Sabato “agrodolce” per le due di Los Angeles

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Si è da poco conclusa la terza giornata ufficiale del quarto stage della Overwatch League, in cui protagonista indiscussa è stata ancora la strategia del 2-2-2 ed il nuovo role lock imposto dalla Lega.

Nella notte gioiscono ancora una volta i cinesi dei Guangzhou Charge che sconfiggono con un perentorio 4-0 gli avversari dei Boston Uprising rilanciandosi come testa di serie in qualità di unica squadra, solo per il momento ovviamente, già a quota due vittorie.
Più complicate le sorti degli altri cinesi degli Hangzhou Spark che hanno invece dovuto cedere il passo a degli incontenibili Atlanta Reign, un team che sembra aver trovato la giusta quadra per affrontare al meglio la nuova “storia” del Role Lock.

Sabato invece dai sapori contrastanti quello delle due squadre di Los Angeles con i Valiant che sono stati capaci di conquistare una complicatissima vittoria contro dei formidabili Eternal, e con i Gladiators che invece sono stati sconfitti dai coriacei Outlaws.
Gli Outlaws continuano a sorprendere, sia in negativo, come è avvenuto qualche giorno fa con gli Eternal, diretti rivali per entrare in zona playoff, che in positivo, vincendo inaspettatamente contro i Gladiators, che occupano una posizione nettamente migliore in classifica.

C’è da dire che il role lock ha mischiato le carte in tavola e la OWL che stiamo vedendo ora è una cosa del tutto nuova. Jake e Danteh sono tornati ai fasti di un tempo, avvantaggiati dalla libertà che il 2-2-2 da ai DPS (incredibile il trasformismo di Jacob Lyon che riesce a fare bene sia con Mei che con tutti gli hitscan). Chi non brilla è invece Linkzr, che per la seconda volta consecutiva non trova spazi e nell’unica mappa giocata non riesce a fare la differenza (se non nel primo attacco utilizzando Reaper). Dal fronte opposto dobbiamo invece segnalare la costante pressione di Surefour e Decay, coppia di attaccanti incredibile, che però non basta a portare al trionfo il team viola vestito. Le parole di Surefour nel prepartita, che dicevano di essere il miglior duo DPS in circolazione, perdono di valore quando la squadra non arriva alla vittoria.

Finisce 3 a 1 per Houston che, grazie anche alla sconfitta rimediata da Parigi contro i Valiant, rimane incollato al gruppo di inseguitori per la zona playoff.


Sabato “agrodolce” per le due di Los Angeles
Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701