Gli Uprising vincono ancora nella notte. Gli Spitfire al loro “minimo” storico (in 9° posizione)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Tre match disputati questa notte alla Blizzard Arena per chiudere la seconda settimana dello stage 3, tre match finiti tutti al tie breaker. Aprono le danze i Philadelphia Fusion, che hanno la meglio sui London Spitfire in un grande scontro d’attrito. A seguire, i New York Excelsior quasi rischiano la seconda sconfitta della settimana, mentre in ultimo i Florida Mayhem danno filo da torcere ai Boston Uprising, che la spuntano solo al tie break, appunto.

London Spitfire 2  –  Philadelphia Fusion 3

Mappe

  • Temple of Anubis
  • Blizzardworld
  • Ilios
  • Junkertown
  • Oasis

I Philadelphia Fusion mettono di nuovo i bastoni tra le ruote degli Spitfire, prendendosi questa vittoria dopo averli bloccati ai playoff dello stage 2. Come di consueto tra questi due team, sono i tank a dettare le regole del match. Nonostante il ritorno di Eqo dalla squalifica infatti, per i Fusion sono Fragi e Poko i protagonisti. Abbracciando uno stile di gioco molto offensivo, mettono una gigantesca pressione sul team avversario, soprattutto su Gesture e Profit. Quest’ultimo, nonostante la sua grande flessibilità e abilità, non può nulla contro la devastante offensiva di Philadelphia. Philadelphia che però sul finale rischia di farsi scivolare il risultato tra le dita, rischiando di perdere la concentrazione inseguendo le kill a qualsiasi costo piuttosto che giocando in favore dell’obiettivo.

Ovviamente il merito della vittoria non è esclusivamente dei tank: tutti e tre i DPS Fusion (Carpe, snillo, Eqo) forniscono grande supporto ai due tank, con un grande timing delle Ultimate e grande coordinazione nell’attaccare.

Davvero un gran lavoro quindi per i Philadelphia Fusion, che si tengono incollati al gruppo di testa della classifica, sia generale, sia dello stage.

Guarda Full Match | London Spitfire vs. Philadelphia Fusion di OverwatchLeague su www.twitch.tv

New York Excelsior 3  –  Houston Outlaws 2

Mappe

  • Volskaya Industries
  • Blizzardworld
  • Nepal
  • Route 66
  • Oasis

Entrambi i team entrano in campo con una sconfitta sul groppone, assolutamente intenzionati a non riceverne un’altra. Lo scontro è un po’ un’altalena, poiché gli Excelsior a momenti vacillano, mentre in altri frangenti sono solidi come roccia. Uno dei più grandi problemi del team è probabilmente la rotazione dei DPS accanto a Saebyeolbe. Il coach probabilmente non ha ancora deciso chi affiancare al Tracer player, se il flessibile projectile player Libero, o il letale hitscan player Pine. Ciò lascia il team in un limbo, mentre la strategia Outlaws è chiara e definita. Essendo un team con uno stile di gioco lento e poco offensivo, per lasciare spazio di manovra ai compagni LiNKzr e JAKE mettono sotto pressione la frontline avversaria. Il piano sembra funzionare, non fosse che gli Excelsior vantano un roster pieno di talenti individuali, e su Oasis ci pensa Pine a portare il proprio team sulle spalle e agguantare il risultato.

Mentre gli Excelsior si tengono quindi a galla con questa vittoria, agli Outlaws non sono più concessi passi falsi: vedremo come si comporteranno contro i Florida Mayhem, i loro prossimi avversari.

Guarda Full Match | New York Excelsior vs. Houston Outlaws di OverwatchLeague su www.twitch.tv

Florida Mayhem 2  –  Boston Uprising 3

Mappe

  • Temple of Anubis
  • Blizzard
  • Nepal
  • Junkertown
  • Oasis

Visti i nomi delle due squadre coinvolte e la loro posizione in classifica, ci si aspettava una partita a senso unico da parte dei Boston Uprising, ed è quello a cui assistiamo per i primi due game. Con Striker in ottima forma a guidare la carica, sulle prime due mappe gli Uprising non concedono nulla ai propri avversari.

La musica cambia sulle successive due mappe, in cui i Mayhem riescono a mettere in risalto il loro nuovo acquisto, Sayaplayer, il quale è un’ottima Widowmaker. Mettendo su una strategia basata sui singoli pick, i Mayhem riescono ad aggiudicarsi Nepal e Junkertown, giocando con precisione e pazienza.

L’ultimo atto è però deciso di nuovo da Striker, che offre il meglio di sé sulle mappe control, e che porta il suo team alla vittoria su Oasis. Un bel brivido per Boston, una occasione mancata per i Mayhem. Così si conclude la seconda settimana dello stage 3 della Overwatch League.

Guarda Full Match | Florida Mayhem vs. Boston Uprising di OverwatchLeague su www.twitch.tv

Roberto "Robertstein" Venezia

Diplomato al Liceo Classico, è ora studente di Game Programming presso Event Horizon School a Padova. Appassionato di videogames, cinema, libri e fumetti, ha l'obiettivo di promuovere gli esport in Italia.