Jeff Kaplan risponde con fermezza alle critiche sullo stato del gioco

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il Game Director di Blizzard Jeff Kaplan è stato recentemente ospite di una trasmissione in streaming diretta da Fran e da Emongg per parlare dell’attuale situazione del gioco e del suo discusso meta.
Rispondendo alle tante critiche riguardo l’ormai diffusa strategia GOATS (per la quale si gioca con un team misto di Tank e di Support) Kaplan ha voluto sottolineare quanto non sia questa il fondamentale problema: Kaplan ha infatti affermato che molte persone si lamenterebbero comunque, anche se il meta fosse dominato da una strategia con due cecchini o dai troppi McCree in circolazione… il Game Director si è anche lasciato andare ad un simpaticissimo “At a certain point, what the hell do you people want?” generando un momento di ilarità misto ad imbarazzo sul volto della streamer Fran che stava proprio intervistando in diretta Kaplan.

Sempre in merito alla questione, Kaplan ha anche aggiunto che dal suo punto di vista la GOATS può essere valutata come problema solo dal rank Diamond in su, spiegando che molti dei giocatori che provano ad utilizzare questa tattica ai rank più bassi spesso falliscono nel tentativo non riuscendo ad eseguire in modo corretto la GOATS e non godendo quindi delle sue incredibili potenzialità.
Sicuramente trovare il giusto bilanciamento riguardo un gioco cosi complesso non è un qualcosa di semplice ed immediato, e Kaplan ha certamente ragione quando afferma che spesso molte persone tendono a soffrire il meta che vige nel competitivo, a prescindere da quale questo poi sia.
E’ però anche vero che la GOATS scatenò fin da subito molti malumori, vista la sua non naturale distribuzione dei ruoli e dato che per colpa di queste è spesso venuto meno l’utilizzo di un’intera categoria di eroi e non soltanto di alcuni nomi specifici (tutti i Damage Dealer, ndr).

Aspettando novità sull’argomento vogliamo ricordare che l’ultima patch proposta da Blizz ha come principale fine proprio quello di depotenziare la GOATS in ogni sua forma… bilanciamento che è stato intrapreso dagli sviluppatori fin dall’armatura stessa di tutti gli eroi, ora moderatamente nerfata per danneggiare proprio la strategia tanto discussa.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.