Blizzard a lavoro su Diablo 4 e Overwatch 2 dopo la cancellazione di uno spin off di SC2?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ieri abbiamo parlato su queste pagine di Valve e di come, stando al parere comune, l’inserimento delle microtransazioni e la “corsa” al capitalismo abbiano in qualche modo danneggiato la società creatrice di Half Life.

Oggi proseguiamo il discorso, perché tutto sommato nettamente collegato, con Blizzard, la casa dietro a capolavori come Warcraft, Starcraft ed Overwatch.

Pare infatti che dopo il grande clamore suscitato dai numerosi licenziamenti e “cambio di assets” aziendali siano uscite, da parte degli sviluppatori fuoriusciti, alcune informazioni in merito ai progetti abbandonati e cancellati dalla casa di Irvine.

Nelle parole di Gibson, infatti, è possibile capire come questi abbia abbandonato Blizzard dopo aver lavorato ad Overwatch e ad un progetto che “sfortunatamente non potrete mai vedere, ma su cui abbiamo lavorato due anni”.
Di che progetto si tratta? Per capire meglio è possibile leggere, sulle pagine di Kotaku, un articolo di Jason Schreier che è intitolato “Blizzard cancella l’FPS di Starcraft per concentrarsi su Diablo 4 e Overwatch 2”.
Per questo motivo e basandoci sulle informazioni reperite pare proprio che il titolo a cui lavorava Gibson e che “non vedremo mai” fosse quello che viene definito il Battlecraft dell’universo Starcraft.

screenshot di Starcraft Ghost
Nova in una scena di SC:Ghost (Blizzard, Unreleased)

Non è la prima volta che Blizzard mette in standby uno spinoff dell’RTS futuristico; nel lontano 2002, infatti, Starcraft: Ghost veniva annunciato per le console dell’epoca come un TPS con Nova protagonista che avrebbe “espanso” l’universo di Starcraft.
Il progetto, estremamente ambizioso per l’epoca, venne poi cancellato definitivamente nel 2006.

L’articolo di Kotaku però riporta un altro dato interessante e degno di attenzione: lo spin off di Starcraft sarebbe stato cancellato per far spazio a Diablo 4 e Overwatch 2.

Se su Diablo 4 si sa poco, e si spera che non ci si riferisca a Diablo Immortal, controverso gioco per Android e iOS, i rumors su Overwatch 2 si erano già fatti molto forti negli ultimi mesi.

Il Video in cui Herc parla di Overwatch 2

Lo stesso H82 aveva annunciato qualcosa nel video pubblicato l’8 Maggio 2019 a conferma dei rumors precedenti che si erano susseguiti via via più rapidamente.
Stando a quanto trapelato, Overwatch 2 sarà presentato durante la Blizzcon 2019 questo novembre e sarà un sequel a tutti gli effetti che non solo revamperà il core game a cui siamo abituati, ma introdurrà una modalità PvE permanente che gli insiders definiscono “simile a quella vista nella saga di Left 4 Dead.

Altri rumors contraddicono parzialmente l’idea di “Overwatch 2” e sostengono che quello che sarà presentato a Novembre sarà un “massive upgrade”, possibilmente anche stand alone (cioè che sarà installabile e giocabile a prescindere dall’Overwatch che conosciamo noi ndr) e che introdurrà “soltanto” la parte PvE per evitare di intaccare il lato competitivo del gioco, che rimarrebbe sulla piattaforma di adesso.

A supportare questa teoria c’è l’esperienza di una casa concorrente a Blizzard, Ubisoft Montreal che con Rainbow Six Siege, ha chiaramente spiegato che non avrebbe voluto sequel proprio per non “frammentare la community”.

Per concludere, pare che comunque la nuova incarnazione dello sparattutto Blizzard permetterà, a prescindere se si tratti di un sequel completo o solo dello “spin-off” PvE, di usare tutto ciò che si è conquistato su Overwatch (Skin, emotes, spray etc.) nella nuova “incarnazione”.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Marco Vincenzo "Anthrax" Farinaro

Una laurea in Giurisprudenza, esperto di Identità Digitale e Diritto d'Autore. Appassionato di Jrpg, Wrpg e Avventure Grafiche, entra nel mondo dei giochi online con Ultima Online nel '99: non ha più smesso da allora.