New York si assicura i 300 mila Dollari del campionato. Boston perde invece la sua 4° partita di fila

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

E’ stata una nottata fondamentale per il futuro della Overwatch League quella vista in diretta streaming fino a poche ore fa sui canali ufficiali della competizione.
Protagoniste sono state tre partite estremamente interessanti che hanno regalato alla community materiale per poter discutere fino al mese prossimo, con la clamorosa ed ennesima sconfitta dei Boston Uprising e la vittoria di New York che vale un intero titolo iridato.
Gli Excelsior hanno infatti vinto e dominato contro i Seoul Dynasty (ormai squadra da “metà classifica”) e grazie a questo successo hanno messo una fondamentale manona sul bottino destinato al team primo classificato al termine della prima edizione dell’Overwatch League. Forte di ben 30 vittorie (e solamente 3 sconfitte), New York ha ormai matematicamente vinto la fase di regular season del campionato dato che in seconda posizione si trovano squadre che hanno a referto 22 vittorie (mancano 6 partite alla fine) e può ora prepararsi al meglio per la fase playoff che decreterà il nuovo campione mondiale di Overwatch.
Per Seoul invece è solo l’ennesimo disastro maturato, almeno questa volta, contro una squadra che non perde praticamente mai e contro nessuno.

Un discorso similare ci sarebbe piaciuto farlo anche per i Boston Uprising dato che nello Stage 3 sembravano essere intenzionati a scrivere una nuova pagina di storia per l’intera scena esportiva.
Cosi non è stato però e le tuonanti vittorie hanno dovuto lasciare il passo alle devastanti sconfitte, iniziate in quella drammatica nottata di finali di stage e proseguite fino ad oggi, con gli Uprising che concludono la seconda settimana di stage con la quarta sconfitta di fila.
Boston però sembra essere in qualche modo presente, non bisogna infatti lasciarsi confondere dal risultato perchè il 3-2 di questa notte ha molto più valore delle 3 sconfitte registrate nei giorni passati.
Questo perchè i Valiant sono allo stato attuale la seconda forza assoluta del campionato e dietro solo ai New York Excelsior e contro i verdeoro di L.A. Boston ha tenuto fino alla fine e rischiando anche di ribaltare la serie (iniziata con un 2-0 secco di Los Angeles e poi portata al pareggio con un 2-0 per Boston nelle gare 3 e 4).
Certamente gli Uprising devono velocemente organizzare il lavoro per i playoff che, a questo punto, restano ancora raggiungibili ma sono fortemente a rischio dato che tra Boston e l’ultima squadra tra quelle che avanzano ci sono solo 2 vittorie di differenza.

L’ultima partita che abbiamo seguito questa notte è stata quella tra i San Francisco Shock e gli Houston Outlaws con i primi capaci di chiudere un’importante pratica contro dei diretti rivali di stage con un perentorio 4-0. Gli Outlaws sono stati bombardati dall’inizio alla fine e tralasciano un brave colpo di reni maturato durante gara 1 il conteggio delle vittorie/sconfitte singole è impietoso: 10-1 per gli Shock del nuovo coach (ex dei Boston Uprising) Crusty che puntano dritti verso le finali di stage dato che la fase playoff è purtroppo fuori dalla loro portata.

Cosa ne pensate delle sfide che si sono consumate nella notte? La discussione è aperta!

Repliche

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.