Fissure conferma il Role Lock per lo stage 4 della OWL

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La star dell’Overwatch League Baek ‘Fissure’ Chan-hyung si è separata recentemente dai Seoul Dinasty e si è ritirata inaspettatamente dalla scena competitiva. Libero così da ogni vincolo di riservatezza, Fissure ha confermato così le voci di corridoio che si facevano sempre più insistenti, ovvero che per la quarta fase della OWL sarà implementato il blocco di ruolo fissato a 2-2-2, due healer, due tank e due DPS.

Fissure è stata una delle più grandi stelle della prima stagione dell’Overwatch League. Nato con i KongDoo Panthera nella scena asiatica, passato dai Cloud9, è stato subito inserito nel team dei London Spitfire, militante nella lega maggiore di Overwatch. Qui il coreano non ha avuto lo spazio desiderato e ha concluso la stagione inaugurale nei Los Angeles Gladiators. La nuova season però l’ha visto schierarsi per Seoul, città e bandiera che lo rappresentava di più.

Secondo classificato come MVP (miglior giocatore del campionato) per la prima stagione, dietro al prodigioso Zenyatta dei New York Excelsior, Bang ‘JJoNak’ Sung-hyeon, Fissure non è stato comunque esente da polemiche proprio per aver deciso di saltare i playoff con il suo team a causa di dispute interne. Il fatto di non volersi sottomettere mai a decisioni prese dall’alto l’ha portato così all’inaspettato annuncio che l’ha visto abbandonare campionato e tifosi. Durante l’ultimo streaming ha confermato che i dirigenti della OWL abbiano già deciso di implementare il blocco di ruoli per aumentare lo spettacolo, ma diminuendo inevitabilmente le possibili strategie delle squadre. Che sia questo il motivo che ha portato il coreano ad abbandonare il gioco che l’ha reso famoso?

L’implementazione di un blocco dei ruoli significherebbe la fine definitiva della famigerata/odiata composizione GOATS ma personalmente non credo possa trattarsi di una scelta azzeccata. Quest’ultima fase ha visto nascere spontaneamente nuove strategie e obbligare i team a dividersi i ruoli equamente potrebbe portare all’effetto contrario di quello sperato. Immaginiamo il caso in cui si debba recuperare una situazione di svantaggio negli ultimi secondi di una partita e si debba switchare tutti ad eroi rapidi e decisivi. In questo caso, nel quale si è obbligati a restare vincolati al proprio ruolo, difficilmente si vedrebbe contendere la zona e la squadra nemica si assicurerebbe anticipatamente il punto.

Jeff Kaplan, game director di Overwatch, si è sempre dimostrato riluttante a questa idea, ma le recenti sostituzioni dirigenziali in casa Blizzard potrebbero aver portato a cambiare anche il modo di vedere le cose e l’annuncio di un drastico cambiamento per il competitivo di Overwatch sembra sia dietro l’angolo.

Che ne pensate di tutto questo? Fissure ha abbandonato la scena per questi obblighi? Aspettiamo assieme gli annunci ufficiali della compagnia di Irvine.

Tommaso "Tom Garland" Franchin

Classe 1989 sono un viaggiatore, videomaker, videogiocatore e scrittore per passione. Laureato in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo all'Università di Padova tento di inseguire il mio sogno di lavorare per l'arte, visiva o poetica che sia.