Anche 15 Milioni di Dollari per uno slot all’Overwatch League?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Pochi giorni fa un articolo pubblicato sul celebre “Sport Business Journal” ha aperto una profonda discussione circa i costi che potrebbero essere richiesti agli interessati per acquistare uno degli slot dell’Overwatch League.

Come molti di voi ricorderanno, l’Overwatch League è il primo tentativo di Blizzard di proporre un vero e proprio pacchetto esport su uno dei propri giochi: in estrema sintesi, Blizz nel mese di Novembre annunciò di aver deciso di creare una lega nella quale protagoniste sarebbero state le più importanti città del mondo (come fossero delle franchigie); utilizzando le parole dei diretti interessati…”le squadre dell’Overwatch League rappresenteranno le città più importanti delle diverse regioni di gioco. Quando queste “squadre cittadine” saranno ammesse alla lega, il loro posto sarà assicurato, fornendo le migliori opportunità di crescita per gli anni a venire”.

In sostanza quindi, Blizzard vuole introdurre negli eSport, ed in particolare in Overwatch, una lega che sia strutturalmente simile a quella che è la NBA, celebre Lega della Pallacanestro americana.
L’eccessiva mancanza di “ulteriori informazioni” e, più in generale, di qualsiasi altro tipo di approfondimento aveva però fatto spegnere l’entusiasmo della community riguardo questa proposta lasciando la discussione ai soli diretti interessati del settore esportivo: è infatti noto che diversi blasonati team, specialmente della scena europea, abbiano abbandonato la via di Overwatch smantellando i propri roster proprio perché, dal loro punto di vista, l’Overwatch League avrebbe sicuramente stimolato la crescita della scena ma avrebbe anche inevitabilmente precluso la strada degli investimenti a tantissimi degli attuali protagonisti.

Qualcuno ha recentemente ipotizzato che Blizzard fosse in ritardo rispetto alla data prevista per il lancio della lega anche se proprio in merito alla questione è intervenuto il responsabile  Nanzer che ha affermato che Blizz sta assolutamente rispettando la tabella di marcia e che fino ad oggi tante risorse sono state impegnate per risolvere questioni di natura legale: “We’re totally on schedule, in terms of the actual nuts and bolts of the league in 2017, and content production, all that, there’s no delays there at all. You probably understand the amount of legal work that goes into doing this, and that time between BlizzCon and today has been spent finalizing legal documents“.

Come dicevamo ad inizio articolo, il grande interesse mediatico intorno all’Overwatch League è stato nuovamente alimentato da un articolo di Sport Business Journal all’interno del quale viene comunicato che per l’acquisto di uno degli slot (per poter quindi avere la possibilità di competere acquistando la franchigia di una delle città selezionate) ci potrebbero volere dai 2 ai 6 milioni di Dollari fino ad arrivare a cifre astronomiche per le piazze più importanti del mondo: ad esempio, per acquistare lo slot riservato alla città di Los Angeles potrebbero volerci anche dai 10 ai 15 milioni di Dollari!!

Questi dati, se dovessero essere confermati, sarebbero davvero importanti e non concederebbero alcuna possibilità di partecipazione alla stragrande maggioranza delle realtà attualmente attive nella scena…per fare un esempio, pensiamo alla città di Roma, quasi sicuramente inserita nella lista delle “franchigie”: chi potrebbe mai spendere anche solo 2 milioni di Dollari? Sicuramente non qualcuno attualmente attivo nel nostro settore ma, al massimo, qualcuno di assolutamente estraneo, almeno attualmente, al mondo degli esport.

Aspettando ulteriori informazioni in merito ricordandovi che, per il momento, Blizzard non ha in alcun modo risposto a queste speculazioni.

Fonte: Sport Business Journal


Anche 15 Milioni di Dollari per uno slot all’Overwatch League?
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701