contratti overwatch league

No sci o salti dal trampolino per i giocatori sotto contratto della Overwatch League

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Contratti Overwatch League – Il celebre Dustinn ‘Dogman’ Bowerman ex giocatore professionista della Overwatch League, ha recentemente parlato in un suo video di alcune particolari caratteristiche dei contratti che vengono presentati ai giocatori del campionato internazionale.

Dogman si è in particolare soffermato su alcune clausole inerenti dei veri e propri divieti, create da Blizzard con il solo fine di evitare che gli atleti si infortunino nel corso della stagione. Riportando le affermazioni di Dogman, scopriamo cosi che tra i “divieti” che i professionisti della Overwatch League devono rispettare vi è il fatto che non possono assolutamente sciare, e nemmeno lanciarsi da un qualsiasi trampolino.

Ovviamente queste sono misure atte a prevenire eventuali incidenti che possano arrecare all’atleta danni alle braccia, ai polsi o ad altre parti del corpo il cui perfetto funzionamento è essenziale per l’attività competitiva, e dimostra come l’atleta esports riceva ormai lo stesso identico trattamento (almeno dal punto di vista dei “divieti“, molto meno in quello delle “ricompense” ma questo è un altro discorso) di un qualsiasi altro atleta sportivo professionista, che infatti non può impegnarsi (spesso) in alcuna disciplina fisica di gruppo o in qualsiasi attività che possa in qualche modo mettere a rischio le sue performance.

Qui il video sull’interessante spunto rilanciato da Dogman:

E’ assolutamente normale che un team si “tuteli” assicurandosi che un giocatore non metta a rischio le sue prestazioni competitive nel corso della stagione (del resto un infortunio ad un player è sempre una grande sciagura), ed è sicuramente un fatto positivo che la stessa professionalità delle importanti squadre del calcio o degli altri sport popolari venga riprodotta anche negli esports, seppur in questo caso stiamo parlando di un’assoluta eccellenza (la OWL, ndr) all’interno del mondo del gaming.

Cosa ne pensate community?
La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701