Voi, giocatori di Overwatch: Ammair

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nuovo appuntamento con la nuova rubrica di Powned pensata per far conoscere gli Italiani su Overwatch alla nascente ma già tosta community, nell’attesa del secondo torneo italiano di Overwatch della prossima settimana.

Oggi intervistiamo Ammair, giocatore su Overwatch ma da tempo organizzatore di tanti eventi dedicati al nascente mondo italiano dell’e-Sport!

Come hai conosciuto Overwatch e perché ti ha entusiasmato?

Ho avuto modo di conoscere Overwatch durante la sua presentazione alla Blizzcon dello scorso anno. Avendo una grande passione per gli FPS mi ha colpito subito e ho fatto di tutto per provarlo il prima possibile.

Hai mai provato titoli multiplayer simili? Hai giocato a livello competitivo in altri titoli multiplayer celebri?

Ho giocato molto a un titolo simile, Team Fortress 2 e ho avuto l’onore di portare la bandiera italiana su scene competitive mondiali su altri FPS come la saga di Call of Duty dal primo al quarto titolo.

Da quanto sei in Beta e come hai ottenuto l’accesso?

Sono riuscito ad entrare nella beta alla seconda ondata, non è il primo titolo Blizzard al quale partecipo già con un early access, spesso invio informazioni utili per migliorare il gioco e forse questo è un plus che tengono a mente.

In quale ruolo preferisci giocare e quali sono i tuoi Eroi preferiti? Quali invece quelli che proprio non riesci a padroneggiare?

Eroi da difesa e alcuni tank, quelli che preferisco solitamente possiedono delle abilità in grado di spostare gli avversari oppure una quantità di danno così elevata da diventare dei focus obbligatori. Il personaggio preferito (e non è dovuto alle mie discendenze arabe 😉 ) è Junkrat, un mid range di tutto rispetto che utilizzato in maniera oculata può distruggere combo avversarie e non solo. Roadhog con Rampino e la “Porcata” mi fa impazzire dalle risate e non solo, a seguire Hanzo e il favoloso TORBJÖRN al quale spero creino una skin alla Maurizio Costanzo a brevissimo.  😀

Quale skin hai voluto procurarti al più presto?

Nessuna fino all’ultima Patch, ho speso lo spendibile sulle emote e gli Highlight di Junkrat, ora non mi resta che prendere quel pazzo giullare.

In quale mappa ti trovi più a tuo agio? Quale invece proprio non sopporti?

King’s row e Lijiang Tower hanno un fortissimo appeal, non mi dispiace neanche Temple of Anubis. Invece Hollywood e Ilios non riesco a mandarle ancora già benissimo. Forse le ho giocate troppo poco fino ad ora.

Hai una tua Play of the game che ricordi come particolarmente epica? Ti va di raccontarcela?

Ne ho diverse contando che gioco spesso molti eroi che possono fare ingenti danni. La più divertente è sicuramente quella su King’s Row in difesa: ultimi secondi al cardiopalma ,il payload era ormai sul punto,Llùcio attiva Volume al massimo con velocità e Barriera sonora e mi ritrovo sull’uscita di destra con la Porcata carica…appunto di porcata si parla perché riesco a buttare 5 avversari nella voragine alle loro spalle…Grasse risate  😉

In pochi mesi Overwatch è cambiato parecchio arricchendosi di molte funzioni: cosa dovrebbero introdurre ancora gli sviluppatori per farti proprio felice?

Credo qualche piccola variazione ad alcuni personaggi che spesso diventano non utilizzabili in alcune mappe o modalità. Un minidrone che segue Torbjorn in attacco(che faccia anche poco danno ma gli consenta di caricare l’ultra e regalare scudi, o una versione semovente per Bastion nelle mappe senza Payload. Ce ne sono parecchie di idee e quasi ogni personaggio avrebbe del suo ma forse così si snaturerebbe l’importanza di quel personaggio, in quel ruolo su quella mappa. Ho solo paura di vedere per esempio ogni Ilios con: Lucio, Parah, Winston obbligatori. Ma sono sicuro che mamma Blizzard ci sorprenderà.

Anche se è presto parlare di e-Sport nel caso di un gioco in Beta, pensi che Overwatch avrà un buon seguito in Italia? Perché?

Overwatch è un titolo fresco, fruibile anche con PC di basso profilo e un netcode sopra la media. Anche la scelta dei colori e lo stile grafico non è pesante ed è possibile fare molte partite senza sentirne il peso. Ha delle ottime possibilità di diventare un titolo competitivo ma questo sta ai giocatori stessi e agli spettatori. Un gioco FPS richiede molto tempo e dedizione per creare tattiche e sinergie in game essendo un gioco con una visibilità molto ridotta, dove le informazioni date per chat vocale e l’audio di gioco sono l’unico modo per avere una visuale quasi a 360 gradi.
Per il pubblico bisognerà riuscire a creare uno standard molto elevato di streaming e dei caster d’eccellenza che riescano a raccontare e seguire tutte le possibili azioni che un gioco frenetico come questo regala ogni attimo.
Se iniziamo da subito a studiare queste cose sono sicuro sarà uno dei titoli più importanti per l’e-Sport dei prossimi anni.

Continuerai a giocare a livello competitivo? Tenterai magari addirittura la carriera di pro?

Il desiderio è proprio quello, sono un po’ troppo avanti con gli anni e forse non sarei un giocatore di alto livello come un tempo ma vorrei aiutare una squadra portando la mia esperienza passata. Se non da giocatore forse da coach. Come uscirà il titolo sono sicuro scopriremo moltissimi nuovi talenti e sarò felicissimo di aiutarli per creare una scena competitiva di alto livello su un titolo che ho già imparato ad amare.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701