La Nazionale Canadese di Overwatch si prepara alla World Cup

La Nazionale Canadese di Overwatch si prepara alla World Cup

Profilo di Tom Garland
 WhatsApp

Sta finalmente arrivando il periodo più entusiasmante dell’anno per un spettatore dell’Overwatch competitivo. I team per il mondiale si stanno formando (vedi: Nuovo anno, nuovo mondiale: ecco la nazionale azzurra 2019 di Overwatch) e si stanno preparando alle nuove regole che hanno già stravolto gli equilibri nella OWL.

Oggi andiamo ad analizzare la formazione Canadese grazie all’intervista che Dexerto ha fatto al coach Louis ‘Tikatee‘ Lebel-Wong, guida sia della nazionale che dei Dallas Fuel.

Sebbene il Canada abbia una popolazione esigua rispetto ad altri Paesi della top 10, ha dato i natali ad uno dei team nazionali più forti e competitivi, sempre in lotta per il titolo e per due volte sul podio negli ultimi due anni. Squadra che vince non si cambia, così dice il detto, e coach Tikatee non ha voluto nuotare contro corrente. Nonostante l’imposizione del 2-2-2 i membri della nazionale saranno gli stessi dello scorso anno, ritrovando il sempreverde xQc che lontano dal T1 rimane comunque una prima scelta.

Tikatee ha ammesso che il role lock è un’incognita per questo mondiale, persino nella Overwatch League i team si devono ancora adeguare a questo grosso cambiamento, ma che il suo gruppo è formato da All Stars che non hanno nulla da temere. Inizialmente sono stati fatti diversi test con nuovi talenti emergenti. Mouffin per esempio, giocatore straordinario che ha appena firmato per gli Uprising Academy , ha conteso il posto a NotE fino all’ultimo.

Nonostante Lebel-Wong sia stato accusato di favoritismi, ha infatti lavorato per molto tempo assieme a Lucas “NotE” Meissner, il tecnico ha però affermato che la scelta finale è stata dettata dall’esperienza. Giocare in LAN non è come farlo dalla propria postazione di casa e NotE è abituato a solcare i grandi palchi. Meglio quindi avere i nervi saldi per riuscire a portare a casa la coppa.

Quest’anno, poi, con il cambiamento del regolamento, il Canada è stato ammesso direttamente alla fase finale senza passare per la fase di qualificazione. Un’arma a doppio taglio secondo il coach. Da una parte c’è il rischio di presentarsi freddi all’evento ma d’altro canto i suoi giocatori avranno più tempo per dedicarsi alla cementificazione delle sinergie del team, senza aver l’ansia di essere fin da subito al top per le partite pre-torneo, studiando inoltre le tattiche dei loro avversari.

Il role lock è comunque solo una delle incognite per il prossimo futuro. L’inserimento di Sigma potrebbe ribaltare ulteriormente le carte in tavola. Per quel che ha visto finora, Tikatee considera Sigma un off tank, ma su chi sia il giocatore designato per impersonarlo ha ancora le idee confuse. Poca paura però in quanto il nuovo eroe entrerà in gioco già nella fase playoff dell’Overwatch League, dando modo ai vari coach di studiare il suo uso anche nel competitivo.

Per ultima è stata esposta la spinosa questione xQc. Quanto potrebbe essere problematico un suo reintegro in squadra? Tikatee non ha dubbi: Félix ‘xQc‘ Lengyel è un uomo diverso da quello che traspare dalle sue sedute di streaming. Oltre ad essere amichevole con tutti ha molto a cuore il team ed il risultato. È affiatato con i suoi compagni e sarà semplice lavorare con lui, nonostante la sua forte personalità.

Vi ricordiamo che i mondiali saranno integralmente svolti durante il prossimo Blizzcon di Novembre e che la nostra nazionale dovrà agguantare un posto passando prima per la fase di qualificazione ad eliminazione diretta.

Overwatch 2, Blizzard rimuoverà i livelli ed i giocatori sono già infuriati

Overwatch 2, Blizzard rimuoverà i livelli ed i giocatori sono già infuriati

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Con il lancio di Overwatch 2 in quel di Ottobre, pare proprio che Blizzard sia pronta a cambiare un bel po’ di cose, tra cui anche l’attuale sistema di livelli, cosa che non ha fatto molto piacere ai giocatori.

L’attesissimo revamp del brand di Overwatch porterà con sé, come ormai noto, una grande quantità di novità, tra cui la modalità 5v5, un nuovo sistema classificato e molti rework per gli eroi già presenti nel gioco.

E da poco confermate anche le voci che volevano l’attuale sistema di livelli rimossi dal gioco. La notizia ha immediatamente fatto il giro del web, raccogliendo un certo… ”disappunto”.

Overwatch 2, tra livelli rimossi e giocatori furibondi

In un recente Q&A, gli sviluppatori di casa Blizzard hanno purtroppo confermato l’infausta notizia. Ecco le parole che hanno usato per spiegare questa mossa molto impopolare:

”Abbiamo ancora in programma di rimuovere i livelli da OW2, ma vogliamo anche celebrare questo risultato e questa impresa. Il piano è quello di mostrare il tuo livello ottenuto fino ad Ottobre nel tuo profilo, una volta che avremo effettivamente lanciato OW2″.

Queste qui di seguito non sono altro che alcune delle numerose critiche ricevute dai Devs nelle ultime ore:

”Perché non potevano semplicemente far ricominciare tutti da capo al livello 1?”

”Avere un sistema di livellamento in un gioco PvP è una caratteristica così basilare che mi sconcerta che abbiano deciso di rimuovere una funzione pensata per incentivarti a continuare a giocare.”

“Sembra che tutti gli XP che hai guadagnato in 6 anni non contino niente! Ero così felice di arrivare al livello 500, un mese dopo hanno detto che nessun livello sarebbe stato presente in futuro. È triste”.

Insomma, cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Junker Queen: in anteprima le ABILITÁ della prossima eroina di Overwatch 2

Junker Queen: in anteprima le ABILITÁ della prossima eroina di Overwatch 2

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Questo giugno avremo finalmente di nuovo la possibilità di provare in anteprima i contenuti di Overwatch 2, in preparazione di quello che sarà il lancio del gioco ad Ottobre di quest’anno.

Nelle ultime settimane sono state anticipate ed annunciate diverse novità, ma la più interessante è sicuramente quella riguardante l’arrivo di una nuova eroina, Junker Queen.

In un recente video, gli sviluppatori di casa Blizzard ne hanno approfittato per mostrarci in anteprima un estratto del gameplay di Junker Queen. Ecco quello che siamo riusciti a capire.

Junker Queen, su Overwatch 2 una ventata d’aria fresca!

Stando a quanto mostrato nelle immagini in anteprima, Junker Queen si presenta come una vera e propria eroina esplosiva, in tutti i sensi.

Armata di un potente fucile e di un coltello di combattimento, Junker Queen punterà a colpire i nemici con potenti attacchi per causare un letale stato di sanguinamento.

La connessione di questi danni, porterà all’immediata attivazione della passiva dell’eroina, che le permette di recuperare una certa quantità dei danni inflitti dal sanguinamento. Per quello che riguarda invece il resto delle abilità queste saranno: Commanding Shout, Carnage e Rampage.

  • Commanding Shout: aumenta la salute di Junker Queen di 200, quella dei suoi alleati di 100 ed aumenta la velocità del 30%;
  • Carnage: Junker Queen equipaggia la sua letale ascia per colpire tutti i nemici ed applicare i danni da sanguinamento;
  • Rampage: Junker Queen carica in avanti circondata da un vortice di detriti colpendo tutti i nemici del raggio, applicando sanguinamento ed impedendogli di farli curare.

Insomma, cosa ve ne pare del kit di Overwatch 2 di Junker Queen? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Overwatch 2: continuano le novità, BUNDLE “OSSERVATORIO”

Overwatch 2: continuano le novità, BUNDLE “OSSERVATORIO”

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

Overwatch 2: continuano le novità – In questi ultimi giorni è stato un susseguirsi continuo di novità riguardo Overwatch. Il team di sviluppo è impegnato costantemente a fornirci settimanalmente informazioni aggiuntive e nuove dichiarazioni su quello che ci attenderà una volta che Overwatch 2 sarà disponibile.

Come abbiamo detto più volte gli sviluppatori hanno preso seriamente in considerazione il parere ed i numerosi consigli forniti dalla Community per migliorare il gioco e offrirci un’esperienza appagante e al passo con i tempi.

Negli ultimi giorni abbiamo potuto apprendere che il gioco adotterà il modello Free To Play e che verrà introdotto un sistema di stagioni, dalla durata di 9 settimane ciascuna, che permetterà di introdurre ad ogni inizio season dei contenuti sempre nuovi, quali; eroi, mappe e contenuti estetici.

Dalle ultime dichiarazioni di Aaron Keller e Jon Spector abbiamo appreso che il loro obiettivo è quello di scuotere il meta ad ogni season, così da fornire ai giocatori un esperienza sempre nuova e “fresca”.

Oltre gli annunci e le novità inerenti il contenuto PvP del gioco, che verrà rilasciato in early acces il prossimo 4 di Ottobre, gli sviluppatori fanno sapere che la campagna PvE di Overwatch 2 sarà implementata nel 2023, introducendo con essa nuovi eroi, mappe e skin.

Una campagna da tripla A – Overwatch 2: continuano le novità

Dalle ultime dichiarazioni di Aaron Keller pare che la campagna PvE del gioco sarà entusiasmante e degna di un tripla A. In un intervista fatta per Gamespot afferma che: “Sarà presente una campagna tripla A, avrà una storia lineare e con continua progressione dell’eroe”, “La progressione del lato PvE è legata all’eroe, progredirà di livello e acquisirà dei talenti unici così da renderlo sempre più potente”.

Aaron Keller promette di parlarne meglio e con più dettagli più avanti, con l’avvicinarsi della release del contenuto PvE.

Disponibile il bundle “Osservatorio”, contenente battle pass e BETA access 

(Fonte Blizzard: Link)

Overwatch 2: continuano le novità – Sono emerse novità circa un DLC con all’interno contenuti aggiuntivi e l’accesso alla prossima sessione di BETA test prevista per il 28 Giugno.

Il “bundle Osservatorio di Overwatch 2” può essere acquistato al costo di Euro 39,99 e ci permetterà di sbloccare i seguenti contenuti: Legendary edition di Overwatch, accesso alla prossima sessione di BETA test, battle pass premium stagione 1 di Overwatch 2 (sbloccabile alla release del titolo), skin leggendarie di Cassidy e Soldier 76, l’icona giocatore “osservatorio” e 2.000 coin di Overwatch 2. Insomma, un buon quantitativo di contenuti, alcuni utilizzabili fin da subito.

Ricordiamo che la prossima sessione di BETA test che verrà rilasciata il 28 Giugno darà la possibilità di playtestare il gioco sia per i giocatori PC sia per i giocatori console, un opportunità da non perdere!

Cosa ne pensate di queste novità? Siete in fermento per l’imminente BETA test?

Articoli correlati: