“Di scontato non c’è nulla”: le pagelle della fine di Stage 2!

“Di scontato non c’è nulla”: le pagelle della fine di Stage 2!

Profilo di Shepard
 WhatsApp

Ed eccoci arrivati alla fine della fase 2, le finali incombono ma la lotta per il terzo posto è ancora completamente aperta.
Molto si decide nello scontro tra Philadelphia e Gladiators, il team di Los Angeles à il candidato numero uno per accaparrarsi i play off mentre i Fusion devono sperare in più di un miracolo per passare ma scendono comunque in campo a petto infuori e vincono con autorevolezza lo scontro, un 3 a 1 che non ammette repliche ma che ancora non basta, molte cose dovrebbero ancora succedere per vederli avanzare nella competizione.
Tra queste cose vi è una sconfitta dei Dynasty che incredibilmente arriva per mano dei redivivi Houston, usciti dalla tomba insieme ai Boston per creare scompiglio nell’ultima settimana.

I ragazzi di Seoul, così come nella fase uno, sono nel loro periodo disastroso e conquistano appena una mappa su quattro contro gli Outlaws, veramente una disfatta per coloro che erano i favoriti e che getta ulteriori ombre su una squadra mai pronta nei momenti decisivi, grande con le piccole e piccola con le grandi, a nulla serve la vittoria contro i Mayhem, la frittata ormai è fatta e cala un mesto sipario sulle tigri che appaiono molto spelacchiate e malconce, il potenziale non manca ma se non cambia qualcosa difficilmente si avranno risultati diversi in futuro.
A questo punto però, è ancora tutto nelle mani dei Gladiators, i Fusion devono affrontare un’altra prova e continuare a pregare perchè nemmeno quello li renderebbe padroni del loro destino.

Ironia della sorte per sperare di superare Los Angeles bisogna battere una seconda volta chi, di quella città porta il nome,  i quali giocano una delle migliori partite di questa fase regalando uno spettacolo tra i più emozionanti visti fino ad ora, 2 a 2 alla quinta mappa, al terzo round con il contatore che segna 99% da entrambe le parti e con il tempo supplementare pronto a sancire la fine delle ostilità che segna una  rocambolesca quanto meritata vittoria per Carpe e c.
Ora non resta per loro altro da fare che sedersi e guardare se i Boston, che arrivano da una grande e combattutissima partita vinta contro gli Shock, riusciranno a strappare almeno una mappa contro i leoni.

Non deve essere stata una notte dal sonno facile ma fortunatamente per le loro coronarie non devono attendere troppo a lungo, gli Uprising vincono subito su Gibilterra (e successivamente chiuderanno con un 3 a 2 a loro favore) e consegnano il passaggio del turno ai Fusion, a testimonianza del fatto che, a volte, i miracoli possono accadere.

Per i primi due posti invece nulla accade, New York e London hanno già messo al sicuro i rispettivi posti in classifica e nello scontro con i Dallas, che dopo i vari rimescolamenti ed esclusioni si ritrovano con Seagull a fare il ruolo di D.Va, offrono solo un bello show per il pubblico, quando tutti si aspettavano 2 canonici 4-0 ecco che il meme team rialza la testa e fa vedere di cosa è capace rendendo oltremodo difficile la vita degli Excelsior chiudendo con una sconfitta per 3 a 2 e offrendo una dignitosissima prestazione anche con gli Spitfire, sperando sia di buon auspicio per il futuro.

Le Finali

Il primo scontro è PhiladelphiaSpitfire, una partita già scritta per molti, compresi i presentatori che assegnano un pronostico tutto a favore degli azzurri.

In effetti Gibilterra sembrerebbe portare gli esiti in questa direzione, una partita rapida conclusa già al primo punto che non viene preso dai primi e che invece risulta una allegra scampagnata per i secondi.
Ma quello che pareva un riscaldamento in vista del derby coreano in finale diventa un incubo per i Londinesi, seconda e terza mappa ad appannaggio dei Fusion che li costringe ad tentare di ribaltare il risultato.
Si arriva alla quinta di spareggio che non è Ilios bensì Route 66, qui Profit e Libero non riescono quasi mai ad arginare la supremazia balistica della Widowmaker di Carpe e cedono il passo per la finale a Philadelphia, ciò che nessuno avrebbe mai immaginato sta accadendo ed è ad una sola partita dal realizzarsi.

La finale ancora una volta vede un pronostico tutto a favore di chi, in classifica, si trova più in alto ma dopo le prime 2 mappe il terrore
aleggia sul volto dei sostenitori di NY, gli americani sono brutalmente sotto 2 a 0.
Ma si sa che questo team più di tutti gli altri non è mai domo, cambia ritmo ed conquista agevolmente 2 mappe portando la sfida, ancora una volta, allo spareggio.
Questa volta il sogno si spezza, i favoriti svolgono il compito da primi della classe quali sono e prendono Gibilterra con solidità, quelli che tutti si aspettavano come vincitori alla fine hanno vinto ma gli applausi più grandi vanno agli sconfitti capaci di regalare a tutti gli appassionati qualcosa di memorabile.

Pagelle

  • 10 a Carpe: prende per mano il team con delle prestazioni monstre e li guida fino ad un passo dal sogno, lui più di tutti merita gli onori della folla
  • 9 agli Excelsior: le loro sedie sono ancora intrise dai sudori freddi generati da quello 0-2 prima del cambio di ritmo nella terza mappa, campioni con merito della fase 2
  • 8 a Dreamkazper: se i Boston hanno ottenuto 2 vittorie nel finale è merito sopratutto suo e delle sue indiscusse qualità
  • 7 a Houston: difficile dire se sia più merito loro o demerito degli avversari ma ritornano alla vittoria e condannano i Dynasty lasciando comunque un segno in questa parte di stagione
  • 6 ai Dallas: si, avete letto bene, hanno subito 2 sconfitte eppure prendono la sufficenza?! Beh… perdere contro questi avversari (NYX e Spitfire) è di per se giustificabile, ciò che sorprende è il fatto che siano riusciti a mantenere una dignità che gli manca da troppo tempo portando a casa 3 mappe su 9, forse in futuro potrebbero addirittura smettere di essere lo zimbello (ruolo che contendono ai Dragons)
  • 5 agli Shock: finalmente il tanto atteso Sinatraa scende in campo facendo vedere subito di che pasta è fatto, purtroppo i meccanismi con il nuovo arrivato sono ancora da affinare e questo genera 2 sconfitte (entrambe per 3 a 2) contro i loro diretti avversari
  • 4 ai Gladiatros: si sono sciolti nel momento decisivo, mai in grado di trovare la giusta risposta ai loro rivali giocano senza quella fantasia che era stata artefice del loro successo
  • 3 a Profit: poco più che un ombra nella partita più importante, veramente troppo poco per uno dei dps migliori della lega
  • 2 a chi ha lasciato partire Fissure: certo se hai in squadra Gesture non sembra una cosa grave, ma regalare quello che FORSE è il miglior Winston della lega ad un avversario diretto suona davvero stupido
  • 1 ai Dragons: ancora zero alla voce vittorie… non credo sia necessario aggiungere altro
  • 0 ai Dynasy: mancare ancora una volta i playoff è imperdonabile, se poi si aggiunge il fatto che non hanno mai vinto uno scontro diretto e che si sono fatti sfuggire la qualificazione quando era alla portata allora le proporzioni della sconfitta la trasformano in una vera e propria disfatta.

Overwatch League: Proseguono i Kickoff con la WEEK3

Overwatch League: Proseguono i Kickoff con la WEEK3

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

Overwatch league WEEK3 – Prosegue la stagione 5 della Overwatch League, tra partite al cardiopalmo e colpi di scena. Quest’anno la competizione viene giocata interamente sul nuovo client di Overwatch 2 BETA in continuo aggiornamento. A prescindere dai risultati ottenuti in classifica tutte le squadre sono agguerrite e bramano il vertice della classifica.

Questo week end si apre la terza settimana di Kickoff clash e già si comincia a delineare una classifica che fa emergere quelle che sono le squadre più forti e talentuose.

In queste prime due settimane abbiamo visto competere solamente la Western Conference, con l’arrivo della WEEK 3 farà il suo debutto la Eastern Conference, dove a farne da padrona troviamo la squadra campione del mondo, gli Shanghai Dragons.

L’attuale classifica – WEEK2

Sapevo di non riporre male le mie aspettative quando, in un precedente articolo, feci notare la bravura dimostrata dai San Francisco Shock ed il loro feeling ad ogni match, già dalla prima partita della WEEK1.
I SFS sono agguerriti più che mai e fanno a cazzotti con chiunque cerchi di strappare loro il primo posto della classifica, gli unici ad avere un punteggio pieno con 4 vittorie, secondi i Gladiatori di Los Angeles.
A fare da coda alla lista gli sfortunati Vancouver Titans, purtroppo altre due sconfitte per la squadra Canadese, rispettivamente contro la squadra della “Grande mela” e i Florida Mayhem. Sembra non esserci nulla da fare per i Titans che ad oggi non hanno portato a casa nemmeno una vittoria.
Overwatch league WEEK3 – Se ne aspettano delle belle per questa WEEK 3, dove ad aprire le danze saranno i Philadelphia Fusion insieme ai dragoni di Shanghai.
Cosa ne pensate dell’attuale classifica delineata? La discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Overwatch 2, cosa verrà dopo la Beta? Gli sviluppatori rivelano un nuovo evento

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Come anticipato in un nostro precedente articolo e come da comunicazioni ufficiali Blizzard con oggi si conclude il primo periodo di BETA test di Overwatch 2.

In queste settimane abbiamo potuto apprezzare il lavoro svolto dai developer su questo grande aggiornamento del titolo che comprende diversi aggiornamenti grafici, bilanciamenti degli eroi, party 5vs5 e molto altro.

Con la chiusura dei server BETA non sono mancati i ringraziamenti da parte del team di sviluppo rivolti a tutta la Community e a tutti i giocatori che hanno contribuito con i loro feedback a evidenziare criticitá e fornire spunti di miglioramento.

Annuncio sulla prossima fase BETA di Overwatch 2

In una comunicazione ufficiale abbiamo ricevuto da Blizzard la notizia che è in programma per il 16 Giugno uno speciale evento di Overwatch. Confidiamo che in tale circostanza ci possano dare maggiori ed importanti informazioni sul prossimo periodo di BETA test.

Le parole di ringraziamento di Aaron Keller

”Il team di Overwatch vorrebbe prendersi un momento per ringraziare di cuore tutti i giocatori che hanno preso parte alla nostra prima beta. È stato davvero emozionante veder giocare la nostra community. L’entusiasmo mostrato per questo gioco e il suo universo significa molto per noi; è sempre stato così, e sempre lo sarà.

Overwatch come mondo, come universo, è diventato qualcosa di molto personale per tutto il team, qualcosa nel quale abbiamo investito il nostro tempo, le nostre energie creative e la nostra passione. Non è facile mettere qualcosa di così importante davanti agli occhi di tutti. Specialmente quando sai che non è ancora finito e chiedi delle critiche vere e costruttive su quello che hai creato finora.

Ma il motivo per il quale lo facciamo è importante: è per creare un grande gioco, e sono i nostri giocatori e la nostra community a renderlo possibile. Test come questo sono una fase fondamentale nel miglioramento di Overwatch.

Non vediamo l’ora di mettere a frutto tutto quello che abbiamo imparato dalla beta e di applicarlo al gioco. Grazie ai giocatori per il loro tempo, la loro energia e la loro passione. Grazie per aver giocato al nostro gioco.”

Non ci resta che attendere questo importantissimo evento e vedere cosa ci riserva Blizzard per il futuro di Overwatch, nella speranza che il suo futuro sia roseo. Cosa ne pensate community? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

BETA test Overwatch 2: Chiusi i server di prova!

Profilo di Tommaso AKY Rappazzo
 WhatsApp

BETA test Overwatch 2 – Overwatch 2 si propone come un corposo aggiornamento di Overwatch, che introduce miglioramenti a livello grafico, modifica dell’interfaccia utente, party 5vs5, componente PvE e molto altro ancora. Nelle ultime settimane abbiamo potuto testare la componente PvP del gioco tramite la prima versione BETA open, che avrà termine oggi, 17 Maggio. (La componente PvE verrà testata in un secondo momento ed introdotta successivamente alla release del gioco).

Gli sviluppatori fin da subito hanno voluto ribadire che la loro intenzione è quella di non ricadere più negli errori commessi in passato e che hanno come obiettivo quello di prendere maggiormente in considerazione e soprattutto valorizzare il parere della Community, così da rendere i giocatori parte di questo grande progetto.

In questi giorni di BETA test gli sviluppatori hanno affrontato diverse problematiche e criticità relative ad alcuni aspetti legati alla giocabilità di alcuni eroi ed alcuni ruoli. In diverse pubblicazioni ufficiali abbiamo potuto apprendere in che modo il team di sviluppo si stia muovendo per cercare di risolvere prontamente tali problematiche per fornire ai giocatori un gioco bilanciato.

BETA test Overwatch 2: Criticità riscontrate nella fase di BETA test

Di seguito riportiamo le criticità riscontrate che maggiormente hanno impattato sul gameplay:

  • Vulnerabilità degli eroi di supporto
  • Lunghi tempi di attesa per le partite
  • Scarsa possibilità di utilizzo di alcuni eroi (Problematica scaturita dalla nuova composizione del party 5vs5)

Per risolvere le problematiche sopra descritte il team di sviluppo è intervenuto a favore degli eroi di supporto potenziando in taluni casi i loro scudi, la loro vita e la sua rigenerazione, oltre a modificare alcune abilità degli eroi singolarmente. Le modifiche apportate ai curatori hanno contribuito a ridurre i tempi di coda delle partite (-48% dai dati Blizzard), in quanto i giocatori erano restii ad utilizzare gli eroi di supporto vista la problematica sopra descritta.

Per quanto riguarda la problematica relativa agli eroi poco “prestanti” gli sviluppatori si sono concentrati principalmente su Junkrat e Symmetra, le modifiche e bilanciamenti su questi due eroi sono ancora fonte di discussione, gli sviluppatori comunicano che ci stanno ancora lavorando e ci rassicurano sul fatto che a breve verranno fatte modifiche importanti alle loro abilità.

BETA test Overwatch 2: Considerazioni e conclusioni

Purtroppo siamo giunti al termine di questa prima fase di BETA test, confido che Blizzard ci dia presto modo di ritornare a provare questo gioco e che il suo sviluppo proceda per il meglio e senza intoppi. Alla luce di quanto detto in questo articolo e prendendo in esame le comunicazioni ufficiali dei developer posso personalmente affermare di essere contento di come sta procedendo lo sviluppo del gioco. Sono inoltre felice dell’attenzione che il team di sviluppo volge ai pareri della Community.

Ricordo inoltre che è iniziata da poco la stagione 2022 della Overwatch League, la quale viene giocata sul client BETA di Overwatch 2 per tutta la durata della competizione annuale.

Non ci resta che attendere nuovi comunicati da Blizzard e dagli sviluppatori del titolo ed incrociare le dita nella speranza di vederlo presto ultimato!

Cosa ne pensate community? Fateci sapere la vostra opinione a riguardo!

Overwatch 2: BETA patch, miglioramenti agli eroi di supporto

Overwatch 2 patch: Blog dei DEV, IMPORTANTI cambiamenti.

Fall Guys diventa Free to Play: annunciato il Legacy Pack e nuove piattaforme