Overwatch Contenders Europe Season 3: Day 1

Overwatch Contenders Europe Season 3: Day 1

Profilo di theGabro
 WhatsApp

Si è conclusa la prima giornata dei Contenders europei, andiamo a vedere come se la sono cavata i team che hanno giocato (e non) oggi!

Winstrike – Young and Beautiful

Partenza sfortunata per gli YaB e per il nuovo GM del team, l’italiano CrYstalgecKo, che perdono a tavolino perchè un loro giocatore non riesce a connettersi alla partita. Punti facili per il team russo Winstrike, che si conquista cosi una vittoria gratis.

Bazooka Puppiez 0 – Hic Sunt Leones 4

Gli HSL arrivano da un “ripescaggio” dopo il ritiro degli Eagle Gaming (colpevoli di non aver pagato i giocatori, ndr) dimostrando subito di che pasta sono fatti. Il team di Novara dimostra grande capacità e solidità portandosi a casa una vittoria meritatissima e totale, con tutta la rosa che gioca con una prestazione di livello altissimo.

  • ILIOS     BZP 0 – 2 HSL

Gli HSL si conquistano una prima mappa in modo esemplare. Il primo punto viene immediatamente conquistato dalla formazione italiana che capitalizza su una kill di Ascoft, e riescono a tenere duro sul punto per un bel po’. Anche quando la situazione cambia, però, i Leoni non si perdono d’animo: la difesa aggressiva dei Puppiez viene sfondata e le rovine vanno agli HSL. Anche nella mappa del Faro gli HSL non demordono: dopo una lunga brawl sul punto i nostri riescono a conquistarlo, anche grazie al lavoro magistrale di ZYKK, che lancia Graviton ad ogni teamfight. Ottima anche la sincronia nell’uso delle Ultimate difensive di Lùcio e Zenyatta.

  • HOLLYWOOD      BZP 0 – 1 HSL

Nulla da dire sulla mappa per gli HSL: eccezionali. L’attacco dei BZP finisce male, con il team che non conquista nemmeno l’uno per cento del punto di controllo iniziale. Protagonista assoluto Sardis con Junkrat che spamma granate e Rotobombe e non lascia spazio di manovra agli avversari. Nel finale della mappa Hidan conquista una quadruple kill per la vittoria, ma la ripresa è veramente tutta da ridere: gli HSL escono di spawn, fanno qualche valutazione, attaccano il punto e… i Puppiez non ci sono. C9 dei BZP che cedono la mappa senza nemmeno una kill.

  • HORIZON      BZP 1 – 2 HSL

Su Horizon si cementa la vittoria degli HSL che conquistano la mappa per 2 a 1. Durante l’attacco dei Puppiez manca l’incisività: non si vedono molto le tattiche e le strategie, e il punto viene conquistato più per la lontananza dello spawn degli HSL che per bravura. I BZP provano con tutte le loro forze a pressare il secondo CP ma inutilmente: Genji è sempre fuori posizione, e le pick dei Leoni rendono il gioco duro per la formazione avversaria. L’attacco degli italiani non inizia benissimo, con la scelta di una comp molto debole per la mappa e la situazione ma, dopo la conquista del primo punto, le cose vanno via lisce: i BZP sprecano un Nanoboost e gli HSL, con tutte le Ultimate a disposizione, trova una vittoria facile della mappa e del game.

  • DORADO      BZP 0 – 1 HSL

Dorado va ancora una volta agli HSL che, nonostante la prima teamfight venga persa, riescono poi a fullholdare gli avversari alla fontana del primo punto con delle combo di Ultimate eseguite magistralmente. Durante il loro attacco basta una fight per assicurare la vittoria: i BZP cedono terreno ed eseguono un altro C9 che segna la loro fine.

Team Gigantti 2 – Samsung MorningStars 3

Una sfida difficile per il team bergamasco quella contro i nordeuropei. Lo dimostra il risultato, ma viene anche dimostrato che nulla è impossibile per questo team, nemmeno vincere contro una squadra piena di giocatori di altissimo livello come i Gigantti.

  • ILIOS      GIG 2 – 1 SMS

I MorningStars sono molto aggressivi fin da subito, e all’inizio le cose pagano: il primo punto va subito a loro dopo un’uscita di spawn agguerritissima, ma la festa dura poco. Al 95%, infatti, la situazione si ribalta con i Gigantti che conquistano il punto, ma i SMS se lo rigiocano fino al 99%. Da li in poi è dominazione Gigantti, che tengono duro fino alla fine. Nella seconda mappa, l’aggressività dei bergamaschi viene punita all’inizio, ma il tempo passa e alla fine la strategia funziona: da quel punto in poi i SMS tengono duro con una difesa avanzata e ferrea che vale loro il punto. Tutto si decide al Faro, con gli italiani sempre iperaggressivi che trovano un pelo di spazio all’inizio, ma per poco: i nordici li spazzano via a più riprese e, alla fine, si portano a casa Ilios con un Earthshatter da cinque uomini da parte di Milkyman.

  • HOLLYWOOD     GIG 2 – 3 SMS

Hollywood va in favore del team nostrano, che parte ancora una volta in maniera molto aggressiva e che capitalizza sulla morte veloce di Milkyman e, appena dopo, di Vizility. Con il primo punto conquistato si passa al Carico, e qui iniziano i problemi: dopo una prima fight vittoriosa i bergamaschi si arenano per qualche minuto sulla curva del secondo punto, ma alla fine la formazione italiana ce la fa, e da li la via è spianata. Nonostante un lieve rallentamento sul terzo punto la formazione riesce a sfondare le difese dei Gigantti con un magistrale uso delle Ultimate. L’attacco avversario inizia a rilento, ma quando Leaf si fa trovare fuori posizione e viene pickato il punto va ai Gigantti. In questo punto, però, assistiamo ad una delle difese più aggressive di sempre: nonostante i nordici ci provino e ci riprovino, i MorningStars li ricacciano a più riprese nel loro spawn, fino a che una scrollata li risveglia e riescono a fatica a farsi strada fino al secondo CP. Mancano pochi secondo, però, e alla fine la formazione bergamasca ha la meglio sugli avversari, portando il risultato in pareggio.

  • HANAMURA     GIG 4 – 3 SMS

I Gigantti dimostrano qui perché sono un team da temere. Il primo attacco dei MorningStars viene nullificato, e così anche quelli seguenti: ci vuole un bel po’ prima che la formazione bergamasca riesca a strappare il controllo del primo punto agli avversari, nonostante un 33% conquistato praticamente subito. Anche il secondo punto è molto sofferto: la difesa dei nordici è veramente strenua, e si tirano in ballo sia Mei che Wrecking Ball per cercare di mantenere il controllo, ma è tutto vano. L’attacco dei Gigantti parte con una Symmetra che cerca di far arrivare sul punto i suoi compagni di squadra e ci riesce anche, ma i SMS riescono a cacciare indietro gli avversari ancora per qualche minuto. Alla fine nemmeno le prodezze di LEAF, che trova pick a destra e a manca, salvano il primo punto di controllo dalle mani dei nordeuropei. Il secondo arriva appena dopo, nonostante la difesa strenua del team bergamasco. Si va allo spareggio, con i Gigantti in attacco che faticano a trovare il punto, ci arrivano in Overtime, ma da li è una passeggiata: con un enorme vantaggio di Ultimate i Gigantti trovano anche il secondo CP in tempo da record. L’attacco dei bergamaschi parte con una grande foga, ma nonostante il tempo a disposizione fosse molto maggiore rispetto a quello degli avversari riescono sì a conquistare il punto uno, ma la strategia a quattro tank non funziona contro la difesa ferrea dei Gigantti.

  • DORADO      GIG 0 – 2 SMS

Mappa scelta dai MorningStars e loro cavallo di battaglia, ma l’inizio non è dei migliori: il Bastion di Caspere viene immediatamente messo a tacere dalla difesa. Il punto va lentamente a favore del team bergamasco ma le cose procedono a rilento, ma tutto cambia dal primo CP. Secondo e terzo frangente vanno lisci  come l’olio, con l’avanzata dei SMS che si fanno strada fino a metà della terza frazione. Li si innesca l’orgoglio dei Gigantti, che riescono a fermare il carico a pochissimi metri dalla fine. L’attacco nordeuropeo parte bene con una teamfight vinta, ma tutto si ferma li: la difesa ferrea dei MorningStars è impenetrabile, e la combo di Mowzassa e DragonEddy tiene botta contro tutti gli attacchi.

  • NEPAL      GIG 1 – 2 SMS

Ultima mappa al cardiopalma che segna la vittoria degli italiani in un terzo punto combattutissimo. Se i bergamaschi perdono il primo punto in un batter d’occhio per colpa di una partenza a rilento e di un’ottima prestazione di LilBow, il secondo CP vede la formazione dei MorningStars diventa una muraglia impenetrabile su Village grazie alle grandi giocate dei tank. Il terzo punto parte male: gli italiani non riescono ad ingranare in un primo momento e cedono il 99% del punto ai Gigantti, e la partita sembra finita qui, ma mai dire mai. Dopo un ribaltone in Overtime i ragazzi dei SMS riescono a contrastare l’avanzata nordica push dopo push, arrivando ad una meritatissima vittoria grazie alla loro magistrale gestione delle Ultimate.

Domani giocheranno anche i team che non hanno partecipato oggi, ma per ora possiamo dirci soddisfattissimi delle prestazioni dei due team tricolori.


Overwatch2: Terminati i BETA TEST, addio alle LOOT-BOX!

Overwatch2: Terminati i BETA TEST, addio alle LOOT-BOX!

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

Overwatch2: Terminati i BETA TEST – Manca ormai pochissimo al lancio di Overwatch 2 che avverrà il prossimo 4 di Ottobre. Negli ultimi mesi abbiamo appreso dal team di sviluppo molte delle novità che verranno introdotte, ricordiamo: nuova composizione del party 5vs5, nuovi eroi, nuove mappe e modalità, il nuovo sistema relativo al “PASS BATTAGLIA” e molto altro.

Nel periodo di BETA TEST abbiamo potuto apprezzare l’attenzione che gli sviluppatori hanno dato alle opinioni della Community e i numerosissimi feedback pervenuti da chi ha testato il gioco. Il team di sviluppo più volte ha ribadito l’importanza di questo fondamentale aspetto e ci ha inoltre dato modo di rimanere costantemente aggiornati sugli sviluppi interni del gioco tra bilanciamenti e scelte stilistiche.

A poche settimane dal lancio vogliamo quindi fare un breve “recap” di quello che ci aspetta con l’early access del titolo e le ultime novità svelate da Blizzard.

INTRODUZIONE DEL BATTLEPASS

Overwatch2: Terminati i BETA TEST – Con l’evento speciale avvenuto il 16 di Giugno scorso abbiamo appreso la notizia che Overwatch 2 avrà un sistema di “PASS BATTAGLIA”, sistema già noto in moltissimi altri giochi similari, e prevede l’introduzione delle “season” aventi la durata di nove settimane ciascuna.
L’obiettivo del team di sviluppo è quello di introdurre con il passare delle season contenuti sempre nuovi tra cui; eroi, mappe, contenuti estetici e molto altro, così da avere un continuo e costante flusso di aggiornamenti e nuovi contenuti.
L’inizio della “season 1” coinciderà con il lancio del gioco in “early access” il prossimo 4 di Ottobre e porterà con se i nuovi eroi già annunciati, la nuova modalità “push” e più di trenta nuove skin. Per quanto riguarda il battle pass dovremo attendere l’arrivo della “stagione 2”, la quale introdurrà anch’essa nuove skin, un nuovo eroe e nuovi contenuti estetici.

ADDIO ALLE LOOT-BOX

l’introduzione del BATTLE PASS ha trascinato con se un ulteriore novità, già discussa nei mesi passati, l’eliminazione delle LOOT-BOX. Blizzard ci comunica che con la fine dell’evento “Anniversary Remix Vol. 3” che avverrà il 30 agosto non sarà più possibile acquistare in alcun modo i forzieri. Tenete a mente che sarà comunque possibile vincere i forzieri standard come ricompensa del completamento di attività e con la progressione del livello account.

TERMINATE LE SESSIONI DI BETA TEST

Overwatch2: Terminati i BETA TEST – Purtroppo il team di sviluppo ci rende noto tramite un tweet che non ci saranno ulteriori sessioni di BETA TEST prima del lancio ufficiale del gioco.
Il Vice Presidente di Blizzard Entertainment Jon Spector rende noto al pubblico che il gioco è ormai pronto per il lancio e che quindi non si rendono più necessarie ulteriori sessioni BETA.
La scelta di Blizzard è comprensibile, ora è il momento di concentrarsi sulle ultime ottimizzazioni del gioco e prepararsi per il lancio ufficiale, offrendo così un gioco funzionante ed un lancio senza “intoppi”.

Ricordiamo che Overwatch2 adotterà il modello Free To Play e che il lancio è previsto per il 4 ottobre 2022 su PC, PS, XBOX e Nintendo Switch.

Voi della Community cosa ne pensate di queste ultime novità? siete pronti per il rilascio del gioco? Non dimenticate di dire la vostra a riguardo.

Articoli correlati:

Overwatch 2, Blizzard rimuoverà i livelli ed i giocatori sono già infuriati

Junker Queen: in anteprima le ABILITÁ della prossima eroina di Overwatch 2

Call of Duty: chi sono i giocatori migliori delle finali 2022, ed i più ricchi di tutti i tempi!


“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Come un fulmine a ciel sereno, questa volta con una notizia più che positiva, Blizzard annuncia un evento importantissimo, o meglio il ritorno di un evento importantissimo. Parliamo della BlizzCon.

Purtroppo la situazione in casa Blizzard non è stata delle migliori in questi ultimi tempi, se poi aggiungiamo ben due anni di pandemia, potete ben capire in che problematiche versava la realizzazione della BlizzCon.

Quest’anno, la Blizzard, con un comunicato, annunciò di voler rimodellare l’evento (che è il più grande e importante dell’azienda) per renderlo il più inclusivo e accogliente per TUTTI gli amanti dei giochi Blizzard.

Ma il team sa benissimo quanto l’evento sia davvero l’unico modo di riunire una fanbase gigantesca come quella Blizzard. Per questo motivo, Mike Ybarra, nuovo Presidente dell’azienda, ha deciso insieme al team di impegnarsi al massimo per riportare il prima possibile l’evento dal vivo. Già a partire dal 2023.

In una lunghissima intervista ai colleghi del Los Angeles Times, infatti, Ybarra ha parlato delle condizioni della Blizzard e di come l’azienda abbia bisogno di rinnovamento, cosa che sta avvenendo proprio in questi mesi. “Ci stiamo impegnando per migliorare la nostra cultura” e per questo per Ybarra è importante un “team culturale”.

Proprio in quest’aria di rinnovamento si sente forte il bisogno di una nuova BlizzCon ed è proprio il 2023 l’obiettivo del team di Blizzard e della nuova assunta come capo della BlizzCon, April McKee.

Le parole di Mike Ybarra

Avevamo precedentemente annunciato una pausa per la BlizzCon mentre la re-immaginavamo per il futuro ma vogliamo il ritorno ad un evento dal vivo che ci permetta di celebrare la community. Abbiamo recentemente assunto come nuovo capo della BlizzCon, April McKee, che si sta impegnando duramente in questo senso. Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023

Queste le parole di Mike Ybarra che non lasciano spazio alle interpretazione, e mai come ora desideriamo che il piano e la missione di Blizzard si avveri.

Che ne pensate di questo annuncio? Vorreste al più presto il ritorno della BlizzCon?

Articolo Correlato:

Overwatch 2, Blizzard rimuoverà i livelli ed i giocatori sono già infuriati

Overwatch 2, Blizzard rimuoverà i livelli ed i giocatori sono già infuriati

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Con il lancio di Overwatch 2 in quel di Ottobre, pare proprio che Blizzard sia pronta a cambiare un bel po’ di cose, tra cui anche l’attuale sistema di livelli, cosa che non ha fatto molto piacere ai giocatori.

L’attesissimo revamp del brand di Overwatch porterà con sé, come ormai noto, una grande quantità di novità, tra cui la modalità 5v5, un nuovo sistema classificato e molti rework per gli eroi già presenti nel gioco.

E da poco confermate anche le voci che volevano l’attuale sistema di livelli rimossi dal gioco. La notizia ha immediatamente fatto il giro del web, raccogliendo un certo… ”disappunto”.

Overwatch 2, tra livelli rimossi e giocatori furibondi

In un recente Q&A, gli sviluppatori di casa Blizzard hanno purtroppo confermato l’infausta notizia. Ecco le parole che hanno usato per spiegare questa mossa molto impopolare:

”Abbiamo ancora in programma di rimuovere i livelli da OW2, ma vogliamo anche celebrare questo risultato e questa impresa. Il piano è quello di mostrare il tuo livello ottenuto fino ad Ottobre nel tuo profilo, una volta che avremo effettivamente lanciato OW2″.

Queste qui di seguito non sono altro che alcune delle numerose critiche ricevute dai Devs nelle ultime ore:

”Perché non potevano semplicemente far ricominciare tutti da capo al livello 1?”

”Avere un sistema di livellamento in un gioco PvP è una caratteristica così basilare che mi sconcerta che abbiano deciso di rimuovere una funzione pensata per incentivarti a continuare a giocare.”

“Sembra che tutti gli XP che hai guadagnato in 6 anni non contino niente! Ero così felice di arrivare al livello 500, un mese dopo hanno detto che nessun livello sarebbe stato presente in futuro. È triste”.

Insomma, cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: