Jeff Kaplan spiega l’abbandono del remake di Overwatch

Jeff Kaplan spiega l’abbandono del remake di Overwatch

Profilo di Basix
 WhatsApp

Ricordiamo quasi con nostalgia i primi tempi in cui abbiamo tutti potuto giocare Overwatch. Sembrano giorni così lontani eppure era solo il 2016. Bei vecchi tempi, senza Doppi Scudi, limiti sugli eroi, o formazioni anti divertimento come la GOATS.

Tornare a quei giorni in realtà sarebbe possibile, anzi, Blizzard ha dichiarato la volontà di lavorare su una “Classic Mode” dell’hero shooter. Una modalità classica dove si può giocare spensierati da tutte le aggiunte che hanno stravolto, spesso in negativo, il titolo. Un sogno per moltissimi giocatori, pertanto non potevano mancare diverse problematiche a riguardo.

Come sempre ad esporcele ci pensa Jeff Kaplan, affermando che hanno dovuto abbandonare tale progetto. Tralasciando i cambiamenti effettuati sulla Pro League, a partire dal day one di Overwatch sono stati aggiunti ben undici eroi, fra i quali ci sono stati casi come Orisa e Brigitte, i quali bilanciamenti hanno causato non poche grane al team di sviluppo.

Oltre ai personaggi abbiamo visto nove nuove mappe, che non sono state esenti dal creare la loro parte di difetti tecnici. Certo ci sono stati piccoli miracoli come Eichenwalde, ma sono stati più i casi quasi tragici simili a quelli di Parigi e della Colonia Lunare Horizon.

Per non parlare di tutti i cambiamenti tecnici effettuati, oltre il limite agli eroi perché davvero, nessuno rimpiange i tempi dove si giocavano sei Winston, non si era costretti a giocare con due eroi per ogni classe.

Certo statisticamente su carta questa è la formazione più ottimizzata e variegata, ma nella realtà dei fatti troviamo fra i supporti eroi del calibro di Brigitte o Baptiste. Loro sono due personaggi che si, ricoprono un ruolo prettamente di supporto, per quanto il concetto di supporto si Brigitte sia più simile a “se devono respawnare non possono attaccarci“, ma una formazione decente tende a volere almeno un paio di healer. Uno con molta potenza di cura ed un così detto off-healer che possa saltare qui e li per cercare di stabilizzare alcune situazioni di stallo tecnico.

E per quanto sarebbe stato bello tornare a prima di tutto di questo, Jeff ha dichiarato che farlo sarebbe stato per loro troppo costoso, dato che sarebbero dovute essere riesumate delle versioni di Overwatch risalenti a prima ancora del 2016:

Abbiamo provato a creare un “Vanilla Overwatch” ma si rivelato davvero troppo costoso da un punto di vista artistico e tecnico. Non è stato semplice come semplicemente far tornare le statistiche a quelle di una volta. Ci sono stati molti cambiamenti all’interfaccia utente che più che essere degli aggiornamenti furono una sovrascrittura dei dati. Volevamo renderla una modalità da aggiungere alle code Arcade, ma abbiamo dovuto abbandonare il progetto.

Queste sono state le parole del leader di Team 4. Non sarebbe bastato un semplice reset delle statistiche, ma sarebbero stati necessari degli elementi non più esistenti, neanche nei backup, pertanto impossibili da reperire perfino dagli stessi sviluppatori.

Questo ha di certo influito negativamente al morale dei giocatori, sopratutto su quelli che per qualche momento hanno potuto davvero sperare nell’arrivo di questa modalità. Ma non finisce qui, Kaplan rispondendo ad un post su Reddit ha affermato che Team 4 ha in programma due nuove modalità da testare su Overwatch:

Una sarà incentrata su un tentativo di bilanciamento: alcuni cambiamenti a Moira dei quali non siamo del tutto sicuri, ed alcune piccolezze per riportare Genji ad un gradino più basso. L’altra sarà un esperimento “fallito”, che speriamo comunque sia divertente per voi da giocare nella veste Arcade.

Sfortunatamente quindi, l’esperimento fallito non sarà la Classic Mode, ma se Blizzard volesse siamo sicuri che in futuro potrebbero tornare sul progetto. D’altronde, ci sono voluti quindici anni per vedere una versione solamente rimasterizzata dell’originale World of Warcraft.

C’è però da dire, che con Overwatch 2 all’orizzonte, la reale prospettiva di ottenere un remake basato sul 2016 non sembra troppo realistica.

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Come anticipato in un nostro precedente articolo e come da comunicazioni ufficiali Blizzard con oggi si conclude il primo periodo di BETA test di Overwatch 2.

In queste settimane abbiamo potuto apprezzare il lavoro svolto dai developer su questo grande aggiornamento del titolo che comprende diversi aggiornamenti grafici, bilanciamenti degli eroi, party 5vs5 e molto altro.

Con la chiusura dei server BETA non sono mancati i ringraziamenti da parte del team di sviluppo rivolti a tutta la Community e a tutti i giocatori che hanno contribuito con i loro feedback a evidenziare criticitá e fornire spunti di miglioramento.

Annuncio sulla prossima fase BETA di Overwatch 2

In una comunicazione ufficiale abbiamo ricevuto da Blizzard la notizia che è in programma per il 16 Giugno uno speciale evento di Overwatch. Confidiamo che in tale circostanza ci possano dare maggiori ed importanti informazioni sul prossimo periodo di BETA test.

Le parole di ringraziamento di Aaron Keller

”Il team di Overwatch vorrebbe prendersi un momento per ringraziare di cuore tutti i giocatori che hanno preso parte alla nostra prima beta. È stato davvero emozionante veder giocare la nostra community. L’entusiasmo mostrato per questo gioco e il suo universo significa molto per noi; è sempre stato così, e sempre lo sarà.

Overwatch come mondo, come universo, è diventato qualcosa di molto personale per tutto il team, qualcosa nel quale abbiamo investito il nostro tempo, le nostre energie creative e la nostra passione. Non è facile mettere qualcosa di così importante davanti agli occhi di tutti. Specialmente quando sai che non è ancora finito e chiedi delle critiche vere e costruttive su quello che hai creato finora.

Ma il motivo per il quale lo facciamo è importante: è per creare un grande gioco, e sono i nostri giocatori e la nostra community a renderlo possibile. Test come questo sono una fase fondamentale nel miglioramento di Overwatch.

Non vediamo l’ora di mettere a frutto tutto quello che abbiamo imparato dalla beta e di applicarlo al gioco. Grazie ai giocatori per il loro tempo, la loro energia e la loro passione. Grazie per aver giocato al nostro gioco.”

Non ci resta che attendere questo importantissimo evento e vedere cosa ci riserva Blizzard per il futuro di Overwatch, nella speranza che il suo futuro sia roseo. Cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

BETA test Overwatch 2 – Overwatch 2 si propone come un corposo aggiornamento di Overwatch, che introduce miglioramenti a livello grafico, modifica dell’interfaccia utente, party 5vs5, componente PvE e molto altro ancora. Nelle ultime settimane abbiamo potuto testare la componente PvP del gioco tramite la prima versione BETA open, che avrà termine oggi, 17 Maggio. (La componente PvE verrà testata in un secondo momento ed introdotta successivamente alla release del gioco).

Gli sviluppatori fin da subito hanno voluto ribadire che la loro intenzione è quella di non ricadere più negli errori commessi in passato e che hanno come obiettivo quello di prendere maggiormente in considerazione e soprattutto valorizzare il parere della Community, così da rendere i giocatori parte di questo grande progetto.

In questi giorni di BETA test gli sviluppatori hanno affrontato diverse problematiche e criticità relative ad alcuni aspetti legati alla giocabilità di alcuni eroi ed alcuni ruoli. In diverse pubblicazioni ufficiali abbiamo potuto apprendere in che modo il team di sviluppo si stia muovendo per cercare di risolvere prontamente tali problematiche per fornire ai giocatori un gioco bilanciato.

BETA test Overwatch 2: Criticità riscontrate nella fase di BETA test

Di seguito riportiamo le criticità riscontrate che maggiormente hanno impattato sul gameplay:

  • Vulnerabilità degli eroi di supporto
  • Lunghi tempi di attesa per le partite
  • Scarsa possibilità di utilizzo di alcuni eroi (Problematica scaturita dalla nuova composizione del party 5vs5)

Per risolvere le problematiche sopra descritte il team di sviluppo è intervenuto a favore degli eroi di supporto potenziando in taluni casi i loro scudi, la loro vita e la sua rigenerazione, oltre a modificare alcune abilità degli eroi singolarmente. Le modifiche apportate ai curatori hanno contribuito a ridurre i tempi di coda delle partite (-48% dai dati Blizzard), in quanto i giocatori erano restii ad utilizzare gli eroi di supporto vista la problematica sopra descritta.

Per quanto riguarda la problematica relativa agli eroi poco “prestanti” gli sviluppatori si sono concentrati principalmente su Junkrat e Symmetra, le modifiche e bilanciamenti su questi due eroi sono ancora fonte di discussione, gli sviluppatori comunicano che ci stanno ancora lavorando e ci rassicurano sul fatto che a breve verranno fatte modifiche importanti alle loro abilità.

BETA test Overwatch 2: Considerazioni e conclusioni

Purtroppo siamo giunti al termine di questa prima fase di BETA test, confido che Blizzard ci dia presto modo di ritornare a provare questo gioco e che il suo sviluppo proceda per il meglio e senza intoppi. Alla luce di quanto detto in questo articolo e prendendo in esame le comunicazioni ufficiali dei developer posso personalmente affermare di essere contento di come sta procedendo lo sviluppo del gioco. Sono inoltre felice dell’attenzione che il team di sviluppo volge ai pareri della Community.

Ricordo inoltre che è iniziata da poco la stagione 2022 della Overwatch League, la quale viene giocata sul client BETA di Overwatch 2 per tutta la durata della competizione annuale.

Non ci resta che attendere nuovi comunicati da Blizzard e dagli sviluppatori del titolo ed incrociare le dita nella speranza di vederlo presto ultimato!

Cosa ne pensate community? Fateci sapere la vostra opinione a riguardo!

Overwatch 2: BETA patch, miglioramenti agli eroi di supporto

Overwatch 2 patch: Blog dei DEV, IMPORTANTI cambiamenti.

Fall Guys diventa Free to Play: annunciato il Legacy Pack e nuove piattaforme

Overwatch 2: BETA patch, miglioramenti agli eroi di supporto

Overwatch 2: BETA patch, miglioramenti agli eroi di supporto

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

BETA patch – Continuano gli aggiornamenti e i bilanciamenti agli eroi promessi da Blizzard, come anticipato nelle due pubblicazioni ufficiali avvenute direttamente dai developer tramite “il blog degli sviluppatori”. Recentemente abbiamo potuto apprendere dal team di sviluppo che le loro maggiori attenzioni sono rivolte agli eroi di supporto, in quanto presentano problemi di scarsa sopravvivenza ed alcuni di essi non riescono ad essere tangibilmente di aiuto al team. Tale problematica ricade anche sul tempi di attesa delle partite, in quanto meno giocatori sono propensi a giocare questo ruolo.

Grazie ai recenti bilanciamenti eseguiti è stato possibile constatare una notevole riduzione dei tempi di attesa, in futuro promettono delle ulteriori modifiche così da dare un maggiore sostegno ed identità a questi “sfortunati eroi”.

Un altro punto cardine legato agli eroi di supporto, su cui gli sviluppatori stanno lavorando, è la loro mobilità e la possibilità di potersi allontanare da situazioni potenzialmente pericolose, Lúcio e Moira sono l’esempio tangibile di quanto la loro mobilità possa essere sfruttata a loro favore ed essere davvero importante in alcune situazioni critiche. Blizzard ci rassicura affermando che stanno lavorando anche su questo delicato aspetto ed il loro obiettivo è quello di rendere unico nel suo genere ogni eroe di supporto, modificando il design delle loro abilità.

Le modifiche apportate con l’ultima BETA patch

Emergono ulteriori modifiche dall’ultimo patch notes pubblicato, gli eroi impattati da tali cambiamenti sono rispettivamente; Baptiste, Mercy e Sojourn.

 

BAPTISTE

Regenerative Burst:

  • Ora guarisce di 50 HP istantaneamente e 50 HP nel tempo (invece di 100 HP nel tempo). La guarigione istantanea è doppia sui bersagli con salute al 50% o inferiore.
  • Non cura più Baptiste il doppio

MERCY

Guardian Angel:

  • Ora può essere annullato utilizzando il tasto “accovacciato”, Se viene interrotta l’abilità Mercy verrà lanciata in aria.

SOJOURN

Railgun:

  • La velocità di fuoco è aumentata da 13 a 15 colpi al secondo
  • Munizioni massime aumentate da 40 a 45

BETA patch – Insomma, gli sviluppatori stanno facendo il possibile per dare un improvement gli eroi che mostrano delle criticità importanti, così da offrirci una maggiore giocabilità e divertimento, inoltre il potenziamento eseguito su Sojourn potrebbe garantirle un posto riservato in team a discapito del buon Soldier: 76, cosa ne pensate?

Cosa ne pensate community? Fateci sapere la vostra opinione a riguardo!

Overwatch 2 patch: Blog dei DEV, IMPORTANTI cambiamenti.

Overwatch 2 League: Cosa è cambiato nelle “team comp”, gli EROI da giocare

Apex Legends: Le ranked sono più difficili? ImperialHal spiega che in realtà è colpa nostra