10 curiosità su Hanzo e Genji oggi

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La nostra serie di curiosità riprende con un doppio appuntamento: Hanzo e Genji.

I due fratelli erano gli eredi del clan Shiamada, una delle organizzazioni criminali più potenti dell’Asia. In passato i due si scontrarono per gli affari di famiglia, e Genji ne uscì sconfitto, prima si essere salvato da Overwatch.

1 – Sojiro

Sojiro Shimada era il padre defunto di Genji e Hanzo. Di lui sappiamo solo che tempo fa fu invitato ad unirsi a Talon, ma per una questione d’onore egli rifiutò la collaborazione. Ma ecco una curiosità che ci fornisce Michael Chu, ormai ex-sceneggiatore del gioco: il narratore del cortometraggio Draghi era proprio Sojiro.

2 – Vite alternative per Hanzo

Secondo la sua biografia ufficiale, Hanzo fu preso dal rimorso della sua azione e rifiutò la propria eredità come capo del clan Shimada, e fuggì via. Tuttavia è curioso sapere che ci sono due skin che lo vedono vivere due vite differenti:

  • Cyberninja (disponibile nell’evento Anniversario): come sarebbe stato Hanzo se avesse perso contro Genji? Forse questo è il risultato di una sua operazione chirurgico-cibernetica?
  • Erede (disponibile nell’evento Archivi): come sarebbe stato Hanzo accettando la sua eredità come capo degli Shiamada? Un vero e proprio boss degno della serie videoludica Yakuza;

3- Il corpo di Genji

Non è del tutto chiara la portata delle ferite del ninja-cyborg, ma dopo varie domande nel tempo, l‘ex-sceneggiatore Michael Chu  ha dato una risposta su un fattore fisiologico: Domanda“Sappiamo tutti che le parti di Genji sono cibernetiche, ma anche le sue” parti inferiori “lo sono? Se sì, avrebbe problemi ad andare in bagno?” Risposta“Se guardate la skin di Blackwatch di Genji potreste vedere che una parte del suo corpo manca, ma confermo che la sua ‘metà inferiore’ è ancora intatta e funzionante”.

4 – Un unico Eroe

Durante lo pre-sviluppo del gioco, Genji ed Hanzo erano un unico personaggio. Si trattava di un eroe poli-funzionale che passava dalla katana all’arco e frecce. Gran parte dell’ispirazione era data dal personaggio della spia di Team Fortress 2, con la capacità di uccidere istantaneamente gli avversari colpendoli alla schiena. Tuttavia, la gestione delle varie abilità non risultava funzionale e si decise di dividere le due meccaniche di attacco su due eroi differenti. Curiosamente, alcuni preconcetti della furtività studiati per Genji furono le basi per lo sviluppo di Sombra.

5 – La love story tra Genji e Mercy

Inizialmente solo speculata dal sempre eterno “I need Healing” del ninja, pare invece che questa coppia sia invece piuttosto canonica nell’universo di Overwatch. Nel periodo di San Valentino si possono udire delle interazioni tra Genji e Mercy nella mappa Hanamura a proposito della condivisione di cioccolatini. Inoltre, gran parte delle interazioni presenti nell’evento Archivi Tempesta Imminente suggeriscono un rapporto molto più personale di quello che avviene tra un dottore ed il suo paziente. Non di meno, nel fumetto natalizio  Riflessi i due si tengono in contatto con lettere scritte a mano. Insomma, la “Gency” è molto più che una supposizione.

6 – La McHanzo nel 2017

Secondo le statistiche di Google, una delle ship più più cercate del 2017 sul celebre motore di ricerca è la McHanzo, ovvero un interesse amoroso tra McCree ed Hanzo. Seguono poi la Reaper76 (Reaper e Soldato 76) e la Phamercy (Phara e Mercy).

Sarà forse il fascino del contrasto tra occidente ed oriente? In ogni caso, questa ship è venuta a meno dopo l’arrivo canonico di Ashe al Blizzcon 2018 con una forte speculazione sull’interesse amoroso del cowboy. Ma sicuramente Blizzard non ha mai rinunciato ad affermare il tema LGBT nei suoi personaggi, in un modo o nell’altro.

7 – Contrasto e unione

I due fratelli, oltre a condividere il proprio sviluppo concettuale, hanno diversi elementi complementari. Uno di questi sono gli spray di gioco, spesso studiati per evocare una scena di lotta o di contrasto tra i due. Tra le varie curiosità, possiamo notare perfino una scena di infanzia di Genji ed Hanzo mentre mangiano insieme.

8 – Correzione stilistica

Una delle skin più celebri di Hanzo è senza dubbio Casual, ottenibile durante l’evento Magico Inverno. Tuttavia, tale skin fu al centro di un’aspra critica sul suo aspetto, che inizialmente mostrava l’arciere con una barba bianca e dei piercieng piuttosto grandi. Successivamente, gli sviluppatori annunciarono una modifica al modello, in modo da renderlo più in linea all’aspetto dell’uomo nel fumetto natalizio Riflessi.

9 – La stanza di Genji

In Overwatch è possibile vedere la stanza di Genji. Si trova nella mappa controllo Nepal, nella sezione del villaggio. La stanza è situata sopra le stalle accanto all’obiettivo della mappa, e al suo interno si possono trovare alcuni elementi del passato del ninja: una foto col fratello, un dipinto giapponese,un haori (tipica veste giapponese) della famiglia Shiamda ed una spada del clan.

10 – Linea temporale di Hanamura

Un’ultima curiosità riguarda la mappa conquista Hanamura. Avete mai fatto caso che il dojo ha ancora presenti i segni della lotta avvenuta in Draghi? Ma non è tutto: possiamo persino capire il periodo in cui è ambientata:

  • I ciliegi in fiore indicano che siamo in primavera;
  • Nella mappa è presente un Koinobori, un tipico aquilone giapponese che solitamente si innalza in occasione della festa dei Bambini, che ha luogo in Giappone nel mese di maggio;

Da qui possiamo ormai determinare in quale periodo dell’anno i due fratelli si sono scontrati.

Quante di queste curiosità su Hanzo e Genji conoscevate già?

Vito "Mefionir" Palazzolo

Nel mondo reale è un essere umano chiamato Vito Palazzolo che studia e procede nella sua vita ordinaria di Graphic Designer. Ma nel mondo digitale egli è Mefionir, un Omnic curioso delle vicende della terra tra 60 anni desideroso di raccontare le storie di Overwatch.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701