giocatori

Ma procediamo con ordine e cerchiamo di analizzare meglio quelle che, non lo dubitiamo, possono sembrare due frasi abbastanza scontate e campate per aria.

I curatori, classe da sempre scartata dai più in quasi tutti i giochi in cui questi esistevano, sono estremamente fondamentali. Senza di loro avrete forse il 75% in meno di possibilità di vincere una partita.
Personaggi come Winston, McRee o il Soldato 76, se muniti di qualcuno dietro che gli spamma cure e potenziamenti come se non ci fosse un domani, ricevono un vero e proprio buff scalare che li rende strepitosi.
Almeno dopo una comunque breve sessione di gioco è sembrato che i tre eroi sopra citati (forse più degli altri ma torneremo sull’argomento) godessero della presenza di un supporto vicino, come se le loro abilità fossero ancora ancora più letali.
In futuro, e specialmente nel campo della scena competitiva, questo ruolo sarà quindi determinante ed ogni team dovrà avere un curatore estremamente sveglio e reattivo per competere ad alti livelli nella scena internazionale di Overwatch.
Su questo punto all’interno della redazione è nata una discussione circa la possibilità che il normale set up standard delle squadre, variabile in base al tipo di gioco che si starà andando ad affrontare (più offensivo se in attacco, maggiormente solido e difensivo se in difesa), possa subire dei pesanti stravolgimenti…per fare un esempio squadre con 4 attaccanti e 2 tank o con 4 tank e 2 difesa eccetera; al termine di questo confronto abbiamo però convenuto sul fatto che, probabilmente più degli altri, i Support in questo gioco siano imprescindibili: senza curatore avrete diverse marce in meno rispetto alla squadra avversaria e la sua mancanza, specialmente in fase d’attacco, si sentirà in modo davvero impressionante.
I cancelli della closed di Overwatch non sono aperti da neanche 24 ore ma già si parla di come questo gioco impatterà nell’eSport e di quali potrebbero essere le migliori formazioni in base alla mappa in cui si gioca: almeno per ora una certezza svetta rispetto a tutte le altre…prima di pensare a far danni bisognerà riflettere intensamente su chi sarà a distribuire kit medici ad una velocità supersonica.

Il secondo punto accennato era quello relativo al gioco di squadra e di come questo fosse determinante.
E’ ovvio che in un gioco di squadra la sintonia dei membri che compongono il team è fondamentale ma provando per qualche ora Overwatch siamo rimasti positivamente colpiti da come il divertimento aumentasse in modo sconsiderato quando il team era formato da più membri presenti nella stessa voice chat.
Il culmine, ovviamente, è stato raggiunto quando abbiamo giocato con un intero team di persone in collegamento tra loro: sembrava di aver fatto, fino a quel momento, un lungo riscaldamento e tutto era diventato molto meno frenetico ed anche estremamente più semplice.
Questo gioco, seguendo anche la filosofia di HotS, è estremamente team-dipendente ed in più di un’occasione abbiamo avuto l’impressione di giocare, da un punto di vista di “squadra”, ad un qualcosa che ricorda WoW  (prendete con le pinze questo collegamento visto che nasce soprattutto perché l’esperienza di tanti dei presenti vanta tante sessioni su Azeroth) e per la quale senza la “santa trinità” TankHealerDps non si va da nessuna parte.
Sarà interessante capire come in Blizzard svilupperanno questo punto dovendo sempre tenere presente che saranno tantissime le persone non munite di un team completo che si getteranno nell’azione di Overwatch.
Ovviamente, ci teniamo a ribadirlo, il gioco è sembrato divertente ed esaltante sia provandolo in solo che in due che in 6; semplicemente, in team completo non è più divertente ma, per utilizzare un eufemismo, sembra semplicemente straordinario.

Sperando di aver dato una più esaustiva idea di quello che è stato ieri Overwatch per noi, saremmo davvero felici di rispondere alle vostre domande circa questi punti di discussione o rispetto a qualsiasi altro dubbio che avete su Overwatch.
Al prossimo approfondimento!

natale powned

Non sapete cosa giocare in questo Natale? Qui alcune opzioni con gli auguri da tutta la redazione di Powned

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Natale é arrivato anche quest’anno ed ovviamente tutti ora saranno alle prese con i vari cenoni e i regali da scartare, ma sappiamo benissimo come le festività sono anche il periodo perfetto per i videogiocatori.

Noi dalla redazione di Powned tutta volevamo augurarvi un buonissimo Natale, pieno di gioia e soddisfazioni, ma ovviamente non volevamo limitarci solo a questo. Per questo motivo volevamo raccomandarvi gli eventi natalizi/invernali dei maggiori giochi (soprattutto quelli da noi trattati), da potersi godere il 25 Dicembre e non solo.

Potreste partire da Caldera, la nuova mappa di Warzone, dove mentre cercherete di essere i migliori della lobby dovrete sfuggire alla caccia del Krampus. Poi potrete atterrare sull’isola di Fortnite e festeggiare il Mezz’Inverno ricco di oggetti gratuiti direttamente dal rifugio del Sergente Bruma. Tutto questo mentre in gioco combatterete con Pupazzi di Neve e Lancia Palle di Neve.

Spostandoci in casa Blizzard, il Grande Inverno di Hearthstone (festa tipica anche su WoW) é partito da poco e vi regalerà bustine e skin, mentre potrete giocare la tradizionale Rissa natalizia con i regali, rubati, di Great Father. Su Overwatch abbiamo il Winter Wonderlands con tanti nuovi modelli e missioni da completare.

In casa Riot non ci sono dei veri e propri eventi invernali/natalizi, ma per gli appassionati c’é ancora l’evento rubacuori di League of Legends, ricco di missioni da completare e skin a tema. Anche su Legends of Runeterra ci sono nuovi oggetti pronti ad essere acquistati.

Su FIFA 22 siamo nel pieno dell’evento Jolly Invernali (su Ultimate Team), nuove carte evento nei pacchetti, in Obiettivi e Squadra Creazione Rosa. Non vi dimenticate di raccogliere i Gettoni Jolly per poter riscattare, dal 26 Dicembre, tutta una serie di succose ricompense.

Questi sono solo alcuni dei giochi che potrete provare per vivere le feste da gamer nel migliore dei modi. Noi vi facciamo di nuovo il nostro augurio per questo Natale, con la speranza, nel nostro piccolo, di portarvi informazioni e chissà magari anche divertimento nei nostri articoli.

Buone Natale dalla redazione di Powned!

sperimentale

Overwatch, i devs sulla patch “streamer” nella sperimentale: “siamo contenti che vi sia piaciuta; spunti interessanti”

Profilo di Stak
 WhatsApp

Nel corso del mese di Novembre gli sviluppatori di Overwatch proposero nella modalità Sperimentale una patch “selvaggia” e del tutto sregolata, con la quale venivano introdotte delle modifiche per gli eroi scelte da tre streamer/content creator.

Per fare alcuni esempi, questa nuova patch includeva dei buff molto sostanziosi per il Sound Barrier di Lucio, dei netti miglioramenti per Doomfist ma anche delle significative modifiche per il celebre Zenyatta.

In generale comunque, questa tornata di bilanciamenti nella Sperimentale è stata assolutamente un successo, con tanti giocatori che hanno apprezzato le modifiche volute dal trio di content creator, arrivando al punto di richiederne l’aggiunta (per alcune) sul server live.

La notizia “negativa” è che purtroppo non vedremo, almeno per il momento, nessuna di queste modifiche sul server live, almeno secondo quanto riportato dal Community Manager di Overwatch Andy B.

Stando alle sue ultime dichiarazioni infatti, pur essendo il team estremamente soddisfatto di come è andato l’esperimento, ci vorrebbe troppo tempo per testare fattivamente una di queste modifiche per poterla fare poi sbarcare anche sul live.

C’è da dire che le parole di Andy B non hanno del tutto escluso la possibilità che una o più delle modifiche scelte per la Sperimentale vengano un giorno portate anche sulla versione di gioco principale, ma hanno certamente sgonfiato l’entusiasmo di chi sperava in qualche succosa novità già dalla fine dell’anno o al più tardi dall’inizio del prossimo in arrivo.

To provide some additional clarity: in our discussion, even a small amount of consideration was heavily caveated by the phrase “we’d need to really test the numbers to even consider it”. What I find particularly cool about these kinds of discussions is more of an acknowledgement that creative and interesting ideas can come from anywhere. Even Flats

 

Super critico su Overwatch Switch

Se da un lato i devs hanno ricevuto molti feedback positivi sullo stato della Sperimentale, dall’altro hanno dovuto registrare le pesantissime critiche che il due volte campione del mondo della OWL Super ha diretto nei confronti del loro titolo per Switch.

Senza usare troppi giri di parole, Super ha descritto la versione di Overwatch sulla console portatile di Nintendo come un qualcosa di orribile, e di completamente diverso rispetto alle altre versioni presenti per il noto sparatutto.

Oltre l’iniziale fase di “shock” che ha colpito Super, gli spettatori connessi in quel momento su Twitch hanno potuto godere di uno sketch del tutto originale ed atipico: il formidabile Super messo in difficoltà e sconfitto in una normale partita di gioco, incapace di centrare anche solamente un singolo hook con il suo Roadhog

Ecco il filmato:

Cosa ne pensate del fatto che le modifiche della Sperimentale non verranno presto aggiunte al live? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

genji

Overwatch, svelata la leggendaria di Genji!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Genji – Dovrebbero mancare solamente una manciata di minuti prima dell’inizio dell’evento natalizio su Overwatch, ovvero il Winter Wonderland, che ci terrà compagnia fino al prossimo 6 di Gennaio.

Dopo aver visto i nuovi modelli leggendari in arrivo con Reindeer Orisa e Sleighing D.VA (troverete qui i dettagli su entrambi), scopriamo oggi quello relativo all’eroe Genji, che vedremo oggi in una veste molto più “glaciale” del solito. 

Nello specifico stiamo parlando di Ice Wraith Genji (troverete il post in allegato poco in basso), modello leggendario che sarà presto ottenibile una volta che sarà iniziato l’attesissimo evento Winter Wonderland.

Crossover in arrivo su Warzone con Overwatch? 

Nel corso degli ultimi giorni ha attirato la nostra attenzione un particolare leak svelato su Reddit da House of Vines, in cui il giocatore menziona un contenuto di Warzone interamente dedicato ad un personaggio celebre dello sparatutto Blizzard Wrecking Ball.

Nel dettaglio, sembra che Activision Blizzard abbia previsto un qualche tipo di evento crossover tra i suoi due titoli, durante il quale dovrebbe essere quindi disponibile un progetto arma dell’MG42 a tema “HAM”, ovvero Hammond, il celebre eroe Wrecking Ball.

In passato non avevamo mai registrato altri “crossover” di questo tipo, e questo blueprint di Hammon rappresenterebbe quindi una vera e propria “novità” per la storia del publisher. Al momento non vi sono purtroppo altre informazioni in merito, ma non appena possibile provvederemo ad aggiornarvi con nuove informazioni!

An upcoming CoD weapon blueprint is called Wrecking Ball and is legit inspired by my main. I had to share! from Overwatch

Cosa ne pensate community? La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: