Excelsior inarrestabili mentre le californiane deludono: le pagelle della OWL!

Excelsior inarrestabili mentre le californiane deludono: le pagelle della OWL!

Profilo di Shepard
 WhatsApp

Ultima settimana di Overwatch League che ci proietta nelle fasi finali, i dubbi da sciogliere sono pochi e vengono quasi immediatamente risolti.
I Valiant hanno il 99,9% di probabilità di passare, gli basta vincere una mappa oppure che i Fusion ne perdano una in due partite. Nonostante un inizio difficile contro gli Uprising i ragazzi di Los Angeles chiudono con una sconfitta per 3 a 2 che gli assicura il passaggio del turno senza eccessivi patemi d’animo ma con una forma che sembra ben lontana dall’essere quella migliore.

I Gladiators invece devono sudare un pochino di più, la partita contro i Mayhem è più difficile del previsto e dalla battaglia ne escono con un 3 a 0 che li obbliga a vincere almeno altre 2 mappe contro Boston per non lasciare uno, seppur piccolo, spiraglio per Philadelphia.
Non tutto va per il verso giusto e vengono sconfitti con un secco 3 a 1 che consegna la palla in mano ai loro avversari che già furono artefici del tremendo scherzo nell’ultima settimana dello stage precedente proprio ai danni di Fissure e c.

Questa volta però lo spiraglio è davvero troppo piccolo perchè questi ragazzi ci si possano infilare, la necessità di vincere 4 a 0 contro i Valiant appare utopica e si sgretola fin dalla prima mappa persa di un soffio ma sufficiente per sancire la consacrazione di Los Angeles, metropoli capace di portare entrambe le proprie squadre alle finali. La partita si chiuderà poi con un 3 a 2 finale in favore dei nero-verdi.
Le altre partite fanno solo da contorno poichè nessun altro può concorrere per le posizioni importanti ma forniscono comunque qualche spunto interessante.

I Seoul perdono ancora contro gli Spitfire, non certo una novità ma questa volta lo fanno conservando la loro dignità arrendendosi sulla mappa di spareggio ed offrendo una prestazione a tratti lodevole e forse aiutata dalla non fantastica forma degli avversari o forse dai cambiamenti insoliti che ci hanno mostrato.
La formazione vista non prevedeva Miro come tank bensì Jhong, slegato dal suo abituale ruolo di supporto e lanciato nella mischia al posto di chi fino ad ora non aveva mai veramente convinto in quel ruolo. Il risultato è sorprendentemente buono con gli Spitfire e quasi eccellente con gli Outlaws dove i Dynasty portano a casa un 4 a 0 che non ammette repliche e lascia ben sperare per il loro futuro che appariva torbido da ormai troppo tempo.

Houston sconfitti anche dagli Shock e sempre più lontani dalle prestazioni della prima fase che li vide raggiungere con sorpresa e merito la semifinale, prestazioni sottotono e giocatori migliori non più in grado di fare la differenza, la china da risalire per loro sembra molto più ripida rispetto a quella degli altri.

LE FINALI

Delle finali magnifiche, combattutissime e al cardiopalma… è esattamente quello che non sono state.

Tutte le premesse di scontri epici sono state completamente disattese e tutte le partite si sono concluse tristemente per 3 a 0.

Tutto sommato ce lo si poteva anche aspettare dalle semifinali, sebbene i ragazzi della west coast siano riusciti ad arrivare fino a qui con prestazioni notevoli non sembravano nella forma migliore per poter dare vera battaglia e infatti così è stato. Purtroppo fa dispiacere vedere che sia stata una vera e propria penuria di idee e di flessibilità a condannarli così duramente fino ad assistere a scene “brutte” dove i giocatori vanno in  tilt finendo nello scompiglio in situazioni così importanti.
Forse è mancata la preparazione ma qui sembra più sia stata la fermezza di spirito e la “non” capacità di gestione della pressione a determinare 2 risultati così impietosi.

Una piccola differenza invece va fatta per gli Uprising, vincitori almeno di una partita e capaci nel mantenere la compattezza anche nelle situazioni più dure. Certo qualche errore personale c’è stato ma la differenza di organizzazione (sempre top quella di NY) e un pizzico di sfortuna hanno sancito la loro sconfitta. Non che con la dea bendata dalla loro parte sarebbero stati campioni ma almeno un risultato tanto brutto si poteva evitare.

Sarà per la prossima volta, forse! Perchè a quanto pare i finalisti vanno e vengono ma l’unica vera certezza è che i New York Excelsior sono sempre lassù in cima alla classifica, campioni di fase e capaci di fare dell’eccellenza uno standard che semplicemente gli altri possono raggiungere saltuariamente ma mai mantenere con la costanza che a loro è così comune.

PAGELLE

  • 10 agli Excelsior: e a chi altrimenti? Sono i più forti, quelli con la rosa di maggior qualità e anche i più fortunati. Che altro gli si può chiedere?
  • 9 a Saebyeolbe: una finale mostruosa, capace di caricare tutti sulle proprie spalle nei momenti più difficili con giocate al limite dell’incredibile. Un piacere per gli occhi vederlo!
  • 8 a Striker: l’ultimo ad arrendersi, quando la barca affonda lui è li a lavorare di secchio per cercare di tenerla a galla, purtroppo non è stato abbastanza.
  • 7 a Ryujehong: passare da supporto a tank non deve essere stato facile ma lui riesce a stupire tutti con una prestazione non perfetta ma sicuramente ammirabile, aspettiamo tutti con ansia il giorno in cui verrà promosso a dps perchè sognare è lecito.
  • 6 a London: altre 2 vittorie che fanno apparire più luminoso il loro futuro, uno stage sottotono potrebbe essere etichettato facilmente come incidente di percorso, 2 invece porterebbero la parola crisi ad aleggiare in un’aria che inizierebbe a farsi pesante.
  • 5 a Boston: ragazzi, uno stage intero da imbattuti per poi perdere 3 a 0 la finale? Che delusione! Volskaya era la vostra roccaforte e ve ne siete usciti con un misero pareggio! Onore a voi per una serie di vittorie ammirevole ma questo preludio non ha fatto altro che spezzare molto più duramente il cuore dei vostri sostenitori.
  • 4 a Kellex: che la fortuna non ti abbia assistito questo è certo ma se il confronto delle morti con la Mercy avversaria è 10 a 1 non può essere solo colpa di team e sfortuna, quando poi basta un’autodistruzione di D.va per rispedirti allo spawn allora ecco che la figura dell’asino è servita.
  • 3 a Linkzr: era partito come la miglior Widow della league e tra i migliori dps in generale ed ora brancola nel buio, perso e spaventato come un bambino. Persino Munchkin ha vinto il duello tra cecchini facendoti passare per fesso, e lui non è mai stato famoso in questo ruolo. Chissà se un giorno rivedremo giocare quel tuo cugino bravo!
  • 2 a Dallas e Shanghai: Un’altra fase è passata e troviamo i cinesi ancora a zero vittorie e gli americani con i drammi in casa che manco le peggiori serie tv trash riescono a inscenare sugli schermi, complimentoni!
  • 1 Hydration: se i tuoi compagni hanno perso a Junkertown è sopratutto per colpa tua e quella rotobomba tirata con Junkrat che manco un bambino di 8 anni che scarta Overwatch dal pacchetto e ci gioca per la prima volta; quella giocata è costata mappa e isteria generale. Chissà cosa sarebbe successo partendo dall’1 a 0 in vostro favore.
  • 0 a Valiant e Gladiators: che ci siete venuti a fare fino a qua per fare così schifo? Perdere va bene, perdere andando fuori di testa no. Per dormire potevate anche stare a casa, sono sicuro che il vostro letto è molto più adatto allo scopo delle poltrone dell’arena!

Overwatch League: Proseguono i Kickoff con la WEEK3

Overwatch League: Proseguono i Kickoff con la WEEK3

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

Overwatch league WEEK3 – Prosegue la stagione 5 della Overwatch League, tra partite al cardiopalmo e colpi di scena. Quest’anno la competizione viene giocata interamente sul nuovo client di Overwatch 2 BETA in continuo aggiornamento. A prescindere dai risultati ottenuti in classifica tutte le squadre sono agguerrite e bramano il vertice della classifica.

Questo week end si apre la terza settimana di Kickoff clash e già si comincia a delineare una classifica che fa emergere quelle che sono le squadre più forti e talentuose.

In queste prime due settimane abbiamo visto competere solamente la Western Conference, con l’arrivo della WEEK 3 farà il suo debutto la Eastern Conference, dove a farne da padrona troviamo la squadra campione del mondo, gli Shanghai Dragons.

L’attuale classifica – WEEK2

Sapevo di non riporre male le mie aspettative quando, in un precedente articolo, feci notare la bravura dimostrata dai San Francisco Shock ed il loro feeling ad ogni match, già dalla prima partita della WEEK1.
I SFS sono agguerriti più che mai e fanno a cazzotti con chiunque cerchi di strappare loro il primo posto della classifica, gli unici ad avere un punteggio pieno con 4 vittorie, secondi i Gladiatori di Los Angeles.
A fare da coda alla lista gli sfortunati Vancouver Titans, purtroppo altre due sconfitte per la squadra Canadese, rispettivamente contro la squadra della “Grande mela” e i Florida Mayhem. Sembra non esserci nulla da fare per i Titans che ad oggi non hanno portato a casa nemmeno una vittoria.
Overwatch league WEEK3 – Se ne aspettano delle belle per questa WEEK 3, dove ad aprire le danze saranno i Philadelphia Fusion insieme ai dragoni di Shanghai.
Cosa ne pensate dell’attuale classifica delineata? La discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Come anticipato in un nostro precedente articolo e come da comunicazioni ufficiali Blizzard con oggi si conclude il primo periodo di BETA test di Overwatch 2.

In queste settimane abbiamo potuto apprezzare il lavoro svolto dai developer su questo grande aggiornamento del titolo che comprende diversi aggiornamenti grafici, bilanciamenti degli eroi, party 5vs5 e molto altro.

Con la chiusura dei server BETA non sono mancati i ringraziamenti da parte del team di sviluppo rivolti a tutta la Community e a tutti i giocatori che hanno contribuito con i loro feedback a evidenziare criticitá e fornire spunti di miglioramento.

Annuncio sulla prossima fase BETA di Overwatch 2

In una comunicazione ufficiale abbiamo ricevuto da Blizzard la notizia che è in programma per il 16 Giugno uno speciale evento di Overwatch. Confidiamo che in tale circostanza ci possano dare maggiori ed importanti informazioni sul prossimo periodo di BETA test.

Le parole di ringraziamento di Aaron Keller

”Il team di Overwatch vorrebbe prendersi un momento per ringraziare di cuore tutti i giocatori che hanno preso parte alla nostra prima beta. È stato davvero emozionante veder giocare la nostra community. L’entusiasmo mostrato per questo gioco e il suo universo significa molto per noi; è sempre stato così, e sempre lo sarà.

Overwatch come mondo, come universo, è diventato qualcosa di molto personale per tutto il team, qualcosa nel quale abbiamo investito il nostro tempo, le nostre energie creative e la nostra passione. Non è facile mettere qualcosa di così importante davanti agli occhi di tutti. Specialmente quando sai che non è ancora finito e chiedi delle critiche vere e costruttive su quello che hai creato finora.

Ma il motivo per il quale lo facciamo è importante: è per creare un grande gioco, e sono i nostri giocatori e la nostra community a renderlo possibile. Test come questo sono una fase fondamentale nel miglioramento di Overwatch.

Non vediamo l’ora di mettere a frutto tutto quello che abbiamo imparato dalla beta e di applicarlo al gioco. Grazie ai giocatori per il loro tempo, la loro energia e la loro passione. Grazie per aver giocato al nostro gioco.”

Non ci resta che attendere questo importantissimo evento e vedere cosa ci riserva Blizzard per il futuro di Overwatch, nella speranza che il suo futuro sia roseo. Cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

BETA test Overwatch 2 – Overwatch 2 si propone come un corposo aggiornamento di Overwatch, che introduce miglioramenti a livello grafico, modifica dell’interfaccia utente, party 5vs5, componente PvE e molto altro ancora. Nelle ultime settimane abbiamo potuto testare la componente PvP del gioco tramite la prima versione BETA open, che avrà termine oggi, 17 Maggio. (La componente PvE verrà testata in un secondo momento ed introdotta successivamente alla release del gioco).

Gli sviluppatori fin da subito hanno voluto ribadire che la loro intenzione è quella di non ricadere più negli errori commessi in passato e che hanno come obiettivo quello di prendere maggiormente in considerazione e soprattutto valorizzare il parere della Community, così da rendere i giocatori parte di questo grande progetto.

In questi giorni di BETA test gli sviluppatori hanno affrontato diverse problematiche e criticità relative ad alcuni aspetti legati alla giocabilità di alcuni eroi ed alcuni ruoli. In diverse pubblicazioni ufficiali abbiamo potuto apprendere in che modo il team di sviluppo si stia muovendo per cercare di risolvere prontamente tali problematiche per fornire ai giocatori un gioco bilanciato.

BETA test Overwatch 2: Criticità riscontrate nella fase di BETA test

Di seguito riportiamo le criticità riscontrate che maggiormente hanno impattato sul gameplay:

  • Vulnerabilità degli eroi di supporto
  • Lunghi tempi di attesa per le partite
  • Scarsa possibilità di utilizzo di alcuni eroi (Problematica scaturita dalla nuova composizione del party 5vs5)

Per risolvere le problematiche sopra descritte il team di sviluppo è intervenuto a favore degli eroi di supporto potenziando in taluni casi i loro scudi, la loro vita e la sua rigenerazione, oltre a modificare alcune abilità degli eroi singolarmente. Le modifiche apportate ai curatori hanno contribuito a ridurre i tempi di coda delle partite (-48% dai dati Blizzard), in quanto i giocatori erano restii ad utilizzare gli eroi di supporto vista la problematica sopra descritta.

Per quanto riguarda la problematica relativa agli eroi poco “prestanti” gli sviluppatori si sono concentrati principalmente su Junkrat e Symmetra, le modifiche e bilanciamenti su questi due eroi sono ancora fonte di discussione, gli sviluppatori comunicano che ci stanno ancora lavorando e ci rassicurano sul fatto che a breve verranno fatte modifiche importanti alle loro abilità.

BETA test Overwatch 2: Considerazioni e conclusioni

Purtroppo siamo giunti al termine di questa prima fase di BETA test, confido che Blizzard ci dia presto modo di ritornare a provare questo gioco e che il suo sviluppo proceda per il meglio e senza intoppi. Alla luce di quanto detto in questo articolo e prendendo in esame le comunicazioni ufficiali dei developer posso personalmente affermare di essere contento di come sta procedendo lo sviluppo del gioco. Sono inoltre felice dell’attenzione che il team di sviluppo volge ai pareri della Community.

Ricordo inoltre che è iniziata da poco la stagione 2022 della Overwatch League, la quale viene giocata sul client BETA di Overwatch 2 per tutta la durata della competizione annuale.

Non ci resta che attendere nuovi comunicati da Blizzard e dagli sviluppatori del titolo ed incrociare le dita nella speranza di vederlo presto ultimato!

Cosa ne pensate community? Fateci sapere la vostra opinione a riguardo!

Overwatch 2: BETA patch, miglioramenti agli eroi di supporto

Overwatch 2 patch: Blog dei DEV, IMPORTANTI cambiamenti.

Fall Guys diventa Free to Play: annunciato il Legacy Pack e nuove piattaforme