Dreamkazper rompe il silenzio dopo la sua squalifica

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ricordate Dreamkazper? Colui che, accusato di molestie sessuali da una quattordicenne, venne radiato a vita dai Boston Uprising e quindi dalla OWL? Se non lo ricordate, potrete trovare una breve sintesi della sua vicenda cliccando qui

Dreamkazper è stato sicuramente uno dei DPS migliori della stagione inaugurale, ma è anche colui che, per la prima volta nella storia della OWL, si è beccato la prima squalifica a vita della Lega. Questo giocatore ha però recentemente interrotto il silenzio che c’era intorno alla vicenda, rilasciando le sue prime dichiarazioni in un lungo post di twitter.

Dreamkazper si dichiara in difficoltà ed impaurito al solo pensiero di parlare pubblicamente con qualcuno, assumendosi comunque tutte le responsabilità della sua azione, senza trovare scusanti. Il player si scusa inoltre con tutti coloro che sono stati infastiditi nella faccenda, ammettendo di voler migliorare il suo carattere e di voler diventare una persona migliore, sia in game che nella realtà ben consapevole che il passato non potrà ovviamente essere cancellato. Il post viene poi concluso da un messaggio di scuse finali.

Le possibilità di vederlo nuovamente in azione nel mondo competitivo di alto livello sono chiaramente basse, ma secondo una fonte personale di Nero, uno dei dps dei Charge, il player sta comunque continuando a giocare con un account di nome “Repzakmaerd“…ovvero il suo nickname letto al contrario!

Francesco "CiccioCZ" Iezzi

Classe 99, ho la passione per i videogiochi, in particolare le Speedrun e per Overwatch, dove seguo molto il mondo competitivo. Amo i grandi classici PlayStation, in particolar modo Kingdom Hearts e pratico anche Speedcubing