Da Endgame a Space Invaders: le ultime novità del Workshop!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Altre interessanti modalità “fatte in casa” sono state mostrate da vari membri della community di Overwatch grazie alla funzione del Workshop ed alcune di queste sono davvero originali.

Nelle ultime ore tra le tante proposte sono state tre quelle che hanno catturato la nostra attenzione: una modalità che si ispira al celebre film “Avengers Endgame“, una che invece richiama le caratteristiche di Space Invaders ed infine un’ultima, chiamata Zenyatta’s Spartan Mode, che si ispira al celebre calcio del film 300, con il quale il Re di Sparta Leonida “dimette” i messaggeri di Serse affermando “Questa è Sparta“.

Nella modalità che si ispira al film Endgame (codice PJTY1), avremo le gemme dell’infinito sparse nella mappa, ognuna delle quali (una volta presa) ci fornirà uno speciale potere da utilizzare contro i nostri nemici:

  • Time Stone: aumenta la velocità di movimento
  • Soul Stone: garantisce la rigenerazione della salute
  • Power Stone: aumenta il danno
  • Mind Stone: riduce i danni subiti
  • Space Stone: riduzione della gravità del personaggio
  • Reality Stone: infligge danni AOE ai giocatori vicini

Inoltre, raccogliendo tutte le gemme dell’infinito avremo la possibilità di chiudere anticipatamente la partita, “schioccando” le dita come fatto nel film “Infinity War” del 2018 dall’ineluttabile Thanos!

Nella modalità Space Invaders invece, giocheremo su Overwatch come se fossimo nel celebre sparatutto a schermata fissa del 1978 chiamato Space Invaders e sviluppato da Taito.

Infine riportiamo la modalità del “Zenyatta Spartano” (codice NEKEV) in cui tutti i giocatori protagonisti avranno lo stesso personaggio (Zenyatta ovviamente) e lo scopo del gioco sarà quello di lanciare, grazie ai calci di questo eroe, i nemici fuori dalla piattaforma o nel “Well of Death”.

Cosa ne pensate di queste proposte cara community?

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.