Kelloggs sponsorizzerà dei tornei di OW e Fortnite nei Walmart

Kelloggs sponsorizzerà dei tornei di OW e Fortnite nei Walmart

Profilo di Stak
 WhatsApp

Diversi mesi fa abbiamo parlato dell’interessamento alla scena degli esport da parte della celebre catena di supermercati statunitensi “Walmart” (una delle più importanti aziende del mondo), che oggi, grazie a Kellogs, trova una nuova e preziosissima conferma.

Kellogs ha infatti stretto una nuova collaborazione con la società N3rd Street Gamers per l’organizzazione di tornei amatoriali di Fortnite e di Overwatch all’interno delle sedi Walmart, ed oltre a questo si impegnerà a sponsorizzare con un premio di 15 mila Dollari le prossime sfide di un torneo Major dello sparatutto Blizzard alle National Championship Series.

Grazie a questa collaborazione saranno più di 25 gli eventi che vedranno impegnata negli esports la nota azienda Kellogs e tra questi vi saranno sicuramente anche le tappe di Dallas (28 agosto-1 settembre), Spokane (11-15 settembre), Colorado Springs (2-6 ottobre), Kansas City e Nashville (le date di queste ultime due tappe devono ancora essere annunciate).
Dai Walmart sarà anche possibile seguire in diretta le finali della Overwatch League e Kellogs ha fatto sapere che durante la trasmissione offrirà snack come i Cheez-It Grooves, le Pringles, o i Rice Krispies Treats.

In merito a questa nuova collaborazione è intervenuto anche un entusiasta John Fazio, fondatore e CEO di N3rd Street Gamers, che ai microfoni della stampa ha detto: “questo tipo di partnership sarà essenziale per aiutarci a far crescere il mercato, cosi da raggiungere più persone e convincendo più giocatori a provare a partecipare nelle competizioni eSport come la National Championship Series“.

Ricordiamo inoltre che Walmart produrrà anche contenuti e livestream in collaborazione con Mixer, il sito di streaming targato Microsoft (lo stesso che poche ore fa ha ingaggiato in esclusiva Ninja) e che nelle sue aree predisposte per gli esports saranno disponibili tutti i prodotti necessari per il gaming: dai PC di fascia alta alle cuffie, dai mouse ai monitor…il tutto ovviamente accompagnato da molti snack pronti per essere consumati sul posto.

Non siete bravi su Fortnite? Nessun problema, potrete vincere comunque. Ci spiega tutto un novizio del gioco!

Non siete bravi su Fortnite? Nessun problema, potrete vincere comunque. Ci spiega tutto un novizio del gioco!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Vediamo costantemente clip, video e articoli su azioni sconvolgenti o partite fenomenali su Fortnite, ma dobbiamo essere sinceri: non tutti riescono a fare cose mirabolanti sul Battle Royale di Epic Games, soprattutto un novizio.

Attenzione: ciò non è per forza un male! In un gioco come Fortnite non c’è bisogno di riflessi fulminei o mani fatte apposta per le armi per vincere, a volte serve nient’altro che l’intelletto e questa è sicuramente la prima “arma” a disposizione di un novizio.

Ed è proprio da un novizio di Fortnite che ci facciamo aiutare. Già perché Andrea Volpi di Top Games ha ben deciso di cominciare Fortnite da zero, senza nessuna esperienza in passato. Il suo scopo è proprio quello di mostrare a tutti com’è la crescita di un giocatore su Fortnite.

Non servono 10 kill a partita o corse infinite pur di combattere contro l’avversario. È un Battle Royale, serve arrivare alla fine e nient’altro.

Non sarete fortissimi nel gioco? Non abbiate paura, potrete divertirvi e vincere anche più di qualche partita.

Curiosi di capire com’è il primo approccio al gioco di un novizio? Vi lasciamo nelle mani del buon Andrea! In questo primo video ci parlerà della rubrica e ci spiegherà un po’ la sua scelta delle armi.

novizio fortnite

Che ne pensate di questa rubrica di Top Games?

Articoli Correlati:

FaZe Clan licenzia in tronco Cented, il pro di Fortnite che usava insulti razzisti in diretta su Twitch

FaZe Clan licenzia in tronco Cented, il pro di Fortnite che usava insulti razzisti in diretta su Twitch

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Nella notte tra ieri ed oggi, FaZe Clan ha annunciato di aver chiuso ogni tipo di rapporto professionale con il giocatore di Fortnite Cented, dopo un brutto episodio di razzismo avvenuto proprio in diretta su Twitch.

Il giovane talento era entrato a far parte della grande famiglia dei FaZe a marzo 2021, dopo essersi messo in mostra in competizioni sia a livello regionale che internazionale.

Ora tuttavia, il diciannovenne che appena un anno fa veniva idolatrato come il prossimo nome in cima a tutte le classifiche internazionali, si trova con le mani piene dei cocci di una carriera ormai in frantumi. Ma perché?

Pro dei Faze cacciato, Cented usava insulti razzisti?

Causa della discordia tra i FaZe e Cented, sarebbe una clip divenuta virale nella notte tra ieri ed oggi che mostra il pro entrare in un canale discord e salutare usando la N word.

Un linguaggio razzista che secondo i pieni alti dei FaZe non poteva assolutamente essere tollerato al fine di salvare il buon nome dell’azienda:

”FaZe è in continua evoluzione e ci aspettiamo che i nostri membri facciano lo stesso. Cented viene rimosso definitivamente da FaZe a causa del suo uso di un linguaggio volto all’incitamento all’odio. Noi e la comunità di gioco in generale non possiamo più tollerare un linguaggio discriminatorio.”

Il professionista ha poi condiviso l nota del Clan esprimendo tutto il suo dispiacere per quanto accaduto. Il tutto sarebbe successo per una totale mancanza di maturità, per la quale si dispiace infinitamente.

Cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Reply Totem ed il suo team di Brawl Stars/Fortnite di ritorno dal Dreamhack

Reply Totem ed il suo team di Brawl Stars/Fortnite di ritorno dal Dreamhack

Profilo di Stak
 WhatsApp

Zara e il team di Brawl stars concludono la loro esperienza a Jönköping, weekend storico del gaming europeo e mondiale.

Primo evento multi titolo per il team nero-verde, che con Zara ha avuto modo di partecipare al Fortnite Dreamhack Open in lan da $200,000 in palio divisi uniformemente tra Battle Royale e Zero Build. Il torneo si è diviso in 3 giorni di competizione (18-20 giugno), passando da qualificazioni a finali.

Nella durata di queste giornate, il player totem ha potuto dare spazio al suo talento, qualificandosi alle finali di entrambe le modalità, andando a premio e soprattutto guadagnando tanta consapevolezza di poter competere tra i più grandi del titolo Epic Games.

Inso e i ragazzi di Brawl Stars hanno invece partecipato alle finali della Snapdragon Pro Series, torneo di terze parti più grande mai organizzato per il gioco. Importante la presenza di IDarkJoker, nuovo membro del team alla sua prima apparizione in un contesto LAN internazionale. Il torneo, qualifier per la Challenge Final delle SnapDragon Pro Series, ha visto i ragazzi completare un vero e proprio sweep, senza perdere una singola serie e agguantare facilmente la qualifica.

Questa prova dal vivo è stata determinante nel rafforzare l’idea e la percezione del cambiamento avvenuto nel roster. Reply Totem esce da questo evento forte della sua identità sempre più internazionale, capace di confrontarsi senza paura con i giganti della scena esports mondiale e consci di poter ambire a risultati sempre più importanti.