Intervista a Jeff Kaplan su Overwatch 2

Intervista a Jeff Kaplan su Overwatch 2

Profilo di Mefionir
 WhatsApp

Con il grande hype sulle novità generali su Overwatch 2 e le mille domande sul destino del gioco nel 2021, la redazione di IGN riesce ad ottenere un’intervista col Game Director Jeff Kaplan.

Varie sono state le domande post allo sviluppatore, di cui si menziona come l’evento si sia particolarmente concentrato nel mostrare cosa sarà il PVE anziché il PVP. La risposta è sempre la solita di casa Blizzard: è un lavoro che sta dietro le quinte. Il tutto verrà mostrato quando si sentiranno davvero pronti. Ignoto ancora se vedremo presto delle nuove sperimentazioni come quelle citate alla Blizconline.

Il futuro del competitivo

Lo sviluppatore vuole tranquillizzare la community nei dubbi riguardanti l’evoluzione del PVP portata da Overwatch 2: l’esperienza competitiva sarà completa. Ciò include il rework degli effetti sonori o anche le possibili reazioni che verranno introdotte. Ammette di quanto sia complesso riuscire ad immaginare cosa sarà presento nell’1 e cosa nel 2, non potendo rivelare effettivamente le modalità di ottenimento del secondo.

Notizie sul Cross-play?
Con l’annuncio di un crossplay per Diablo II Redurrected, sorge spontaneo il ritorno della domanda che molti di pongono: Sarà possibile condividere l’esperienza di gioco tra le varie piattaforme con lo stesso account?

Jeff Kaplan sembra ancora non negare questa possibilità ,ma rimane piuttosto abbottonato nel dare una conferma ufficiale. Il motivo potrebbe riguardare l’annosa questione di quanto un gameplay di mouse/tastiera sia sempre più privilegiato dell’uso di un controller.

O ancora, la grande tendenza dei videogiochi console di usufruire di mouse/tastiera insieme al sistema di mira assistita. Ciò è sempre stato un’accusa di “cheating impunito” sia da Blizzard che dalle società proprietarie delle console come Sony e Microsoft.

Missioni PVE rigiocabili

Uno dei dubbi più grandi della community è l’end game dell’esperienza PVE, un qualcosa che ha intaccato franchise di punta come StarCraft II e Diablo III. Lo sviluppatore sembrerebbe interessato a fornire quanti più obiettivi e varietà possibile dal punto delle missioni. Questo include persino l’asset delle mappe (alcune delle quali espandibili in nuove aree) e nuovi obiettivi di tipo giornaliero.

Conferma perfino una grossa varietà di fazioni nemiche che potrebbero non riguardare solamente Talon ed il Settore Zero, ma anche qualcosa di non annunciato. Tutto questo dovrebbe combaciare con le scelte fatte sull’albero dei talenti, la cui varietà è aumentata notevolmente dalla Blizzcon 2019.

Piccole perle perdute

La community ha sempre speculato circa sulla varietà dei talenti degli eroi, e in particolare sulle abilità ormai eliminate nel gioco. Abilità come la freccia infida di Hanzo o l’iconico “mass ress” di Mercy sono state rimosse per il bene del gameplay PVP.

Ebbene sembrerebbe che l’ampiezza dei Talenti potrebbe far risorgere queste e molte altre abilità perdute, e ne è un’esempio proprio il originale mass ress di Mercy. Naturalmente ciò è riferito esclusivamente al PVE, e permetterà agli sviluppatori di scatenare la proprio fantasia senza timori di un bilanciamento da contrattaccare.

Lo sviluppo dal punto di vista narrativo

È noto che Overwatch 2 avrà sia una storymode normale che una modalità “eroi”  in cui possono essere selezionati tutti i tipi di personaggi di volta in volta, come già accade nell’evento Archivi. Giustamente sorge spontaneo domandarsi se la storia “lineare” di Overwatch vedrà la possibilità di usare tutti gli eroi del gioco e non solo i membri della task force.

La risposta è stata che non possono realmente promettere di riuscire a far coinvolgere in maniera plausibile tutti e 32 gli eroi nella storymode. Ma tenteranno comunque di riuscirci rispettando la lineup che si sono imposti (circa 4 eroi a missione).

Un gioco esclusivamente online?

IGN domanda a Kaplan se per poter giocare è assolutamente necessario essere online. La risposta è un pò criptica: un pò entrambe le cose. In teoria Overwatch 2 è studiato accuratamente per essere un gameplay cooperativo (e quindi online). Ma si stanno dedicando moltissimo alla realizzazione di un’IA amichevole più efficiente su cui potersi affidare.

Tuttavia si tratta di una decisione non definitiva, stanno ancora esplorando gli ostacoli tecnici di questa possibilità.

In chiusura, ancora in silenzio?

Kaplan ammette che dopo questa Blizzcon tenteranno di essere molto più comuncativi con la propria community. Non sa quanto si potranno spingersi a parlarne in degli eventuali aggiornamenti mensili come accadde dopo la Blizzcon 2015, ma ha reso noto che forse potranno avere qualcosa per marzo o aprile 2021.

Tuttavia, Kaplan non dimentica di mettere le mani davanti sulle tempistiche reali: Overwatch 2 non uscirà quest’anno, nè può dare una data indicativa. È impensabile poterlo definire pronto per una beta, o si rischierebbe un effetto forse peggiore dell’ormai conosciutissimo caso “Cyberpunk 2077”.

Dunque ridimensionate le vostre aspettative sulle tempistiche, un mantra blizzardiano che chiunque deve ricordare. L’esempio più eclatante nel non seguire questa filosofia è il disastroso rilascio di Warcraft 3 Reforged.

E dunque cosa ne pensate di questa intervista di Jeff Kaplan? Quale sarà ora il futuro di Overwatch nel 2021? Che annunci vi aspettate di vedere nel frattempo?

Overwatch League: Proseguono i Kickoff con la WEEK3

Overwatch League: Proseguono i Kickoff con la WEEK3

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

Overwatch league WEEK3 – Prosegue la stagione 5 della Overwatch League, tra partite al cardiopalmo e colpi di scena. Quest’anno la competizione viene giocata interamente sul nuovo client di Overwatch 2 BETA in continuo aggiornamento. A prescindere dai risultati ottenuti in classifica tutte le squadre sono agguerrite e bramano il vertice della classifica.

Questo week end si apre la terza settimana di Kickoff clash e già si comincia a delineare una classifica che fa emergere quelle che sono le squadre più forti e talentuose.

In queste prime due settimane abbiamo visto competere solamente la Western Conference, con l’arrivo della WEEK 3 farà il suo debutto la Eastern Conference, dove a farne da padrona troviamo la squadra campione del mondo, gli Shanghai Dragons.

L’attuale classifica – WEEK2

Sapevo di non riporre male le mie aspettative quando, in un precedente articolo, feci notare la bravura dimostrata dai San Francisco Shock ed il loro feeling ad ogni match, già dalla prima partita della WEEK1.
I SFS sono agguerriti più che mai e fanno a cazzotti con chiunque cerchi di strappare loro il primo posto della classifica, gli unici ad avere un punteggio pieno con 4 vittorie, secondi i Gladiatori di Los Angeles.
A fare da coda alla lista gli sfortunati Vancouver Titans, purtroppo altre due sconfitte per la squadra Canadese, rispettivamente contro la squadra della “Grande mela” e i Florida Mayhem. Sembra non esserci nulla da fare per i Titans che ad oggi non hanno portato a casa nemmeno una vittoria.
Overwatch league WEEK3 – Se ne aspettano delle belle per questa WEEK 3, dove ad aprire le danze saranno i Philadelphia Fusion insieme ai dragoni di Shanghai.
Cosa ne pensate dell’attuale classifica delineata? La discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Come anticipato in un nostro precedente articolo e come da comunicazioni ufficiali Blizzard con oggi si conclude il primo periodo di BETA test di Overwatch 2.

In queste settimane abbiamo potuto apprezzare il lavoro svolto dai developer su questo grande aggiornamento del titolo che comprende diversi aggiornamenti grafici, bilanciamenti degli eroi, party 5vs5 e molto altro.

Con la chiusura dei server BETA non sono mancati i ringraziamenti da parte del team di sviluppo rivolti a tutta la Community e a tutti i giocatori che hanno contribuito con i loro feedback a evidenziare criticitá e fornire spunti di miglioramento.

Annuncio sulla prossima fase BETA di Overwatch 2

In una comunicazione ufficiale abbiamo ricevuto da Blizzard la notizia che è in programma per il 16 Giugno uno speciale evento di Overwatch. Confidiamo che in tale circostanza ci possano dare maggiori ed importanti informazioni sul prossimo periodo di BETA test.

Le parole di ringraziamento di Aaron Keller

”Il team di Overwatch vorrebbe prendersi un momento per ringraziare di cuore tutti i giocatori che hanno preso parte alla nostra prima beta. È stato davvero emozionante veder giocare la nostra community. L’entusiasmo mostrato per questo gioco e il suo universo significa molto per noi; è sempre stato così, e sempre lo sarà.

Overwatch come mondo, come universo, è diventato qualcosa di molto personale per tutto il team, qualcosa nel quale abbiamo investito il nostro tempo, le nostre energie creative e la nostra passione. Non è facile mettere qualcosa di così importante davanti agli occhi di tutti. Specialmente quando sai che non è ancora finito e chiedi delle critiche vere e costruttive su quello che hai creato finora.

Ma il motivo per il quale lo facciamo è importante: è per creare un grande gioco, e sono i nostri giocatori e la nostra community a renderlo possibile. Test come questo sono una fase fondamentale nel miglioramento di Overwatch.

Non vediamo l’ora di mettere a frutto tutto quello che abbiamo imparato dalla beta e di applicarlo al gioco. Grazie ai giocatori per il loro tempo, la loro energia e la loro passione. Grazie per aver giocato al nostro gioco.”

Non ci resta che attendere questo importantissimo evento e vedere cosa ci riserva Blizzard per il futuro di Overwatch, nella speranza che il suo futuro sia roseo. Cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

BETA test Overwatch 2 – Overwatch 2 si propone come un corposo aggiornamento di Overwatch, che introduce miglioramenti a livello grafico, modifica dell’interfaccia utente, party 5vs5, componente PvE e molto altro ancora. Nelle ultime settimane abbiamo potuto testare la componente PvP del gioco tramite la prima versione BETA open, che avrà termine oggi, 17 Maggio. (La componente PvE verrà testata in un secondo momento ed introdotta successivamente alla release del gioco).

Gli sviluppatori fin da subito hanno voluto ribadire che la loro intenzione è quella di non ricadere più negli errori commessi in passato e che hanno come obiettivo quello di prendere maggiormente in considerazione e soprattutto valorizzare il parere della Community, così da rendere i giocatori parte di questo grande progetto.

In questi giorni di BETA test gli sviluppatori hanno affrontato diverse problematiche e criticità relative ad alcuni aspetti legati alla giocabilità di alcuni eroi ed alcuni ruoli. In diverse pubblicazioni ufficiali abbiamo potuto apprendere in che modo il team di sviluppo si stia muovendo per cercare di risolvere prontamente tali problematiche per fornire ai giocatori un gioco bilanciato.

BETA test Overwatch 2: Criticità riscontrate nella fase di BETA test

Di seguito riportiamo le criticità riscontrate che maggiormente hanno impattato sul gameplay:

  • Vulnerabilità degli eroi di supporto
  • Lunghi tempi di attesa per le partite
  • Scarsa possibilità di utilizzo di alcuni eroi (Problematica scaturita dalla nuova composizione del party 5vs5)

Per risolvere le problematiche sopra descritte il team di sviluppo è intervenuto a favore degli eroi di supporto potenziando in taluni casi i loro scudi, la loro vita e la sua rigenerazione, oltre a modificare alcune abilità degli eroi singolarmente. Le modifiche apportate ai curatori hanno contribuito a ridurre i tempi di coda delle partite (-48% dai dati Blizzard), in quanto i giocatori erano restii ad utilizzare gli eroi di supporto vista la problematica sopra descritta.

Per quanto riguarda la problematica relativa agli eroi poco “prestanti” gli sviluppatori si sono concentrati principalmente su Junkrat e Symmetra, le modifiche e bilanciamenti su questi due eroi sono ancora fonte di discussione, gli sviluppatori comunicano che ci stanno ancora lavorando e ci rassicurano sul fatto che a breve verranno fatte modifiche importanti alle loro abilità.

BETA test Overwatch 2: Considerazioni e conclusioni

Purtroppo siamo giunti al termine di questa prima fase di BETA test, confido che Blizzard ci dia presto modo di ritornare a provare questo gioco e che il suo sviluppo proceda per il meglio e senza intoppi. Alla luce di quanto detto in questo articolo e prendendo in esame le comunicazioni ufficiali dei developer posso personalmente affermare di essere contento di come sta procedendo lo sviluppo del gioco. Sono inoltre felice dell’attenzione che il team di sviluppo volge ai pareri della Community.

Ricordo inoltre che è iniziata da poco la stagione 2022 della Overwatch League, la quale viene giocata sul client BETA di Overwatch 2 per tutta la durata della competizione annuale.

Non ci resta che attendere nuovi comunicati da Blizzard e dagli sviluppatori del titolo ed incrociare le dita nella speranza di vederlo presto ultimato!

Cosa ne pensate community? Fateci sapere la vostra opinione a riguardo!

Overwatch 2: BETA patch, miglioramenti agli eroi di supporto

Overwatch 2 patch: Blog dei DEV, IMPORTANTI cambiamenti.

Fall Guys diventa Free to Play: annunciato il Legacy Pack e nuove piattaforme