Gli sviluppatori di Overwatch lo ammettono: “Brigitte era OP sin dal lancio”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Geoff Goodman dichiara lo staff colpevole: “è stata nerfata molte volte ed è sempre molto forte”

Brigitte è una delle eroine più odiate di Overwatch. Non per il suo concept, nemmeno per la sua storia, ma per la strategia che ha forzato tutti nel competitivo ad adottare, la GOATS, infatti, non è una strategia popolare, ma per lungo tempo questa composizione ha dominato la scena per la sua imbattibilità in qualsiasi situazione. Anche nella Overwatch League, ormai, giocano tutti GOATS, e nessuno si è mai lamentato tanto di un meta quanto di questo (nemmeno ai tempi del Dive).

Geoff Goodman, capo sviluppatore di Overwatch, si è aperto con i fan sul forum Blizzard riguardo alla figlia di Torbjörn. Il dev ammette che la giovane support tanto amica di Reinhardt era overpowered sin dal giorno del suo lancio. “Nonostante sia stata nerfata molte volte da quel giorno (il giorno del lancio, n.d.r.) è ancora molto potente” ha scritto lo sviluppatore nel forum Blizzard.

Oltre a parlare di Brig, però, Goodman rivela i suoi pensieri anche su Hanzo: “Sebbene mi piaccia molto come è uscito il nuovo Hanzo mi pento un po’ di aver aumentato tanto la velocità delle sue frecce”. Si rassicurino però tutti gli Hanzo main: non è in arrivo un nerf all’arciere giapponese, semplicemente il team di sviluppo da allora si è chiesto cosa sarebbe potuto essere fatto meglio.

Sebbene Brigitte sia solamente un fantasma della sua sconsiderata potenza al momento del lancio, questa eroina rimane comunque molto forte nel meta nel quale giochiamo attualmente sui server di Overwatch. Non ci rimane che vedere se, con la prossima patch già in testing sul PTR, la composizione GOATS sarà definitivamente soppiantata da un nuovo meta.

Gabriele "theGabro" Colombi

Nerd. Amante di giochi e videogiochi, Gabriele spende la sua infanzia tra un monitor e una console, e all'università scopre il fantastico mondo degli [email protected]_ su Twitter.