Boston è carica e pronta per i playoff! Gli Outlaws si intromettono nella “guerra della Top6”!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

E’ successo praticamente di tutto nella scorsa notte della Overwatch League con risultati insperati e partite imprevedibili. Partiamo con Boston che sconfigge la Regina della Lega New York facendo suonare una carica talmente forte da far pensare che la competitività del team, scomparsa senza un reale perchè dopo la fine dello stage 3, sia evidentemente tornata prepotentemente alla ribalta.
Per gli Uprising è un 3-1 davvero clamoroso dato che il match era iniziato con un secco 1-0 degli Excelsior; in gara 2 però, nella Colonia Lunare Horizon, Neko, Striker e gli altri cambiano marcia ed iniziano a martellare i coreani della grande mela con grande costanza ed incredibile solidità fin quando gli Excelsior non sono costretti ad arrendersi per 3 volte consecutive lasciando l’Arena con la consapevolezza che pur essendo ancora la squadra da battere non potranno permettersi risultati del genere nelle prossime settimane.

Positiva anche la serata degli Houston Outlaws che vincendo contro i Fusion tornano a sperare, come i Seoul Dynasty, in un’ultima e miracolosa chiamata in Top6 assoluta.

A subire il gioco degli Outlaws proprio i Philadelphia Fusion che ricoprono la sesta posizione assoluta e che sono ora tallonati sia da Houston che da Seoul: per queste due ultime squadre l’unica speranza di accedere alla fase playoff è quella di vincere la loro ultima partita (in entrambi i casi è complicato dato che si ritroveranno contro New York e Gladiators) augurandosi anche che i Fusion perdano nella sfida di domani sera contro gli Spitfire.

Chiudiamo questo articolo sulla Overwatch League proprio con la prestazione dei London Spitfire che riescono a lasciare a zero i Florida Mayhem in una partita il cui esito, per la stragrande maggioranza degli addetti ai lavori, era estremamente prevedibile viste le forze schierate in campo.
Per Londra il rischio assenza playoff è finalmente svanito e bisognerà vedere come un’ex protagonista dei passati stage affronterà la parte più delicata e difficile del torneo.

Replica

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.