Clamorosa news da Boston: il Coach “Crusty” si dimette e va negli Shock!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Una notizia che ha davvero del clamoroso è da poco giunta nella nostra redazione da casa Boston: gli Uprising hanno infatti formalmente concluso ogni genere di rapporto con il coach Park “Crusty” Dae-hee che non solo non allenerà più i vice campioni di stage…ma andrà anche a mettere al servizio dei San Francisco Shock il suo sapere tecnico e la sua esperienza.
Nulla è stato ancora detto circa il suo sostituto e resta attualmente vacante la posizione ufficiale di Head Coach di una delle due squadre più forti della Lega (e, di conseguenza, dell’intero mondo competitivo di Overwatch) anche se sembra che la separazione fosse nell’aria già da diverse settimane.

E’ quindi lecito porsi la seguente domanda: se Boston avesse vinto contro New York, nell’unica partita che il team non ha vinto sulle dieci e più disputate, Crusty sarebbe rimasto al comando degli Uprising?
In attesa di trovare una giusta risposta a quella che è certamente una legittima (e decisamente popolare) domanda, è bene anche segnalare che l’ex team degli ShockBrad Rajanisi trova invece senza casa ed è fortemente a rischio un suo rientro per lo stage 4.

Il comunicato dei Boston Uprising:

Today the Boston Uprising have announced the departure of Coach Dae-hee “Crusty” Park. Following internal conversations with Crusty and our staff in recent weeks, it became apparent that a change was in the best interest of the team, as well as Crusty. He was granted permission to explore new opportunities and will join the San Francisco Shock prior to the beginning of Stage 4.

Crusty has been an instrumental part of the Uprising coaching staff and organization as a whole. We’re grateful for the dedication and effort put forth by Crusty during his time here. We’re happy to have helped him find a new home where he can continue to thrive.

Cosa ne pensate community? Come può nascere una separazione tra allenatore e team dopo uno stage cosi tanto positivo, vincente e devastante (eccezion fatta per la finalissima con gli Excelsior ovviamente).

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701