Backfill su Overwatch: Kaplan annuncia dei miglioramenti per le Quickplay/Arcade

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il capo sviluppatore Jeff Kaplan ha risposto riguardo le problematiche che la community ha riscontrato nel matchmaking delle Quick Play, in particolare nel backfill.

Il backfill funziona così: nelle partite Rapide/Arcade se un giocatore abbandona la partita, il matchmaking permette a un nuovo giocatore di potersi unire alla partita in corso. Poiché però i giocatori possono entrare e uscire dalle partite liberamente, spesso possono accadere delle situazioni davvero svantaggiose di 5vs6.

Peggio ancora, può capitare che il giocatore che si unisce può essere inserito in una partita totalmente invincibile, per poi perdere il match, tornare nel menù principale e cercare un altro match, allungando così di molto i tempi di ricerca per una vera partita.

Nonostante i giocatori vorrebbero rimosso completamente il backfill, Kaplan ribadisce che questa meccanica è utile e necessaria per garantire la stabilità del matchmaker. “Se cerchi sempre lo stesso tipo di partita, è probabile che possa capitarti di meno. Se cambi modalità di gioco per ogni game, è possibile che ti capiti numerose volte. In una patch futura, sistemeremo questa cosa.”

In passato i devs avevano anche annunciato che avrebbero risolto il problema per il quale si veniva inseriti in una partita già finita. “Vogliamo sistemare questi problemi: col backfill, non saremo mai in grado di eliminarli totalmente per come sono strutturate le modalità di gioco; ma in futuro miglioreremo sicuramente il tutto”.

Kaplan inoltre afferma che ci saranno dei miglioramenti mirati proprio sul backfill per la categoria dei DPS. Abbiamo visto qualche settimana fa proprio come la Triple Damage era stata un’ottima soluzione per la categoria dei Dps per i tempi di coda, riducendoli e puntando a un meta molto più aggressivo.

Buone notizie quindi per i giocatori casuals di Overwatch! Aspettatevi dei miglioramenti per le vostre partite rapide, così da non poter iniziare le vostre sessioni di gioco con un “Sconfitta”. A voi i commenti!

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701