Comcast Spectator costruirà per i Philadelphia Fusion un’arena da 50 milioni di dollari

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La Fusion Arena dovrebbe essere terminata entro il 2021 per ospitare i match in casa del suo team di Overwatch

Un nuovo colpo grosso si avvicina all’esport: Comcast Spectator, la società che possiede il franchise OWL dei Philadelphia Fusion ha annunciato il progetto di una spettacolare arena per il suo team. La venue, che si chiamerà Fusions Arena, dovrebbe arrivare per l’edizione del 2021 della Overwatch League, il massimo torneo del titolo di casa Blizzard.

Il concept dell’arena riprende i colori del team: arancio e nero su un concept molto moderno

Ci si aspettano almeno 3500 posti a sedere per questa struttura che arriva dalla società già proprietaria di diversi team tra hockey, lacrosse e molti altri sport tradizionali. L’arena sarà progettata da una società leader nella realizzazione di impianti sportivi: parliamo di Populos, madre della T-Mobile Arena e dello stadio olimpico di Londra.

Così si consolida il piano di Blizzard e dell’Esport Commissioner Nate Nanzer per il futuro del torneo. Secondo le previsioni, infatti, a partire dalla prossima edizione della Overwatch League i match non saranno più giocati nella Blizzard Arena di Los Angeles ma con un sistema di incontri in casa/fuori casa simile a quello del campionato di calcio italiano, grazie al quale i match della OWL si terranno su tutto il territorio americano e non solo.


Comcast Spectator costruirà per i Philadelphia Fusion un’arena da 50 milioni di dollari
Gabriele "theGabro" Colombi

Nerd. Amante di giochi e videogiochi, Gabriele spende la sua infanzia tra un monitor e una console, e all'università scopre il fantastico mondo degli eSport. @theGabro_ su Twitter.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701