I Los Angeles Gladiators battono i London Spitfire. Rimonta dei Mayhem su Dallas, gli Shock spazzati via dai NYXL

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Si è chiusa la terza settimana dello stage 2 dell’ Overwatch League, e in quest’ultima giornata i Los Angeles Gladiator hanno di sicuro dato spettacolo, battendo gli Spitfire per 3 a 1. Importantissimo Fissure, che mette in seria difficoltà il suo ex team. Gli Shock invece, dopo un’ottima vittoria contro i Dallas Fuel, sono stati asfaltati dai New York Excelsior. Con una incredibile rimonta infine, i Florida Mayhem si sono aggiudicati la vittoria contro i Dallas Fuel. Le disgrazie di Dallas non finiscono qui, comunque. Lo streamer e tank della formazione in blu, xQc, è stato di nuovo sospeso per quattro giornate e multato per 4.000 dollari per aver utilizzato ripetutamente una emote con intenti razzisti. Anche Taimou, sempre dei Fuel, TaiRong degli Outlaws e Silkthread dei Valiant sono stati puniti per delle infrazioni, ma i provvedimenti sono stati più pesanti per xQc, poichè recidivo.

London Spitfire 1 – Los Angeles Gladiators 3

Mappe

  • Volskaya Industries
  • Lijiang Tower
  • King’s Rpw
  • Route 66

Ebbene, il nuovo acquisto dei Gladiators viene messo alla prova contro il suo ex team, e sembra superare egregiamente la prova. Fissure è impeccabile, e insieme ad Asher gioca con una tale coordinazione da spaccare in due il team londinese. Uno crea lo spazio, l’altro penetra nella backline portando gli avversari ad avere una manciata di HP, Fissure li finisce se necessario. Le prospettive per i Gladiators sembrano davvero rosee, a questo punto.
Dalla parte degli Spitfire non si percepisce molto mordente, fatta eccezione per Birdring, entrato solo nella seconda parte del match, che riesce a tenere un minimo a bada gli avversari con McCree e Widowmaker,  garantendo al suo team una vittoria almeno sull’ultima mappa.

Guarda Full Match | London Spitfire vs. Los Angeles Gladiators | Stage 2 Week 3 Day 4 di OverwatchLeague su www.twitch.tv

New York Excelsior 4 – San Francisco Shock 0

Mappe

  • Volskaya Industries
  • Lijiang Tower
  • Hollywood
  • Route 66

I San Francisco Shock sono indubbiamente in uno stato di ottima forma, ma i NYXL sono ancora un ostacolo troppo grosso da superare. Nonostante il meta favorisca lo stile di gioco degli Shock, il team di New York sembra sbattersene altamente di facezie come, appunto, il meta. Continuando ad impiegare Mercy soprattutto in attacco, lasciano spazio a giocate molto aggressive che vengono ripagate dall’abilità individuale di ciascun membro del team.
Il risultato è impressionante, con i DPS Excelsior (e JJonak ovviamente) che fanno letteralmente una strage tra le fila di San Francisco. A questi ultimi attende una prova altrettanto dura anche settimana prossima, contro i London Spitfire. Chissà che non possano fare meglio.

Guarda Full Match | New York Excelsior vs. San Francisco Shock | Stage 2 Week 3 Day 4 di OverwatchLeague su www.twitch.tv

Florida Mayhem 3  –  Dallas Fuel 2

Mappe

  • Hanamura
  • Nepal
  • King’s Row
  • Watchpoint Gibraltar
  • Ilios

Grande rimonta alla Blizzard Arena per i Florida Mayhem, contro dei Dallas Fuel che convincono nella prima metà  partita, portandosi a casa un parziale di 2 a 0, ma che crollano nella seconda parte di match, diventando irriconoscibili. Di nuovo la chiave di volta della formazione Mayhem sono i due DPS TviQ e Logix, che in occasioni diverse riescono a spaccare in due il team di Dallas, rendendolo facile preda per i loro compagni.
Il Fuel sembrano perdere la bussola da King’s Row in poi, partendo dall’impiego di Bastion di dubbia utilità proprio su questa mappa, che favorisce moltissimo la vittoria Mayhem. Da questo punto in poi, il team non è più coeso, i singoli giocatori muoiono troppo spesso da soli facendo il gioco dei Mayhem, che invece prendono sempre più coraggio ribaltando lo 0 a 2 in un 3 a 2.

Guarda Full Match | Florida Mayhem vs. Dallas Fuel | Stage 2 Week 3 Day 4 di OverwatchLeague su www.twitch.tv

Roberto "Robertstein" Venezia

Diplomato al Liceo Classico, è ora studente di Game Programming presso Event Horizon School a Padova. Appassionato di videogames, cinema, libri e fumetti, ha l'obiettivo di promuovere gli esport in Italia.