Età minima dei giocatori, provvedimenti disciplinari, nuove patch nella Lega e molto altro!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Durante l’ultimo episodio di “WatchpointNate Nanzer è stato invitato per discutere alcuni cambiamenti operati di recente nella lega e in gioco.
Il primo argomento toccato è la parità di livello dei vari team in gara, con l’ultima settimana che ci ha offerto un sacco di match al cardiopalma. Nanzer si è detto soddisfatto di ciò, essendo l’obiettivo della Lega di mettere insieme tutti i giocatori più forti del mondo. Ovviamente questi ragazzi, entrando in contatto tra loro, non possono che migliorare, migliorando quindi di conseguenza il livello della competizione.

Si passa poi al nuovo cambio di regolamento, secondo cui i giocatori che compiono 18 anni potranno iniziare immediatamente a giocare per il proprio team, senza dover aspettare lo stage successivo. Questa regola ha però un paletto, ovvero i giocatori nati dopo il 5 di maggio non potranno entrare subito in competizione, poiché si troverebbero ad affrontare soltanto la fase finale della stagione.
La conversazione si sposta su come la Lega prenda decisioni riguardo alla disciplina dei giocatori, e Nanzer afferma che esiste una lista di infrazioni con la relativa punizione. La politica di Blizzard non è quella del banhammer definitivo, ma si punta ad offrire al player un percorso per “redimersi”. Esiste un team apposito che in base a questo documento analizza ogni singola infrazione e il relativo contesto, per poi arrivare ad una decisione su come procedere.

Qui il video completo

Il quarto punto della discussione riguarda il calendario, e come ad alcuni team sia capitato di dover giocare in due giorni consecutivi, magari essendo nell’ultimo match di una giornata e nel primo della seconda. Ovviamente non è facile organizzare un calendario tenendo conto di tutte le esigenze dei vari team, ma l’obiettivo degli organizzatori è stato quello di ridurre al minimo i “cattivi punti” sul calendario per ogni squadra, dovendo tener anche conto l’orario ideale per permettere al pubblico delle rispettive squadre di assistere ai loro match.

Per quanto riguarda le patch, durante lo Stage 2 saranno applicati sia i nerf a Junkrat e Mercy, sia gli update al sistema di movimento che un certo numero di bug fix, in aggiunta ad ulteriori migliorie per il sistema di spectating. Nella patch sarà presente anche Blizzardworld, che però non verrà impiegata nella Lega prima dello Stage 3. Molto probabilmente questo sarà il modus operandi per tutto l’anno, ovvero le patch saranno applicate tra uno Stage e l’altro.

Roberto "Robertstein" Venezia

Diplomato al Liceo Classico, è ora studente di Game Programming presso Event Horizon School a Padova. Appassionato di videogames, cinema, libri e fumetti, ha l'obiettivo di promuovere gli esport in Italia.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701