doomfist

I devs di Overwatch sui prossimi rework per Bastion, Sombra e Doomfist

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Doomfist – Nel corso della serata di ieri gli sviluppatori di Overwatch hanno pubblicato un nuovo interessante approfondimento riguardo ad alcuni dei bilanciamenti in arrivo per svariati eroi dello sparatutto Blizzard.

I devs hanno in particolare affrontato l’argomento rework di Bastion e Sombra, ed hanno anche spiegato in modo assolutamente approfondito come attueranno l’aggiornamento ai personaggi di ruolo Tank ed a quello che accadrà per gli eroi di supporto.

L’ama, che si è svolto su Reddit (nella sezione dedicata al competitivo di Overwatch), ha ospitato il capo progettista eroi di Overwatch Geoff Goodman ed uno dei membri del team di Geoff, ovvero Josh Noh, che è principalmente intervenuto parlando di tank e support.

Andiamo a leggere le dichiarazioni degli sviluppatori:

Il team di Overwatch ha presentato un AMA in diretta su /r/Competitiveoverwatch per parlare del recente playtest dell’Overwatch League. Abbiamo ospitato il capo progettista eroi Geoff Goodman e il progettista eroi Josh Noh per rispondere alle domande della community sul 5v5 e sui cambi al bilanciamento in arrivo. Nel caso te lo sia perso, abbiamo raccolto qui sotto tutti i punti salienti.

Riprogettazione di Bastion e Sombra – Nel complesso, il team è contento dell’attuale kit di Bastion a seguito della sua recente riprogettazione, e sta giusto regolandone i valori per assestarlo un po’. Geoff Goodman ha risposto a una domanda sulle prestazioni di Bastion da parte di u/BarstMain.

GEOFF GOODMAN: Sin dal playtest, lo abbiamo potenziato in diversi modi: si muove più velocemente in Assetto Torretta, la sua Ultra parte prima (anche se il proiettile è più lento, così da poterlo vedere meglio), abbiamo aumentato la cadenza di fuoco in Assetto Ricognitore e apportato altri miglioramenti.

Tuttavia, giocandoci sembra di essere sempre sotto attacco, visto che è un eroe molto grande. È molto facile da bersagliare e colpire con qualunque cosa (specialmente quando subisce discordia, ecc.).

Nonostante sia la riprogettazione di Sombra che quella di Bastion hanno affrontato una notevole quantità di test interni, il team non vedeva l’ora di scoprire come se la sarebbero cavata gli eroi in mano a dei professionisti. Geoff Goodman ha argomentato ulteriormente rispondendo a una domanda sui feedback dei professionisti da parte di u/TerminalNoob.

GEOFF GOODMAN: Ovviamente, dandola in pasto ai giocatori professionisti con senso del gioco e coordinazione incredibili, rende più facile confermare le uccisioni. Da allora ci siamo concentrati sui suoi numeri e l’abbiamo regolata per cercare di tenerla sotto controllo pur permettendo al suo nuovo kit di funzionare come merita.

Nel complesso, sia il kit di Sombra che quello di Bastion ci piacciono, ma ne stiamo ancora sistemando i valori. Continueremo a effettuare test e iterare su entrambi gli eroi col proseguire dello sviluppo!

Modifiche ai ruoli eroi e a Doomfist

Come accennato da Geoff Goodman durante l’Overwatch League Championship, il team ha sperimentato anche modificando i ruoli di alcuni eroi, tra cui l’eventualità di spostare Doomfist nella categoria dei tank. Doomfist ha un kit con molte abilità di movimento e controllo dei nemici, il che rende difficile bilanciarlo come eroe d’attacco per il PvP futuro. Questi tipi di abilità d’ora in poi potrebbero rendere Doomfist un tank eccezionale, pur mantenendo la sua identità e storia pregressa.

Un possibile esito di questa modifica potrebbe risultare in un aumento delle difese di Doomfist. La prima impressione del team è che Doomfist non può sembrare davvero un tank senza avere almeno un’abilità di difesa attiva, per cui sperimenteremo un po’ in questa direzione.

Aggiornamenti ai tank

L’attuale stile di gioco dei tank sta venendo monitorato con attenzione dal team ora che si è passati ad avere un tank per squadra. Vogliamo occuparci di tendenze come il Globo della Discordia di Zenyatta piazzato quasi sempre su un tank, oppure il fatto che l’abilità Duplicazione di Eco sia sempre più efficace sui tank. Josh Noh ha delineato la filosofia del team riguardo al bilanciamento rispondendo a una domanda sui tank durante il playtest da parte di u/IdocraseOW.

JOSH NOH: Stiamo ancora sperimentando in vari modi per assicurarci che i tank siano potenti e soddisfacenti da giocare in questo nuovo formato. Uno degli esperimenti consiste nel vedere fin dove possiamo spingere la loro salute di base prima che la dinamica di gioco si destabilizzi.

Il team di Overwatch, inoltre, tiene conto anche della dinamica di gioco anti-tank. Gli eroi d’attacco dai danni ingenti avranno le loro limitazioni e i loro svantaggi, e il loro ruolo non sempre prevederà di abbattere gli scudi o i tank stessi. Josh Noh ha approfondito alcuni dettagli rispondendo a una domanda sugli anti-tank da parte di u/happychallahdays.

JOSH NOH: Abbiamo regolato diversi valori per far sì che abilità come Tempesta di Frecce e il raggio di Eco risultino meno letali contro i tank, mantenendo tuttavia elevata la loro potenza in altre situazioni.

È importante ricordare che questi eroi d’attacco dai danni ingenti non sempre sono pensati per essere anti-barriere o anti-tank. Il team al momento sta cercando dei modi per rendere bello giocare allo stesso tempo sia con gli eroi d’attacco ad alto potenziale di danni che con i tank.

Stato degli eroi di supporto

Il team di progettazione e bilanciamento degli eroi sta anche esplorando quella che sarà la vita degli eroi di supporto nel futuro del PvP di Overwatch. All’annuncio del 5v5, erano preoccupati per la situazione di sopravvivenza degli eroi di supporto con minore mobilità. Il team ha scoperto che eroi come Ana e Zenyatta reagiscono bene in un ambiente 5v5 grazie alle loro capacità offensive.

Ana e Brigitte addirittura hanno subito dei depotenziamenti alle loro abilità d’utilità con l’obiettivo di rendere il controllo dei nemici più gestibile d’ora in avanti. Geoff ha approfondito l’argomento in una risposta alla domanda sull’impatto degli eroi di supporto da parte di u/Lopad_NotThePokemon.

GEOFF GOODMAN: È improbabile che rimuoveremo il Dardo Soporifero di Ana, ma stiamo costantemente tenendo d’occhio le altre abilità di controllo di chi non è tank, cercando di cambiarle per rimuovere la componente di controllo e potenziarle in altri modi.

La riduzione alle cure è pensata per bilanciare il fatto che entrambe le squadre avranno un eroe in meno che infligge danni con l’implementazione del 5v5. Il team al momento sta esplorando cosa implica questa riduzione a livello di eroi individuali. Josh Noh ha fornito una prospettiva interna di questo processo rispondendo a una domanda sulla riduzione delle cure da parte di u/noah-keaglet.

JOSH NOH: Ecco un piccolo dietro le quinte degli sviluppatori: la riduzione complessiva delle cure col nuovo concetto dell’essere “in combattimento” è una scorciatoia per noi progettisti per trovare un valore approssimativo di cosa cambiare, dato che in questo modo per modificare il valore tra un playtest e l’altro, dobbiamo modificare solo quello specifico numero anziché ritoccare ogni cura individualmente.

Il team, in ogni caso, capisce che ritrovarsi a curare grandi quantità di salute tra i tank avendo un tasso di cure basso non è l’ideale. Stiamo considerando di aggiungere un moltiplicatore passivo delle cure ricevute ai tank, ma la soluzione per questa circostanza potrebbe trovarsi da tutt’altra parte.

Uno sguardo al futuro

Il team di Overwatch è entusiasta di condividere maggiori informazioni sullo sviluppo del futuro del PvP. Quanto detto durante l’AMA è soggetto a ulteriori test e modifiche, ma vogliamo che la nostra community sappia che stiamo lavorando sodo per rendere il PvP di Overwatch un’esperienza incredibile per i giocatori.

 

Cosa ne pensate di queste informazioni community? Ricordiamo che al momento il lancio di Overwatch 2 è stato rimandato a data da destinarsi (ma comunque non dovrebbe avvenire prima del 2023, ndr). Non appena disponibili comunque, non esiteremo a riportare nuovi e più aggiornati update sulla questione.

La discussione, come sempre, è aperta!

Articoli correlati: 


I devs di Overwatch sui prossimi rework per Bastion, Sombra e Doomfist
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701