Il migliore, il peggiore e l’azione più bella di questa 4a settimana di contenders

Il migliore, il peggiore e l’azione più bella di questa 4a settimana di contenders

Profilo di Shepard
 WhatsApp

Cambio in vetta
Team Gigantti vs We Have Org
Università di Oasi è il primo teatro dello scontro, la giornata nerissima di midna e i suoi inizia a palesarsi fin da qui poichè i Gigantti tengono quasi a zero il punteggio percentuale degli WHO in uno scontro davvero a senso unico.

Ci si sposta in Giardino e qui le cose vanno in maniera pressochè identica con degli ingranaggi che marciano insieme come per un orologio da un lato e qualche incertezza di troppodall’altro.
A King’s Row attaccano per primi gli Who che sembrano essersi improvvisamente risvegliati dal loro torpore tanto da prendere il carico in pochi istanti e spingerlo fino a destinazione con ancora un minuto e mezzo in banca.

La possibilità di vittoria si materializza e svanisce altrettnto rapidamente poichè la difesa è davvero inconsistente e cade sotto i duri ed efficaci colpi dei Gigantti che finiscono anche loro il percorso ma con quasi 4 minuti ancora da spendere sul cronometro.
Si invertono i ruoli e qui Midna e i suoi mettono davvero tutto ciò che hanno in campo, conquistano il carico e lo spingono poco oltre l’arco cosa che, con quel tempo in avanzo, è assolutamente ammirevole anche se insufficente.
La capitolazione in difesa arriva perentoria e in maniera identica rispetto alla precedente lasciando così spazio a qualche recriminazione per non aver provato qualcosa nuovo atto a contrastare gli avversari.
Volskaya finisce in un battito di ciglia, gli WHO non conquistano nemmeno un punto percentuale in attacco complice un Davin davvero eccezionale e reo di aver fermato per ben 2 volte da solo un attacco altrimenti fruttuoso.
La difesa non riesce a tenere botta ed è gioco, partita e incontro per Gigantti.
Rialto non aggiunge nulla di nuovo a quello visto fino a tal momento, ancora una volta zero punti in attacco per gli WHO e difesa che crolla in poco tempo con un Danned che ha qualche colpa in più degli altri in questa sconfitta.

 

Copenhagen Flames vs One.Point
Ancora Oasi, ancora Università ad aprire le danze, se fino a questo momento I Flames erano sempre stati la squadra materasso l’ultima settimana sembra aver dato loro un vigore mai visto prima perchè fin da subito fanno capire che non sarà la solita resa incondizionata la loro.
Una manciata di punti percentuali appena concessi agli avversari sia qui che a Giardino e la sensazione tra gli spettatori che qualcosa di molto emozionante sta per andare in scena.

Eichenwalde vede il ritorno degli One:Point capaci di volare attraverso i 3 pinti e finire con ancora un buon margine di tempo da spendere. Le parti si invertono e Copenhagen dimostra di non essere da meno portando il carico fino a destinazine anche se solo nei tempi supplementari causa una difesa un po’ migliore dei loro avversari che hanno così l’opportunità di pareggiare il conto con il successivo e fruttuoso attacco.
Anubi è da sempre la mappa più avversa ai danesi ma dopo il primo punto conquistato con più di 6 minuti di disavanzo le cose sembravano essere sulla strada giusta salvo poi far riemergere tutte le loro difficoltà sul secondo chiuso con appena l’80% conquistato.
Si invertono le parti e dopo una rapida conquista della prima piazza gli One.Point vanno in difficoltà nel trovarsi a dover affrontare un Nagga con Phara in grande spolvero capace di tenere botta fino ai supplementari laddove accade letteralmente di tutto.

Gli One.Point in un ultimo attacco disperato sembrano avere la meglio glazie a un vantaggio di uomini sul punto ma, tra un respawn e l’altro, alcuni dei loro memri iniziano a cadere e i Flames riescono, non si sa come, a portare a casa la mappa.
Gibilterra sembra offrire un goal facile facile ai Flames, gli One.Point mettono a segno un solo punto portando il carico fin sulla soglia del secondo cancello laddove una granicica difesa li arresta.
Sembrerebbe il preludio per la prima vittoria di Copenhagen ma qui qualcosa va storto, un po’ di disorganizzazione unita a una difesa altrettanto valida dei loro avversari li ferma a pochissimi metri dalla prima gioia stagionale.
Si va allora per la prima volta ad Oasi e qui sia Pozzo che Rovine finiscono con il punteggio di 99% pari salvo poi andare entrambe in favore degli One. Point che portano a casa una sudatissima vittoria
CIS Hope vs Eagle Gaming
3 vittorie, 0 mappe perse e un primo posto degli Hope che sembrerebbe una sentenza già scritta per questa partita che però, fin da subito, mostra di avere numerose sorprese in serbo.
Oasi, Giardino vede gli Eagle dominare, segnando il primo punto con autorevolezza; Centro Città ribalta immediatamente le carte in tavola e ripota il punteggio sull’uno pari mandando le squadre a Università laddove i valori in campo sembrano pari ma un brutto errore dettato dalla troppa fretta per gli Hope sul finale fissa il punteggio sull’uno a zero per gli Eagle.

Eichenwalde mostra ancora una volta che gli Hope non sono in giornata, faticano a conquistare il carico e lo spingono appena oltre il cancello del castello in un attacco che mostra più di una lacuna.
A parti inverse invece tutto fila liscio come l’olio, la difesa dei CIS non è mai veramente efficace e cade in poco tempo sotto gli efficaci colpi degli eagle.
Anubi rimescola un po’ le carte in tavola, Eagle Gaming prende entrambi i punti nei tempi supplementari giocando anche parecchio bene ma mai quanto gli Hope che scongelano il vero Unfixed dal Freezer e fanno 2 a 2 ma con la sostanziale differenza dei 4 minuti di tempo ancora disponibile in loro favore. Il secondo attacco è poco più di una formalità sbrigata in poco tempo portando il punteggio sul 2 a 1 e lasciando loro qualche speranza di vittoria.
Speranze che si riducono quasi a zero dopo il grande attacco degli Eagle a Rialto che sbrigano la pratica mantenendo 3 minuti da spendere nel cronometro. A parti inerse gli Hope stentano e non segnano nemmeno un punto anche grazie ad uno strepitoso Nicogh che fa semina il panico con le autodistruzioni di D.Va.

I Giganti sono ora solo in cima alla classifica in attesa del grande scontro in programma la settimana prossima.

IL MIGLIORE: Hyp (Eagle Gaming)
Ricordate tutte quelle volte in cui avete incontrato una Moira dps in squadra con voi e le avete mandato le peggio maledizioni? Beh si vede che non era Hyp perchè lui oltre a curare fa stragi di nemici tanto da essere spesso l’unico a concludere le uccisioni.

IL PEGGIORE: Danned (We Have Org)
Una giornata non certo brillante la sua che si conclude anche peggio quando a Rialto apparecchia la tavola alla D.Va avversaria e le serve un graviton appena sfornato pronto per essere gustato. L’attacco fallimentare su questa mappa si esaurisce con questa giocata.

LA GIOCATA DEL GIORNO: Davin (Team Gigantti)
Volskaya, primo punto, gli Who attaccano e vanno in vantaggio di 3 uomini mettendo una serissima ipoteca siul punto ma lui sbuca da dietro l’angolo e fa saltare 3 teste con Widowmaker tra cui i 2 healer volgendo a proprio favore lo scontro. Non pago ripete la stessa cosa il fight successivo lasciando all’immaginazione del pubblico scoprire quali gentili ed amorevoli parole gli WHO gli avranno dedicato in quel momento.

Overwatch League: Proseguono i Kickoff con la WEEK3

Overwatch League: Proseguono i Kickoff con la WEEK3

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

Overwatch league WEEK3 – Prosegue la stagione 5 della Overwatch League, tra partite al cardiopalmo e colpi di scena. Quest’anno la competizione viene giocata interamente sul nuovo client di Overwatch 2 BETA in continuo aggiornamento. A prescindere dai risultati ottenuti in classifica tutte le squadre sono agguerrite e bramano il vertice della classifica.

Questo week end si apre la terza settimana di Kickoff clash e già si comincia a delineare una classifica che fa emergere quelle che sono le squadre più forti e talentuose.

In queste prime due settimane abbiamo visto competere solamente la Western Conference, con l’arrivo della WEEK 3 farà il suo debutto la Eastern Conference, dove a farne da padrona troviamo la squadra campione del mondo, gli Shanghai Dragons.

L’attuale classifica – WEEK2

Sapevo di non riporre male le mie aspettative quando, in un precedente articolo, feci notare la bravura dimostrata dai San Francisco Shock ed il loro feeling ad ogni match, già dalla prima partita della WEEK1.
I SFS sono agguerriti più che mai e fanno a cazzotti con chiunque cerchi di strappare loro il primo posto della classifica, gli unici ad avere un punteggio pieno con 4 vittorie, secondi i Gladiatori di Los Angeles.
A fare da coda alla lista gli sfortunati Vancouver Titans, purtroppo altre due sconfitte per la squadra Canadese, rispettivamente contro la squadra della “Grande mela” e i Florida Mayhem. Sembra non esserci nulla da fare per i Titans che ad oggi non hanno portato a casa nemmeno una vittoria.
Overwatch league WEEK3 – Se ne aspettano delle belle per questa WEEK 3, dove ad aprire le danze saranno i Philadelphia Fusion insieme ai dragoni di Shanghai.
Cosa ne pensate dell’attuale classifica delineata? La discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Come anticipato in un nostro precedente articolo e come da comunicazioni ufficiali Blizzard con oggi si conclude il primo periodo di BETA test di Overwatch 2.

In queste settimane abbiamo potuto apprezzare il lavoro svolto dai developer su questo grande aggiornamento del titolo che comprende diversi aggiornamenti grafici, bilanciamenti degli eroi, party 5vs5 e molto altro.

Con la chiusura dei server BETA non sono mancati i ringraziamenti da parte del team di sviluppo rivolti a tutta la Community e a tutti i giocatori che hanno contribuito con i loro feedback a evidenziare criticitá e fornire spunti di miglioramento.

Annuncio sulla prossima fase BETA di Overwatch 2

In una comunicazione ufficiale abbiamo ricevuto da Blizzard la notizia che è in programma per il 16 Giugno uno speciale evento di Overwatch. Confidiamo che in tale circostanza ci possano dare maggiori ed importanti informazioni sul prossimo periodo di BETA test.

Le parole di ringraziamento di Aaron Keller

”Il team di Overwatch vorrebbe prendersi un momento per ringraziare di cuore tutti i giocatori che hanno preso parte alla nostra prima beta. È stato davvero emozionante veder giocare la nostra community. L’entusiasmo mostrato per questo gioco e il suo universo significa molto per noi; è sempre stato così, e sempre lo sarà.

Overwatch come mondo, come universo, è diventato qualcosa di molto personale per tutto il team, qualcosa nel quale abbiamo investito il nostro tempo, le nostre energie creative e la nostra passione. Non è facile mettere qualcosa di così importante davanti agli occhi di tutti. Specialmente quando sai che non è ancora finito e chiedi delle critiche vere e costruttive su quello che hai creato finora.

Ma il motivo per il quale lo facciamo è importante: è per creare un grande gioco, e sono i nostri giocatori e la nostra community a renderlo possibile. Test come questo sono una fase fondamentale nel miglioramento di Overwatch.

Non vediamo l’ora di mettere a frutto tutto quello che abbiamo imparato dalla beta e di applicarlo al gioco. Grazie ai giocatori per il loro tempo, la loro energia e la loro passione. Grazie per aver giocato al nostro gioco.”

Non ci resta che attendere questo importantissimo evento e vedere cosa ci riserva Blizzard per il futuro di Overwatch, nella speranza che il suo futuro sia roseo. Cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

BETA test Overwatch 2 – Overwatch 2 si propone come un corposo aggiornamento di Overwatch, che introduce miglioramenti a livello grafico, modifica dell’interfaccia utente, party 5vs5, componente PvE e molto altro ancora. Nelle ultime settimane abbiamo potuto testare la componente PvP del gioco tramite la prima versione BETA open, che avrà termine oggi, 17 Maggio. (La componente PvE verrà testata in un secondo momento ed introdotta successivamente alla release del gioco).

Gli sviluppatori fin da subito hanno voluto ribadire che la loro intenzione è quella di non ricadere più negli errori commessi in passato e che hanno come obiettivo quello di prendere maggiormente in considerazione e soprattutto valorizzare il parere della Community, così da rendere i giocatori parte di questo grande progetto.

In questi giorni di BETA test gli sviluppatori hanno affrontato diverse problematiche e criticità relative ad alcuni aspetti legati alla giocabilità di alcuni eroi ed alcuni ruoli. In diverse pubblicazioni ufficiali abbiamo potuto apprendere in che modo il team di sviluppo si stia muovendo per cercare di risolvere prontamente tali problematiche per fornire ai giocatori un gioco bilanciato.

BETA test Overwatch 2: Criticità riscontrate nella fase di BETA test

Di seguito riportiamo le criticità riscontrate che maggiormente hanno impattato sul gameplay:

  • Vulnerabilità degli eroi di supporto
  • Lunghi tempi di attesa per le partite
  • Scarsa possibilità di utilizzo di alcuni eroi (Problematica scaturita dalla nuova composizione del party 5vs5)

Per risolvere le problematiche sopra descritte il team di sviluppo è intervenuto a favore degli eroi di supporto potenziando in taluni casi i loro scudi, la loro vita e la sua rigenerazione, oltre a modificare alcune abilità degli eroi singolarmente. Le modifiche apportate ai curatori hanno contribuito a ridurre i tempi di coda delle partite (-48% dai dati Blizzard), in quanto i giocatori erano restii ad utilizzare gli eroi di supporto vista la problematica sopra descritta.

Per quanto riguarda la problematica relativa agli eroi poco “prestanti” gli sviluppatori si sono concentrati principalmente su Junkrat e Symmetra, le modifiche e bilanciamenti su questi due eroi sono ancora fonte di discussione, gli sviluppatori comunicano che ci stanno ancora lavorando e ci rassicurano sul fatto che a breve verranno fatte modifiche importanti alle loro abilità.

BETA test Overwatch 2: Considerazioni e conclusioni

Purtroppo siamo giunti al termine di questa prima fase di BETA test, confido che Blizzard ci dia presto modo di ritornare a provare questo gioco e che il suo sviluppo proceda per il meglio e senza intoppi. Alla luce di quanto detto in questo articolo e prendendo in esame le comunicazioni ufficiali dei developer posso personalmente affermare di essere contento di come sta procedendo lo sviluppo del gioco. Sono inoltre felice dell’attenzione che il team di sviluppo volge ai pareri della Community.

Ricordo inoltre che è iniziata da poco la stagione 2022 della Overwatch League, la quale viene giocata sul client BETA di Overwatch 2 per tutta la durata della competizione annuale.

Non ci resta che attendere nuovi comunicati da Blizzard e dagli sviluppatori del titolo ed incrociare le dita nella speranza di vederlo presto ultimato!

Cosa ne pensate community? Fateci sapere la vostra opinione a riguardo!

Overwatch 2: BETA patch, miglioramenti agli eroi di supporto

Overwatch 2 patch: Blog dei DEV, IMPORTANTI cambiamenti.

Fall Guys diventa Free to Play: annunciato il Legacy Pack e nuove piattaforme