Il ritorno di Sultai Mid Ramp in Standard: underdog o mazzo da battere?

Profilo di Nuisar
 WhatsApp

Sultai Mid Ramp in StandardSe MTG ci insegna una cosa è che non si può dormire sugli allori. Il meta non è statico perché i giocatori stessi non lo sono; questo  fa sì che la pool di mazzi giocati si rinnovi costantemente,  non tanto con la nascita di nuovi archetipi ma piuttosto con il cosiddetto tweaking di quelli già esistenti in base alle necessità correnti.

I due Player’s Tour appena terminati ci dimostrano come scritto nel precedente articolo “Evoluzione o passo indietro per il meta standard di Ikoria?” che il field degli eventi è dominato da Temur Reclamation con un distacco netto da Jund Sacrifice e Bant Ramp.

In quarta posizione, per percentuale field  in entrambi gli eventi, troviamo Sultai Ramp che è il mazzo che io stesso sto giocando e di cui voglio parlare oggi.

Sultai Mid Ramp Standard di Kevin Perez PTArena 2

Qui possiamo vedere la lista con cui Kevin Perez è riuscito ad entrare in top 8.

Bant o Sultai?

Sultai differisce in parte da Bant nonostante entrambi siamo Ramp.

Se nel primo caso abbiamo un mazzo che sicuramente esprime il suo massimo potenziale quando riesce a risolvere Casualties of War di quinto turno, possiamo altresì affermare che deficita di una minaccia in early game equivalente ad un  Teferi fatto di terzo dalla controparte, cosa pressoché essenziale per Bant in quanto, non avendo nessun tipo di hand disruption e giocando pochi counter,  diventa il lascia passare per risolvere le successive minacce.

Proprio grazie alla componente di hand disruption Sultai è in grado di aggirare non solo Teferi ma anche di guadagnare un grosso vantaggio su Reclamation il quale è incline a non mulligare una mano borderline  ma con un pezzo della combo.

Thought Erasure o Agonizing Memories?

Agonizing Remorse Sultai ramp

Thought erasure sultai ramp

Rispondendo di pancia mi verrebbe da dire Agonizing Memories, è decisamente più efficace su Uro e intacca l’effetto di Elspeth Conquers Death, rimuove Woe strider e Couldron familiar e non sta sotto dispute per i primi tre turni se siamo on the play e i primi due se siamo on the draw.

Dobbiamo comunque dire che Erasure ha Surveil 1 il che non è assolutamente da sottovalutare dato che abbiamo bisogno delle 6 terre il prima possibile per arrivare a CoW e inoltre non ci fa 1 danno che può essere molto punitivo contro monored e Grull Aggro.

Per quanto riguarda il board control abbiamo probabilmente la miglior carta del meta, Casualties of War affiancata da Extinction event

Casualties of War Sultai rampExtinction Event sultai ramp

 

CoW è appunto la spell che genera più valore in assoluto ed è capace di ribaltare completamente una partita in un singolo turno. Ci permette di outapparci, con intelligenza si intende, in modo che il nostro oppo sia ingolosito dall’opportunità di farcire il board, per poi stappare e annullare pressoché qualsiasi vantaggio possa aver fatto.

Proprio per questo motivo il nostro opponent dovrà sempre giocarci intorno e difficilmente avrà l’occasione di osare troppo, con un conseguente allungamento dei tempi.

Contro cosa non vogliamo vedere CoW?

Non necessariamente per nulla, ma monored e Mardu Knight sono sicuramente match up per cui ne sideremo fuori almeno un paio se non addirittura 3. Extintion Event invece è esattamente quello che vogliamo vedere contro di essi e, considerata la possibilità di farla di terzo turno, si rivela una scelta obbligata in maindeck tenendo conto della predominanza di cc dispari in entrambi.

Il fatto che esili e non distrugga la rende migliore di Ritual of Soot, aggirando l’effetto di Anax e non avendo il tetto di 4cc. Escluso per Reclamation, non è mai completamente morta contro nessun matchup, anche se tendiamo a sidarla out in game 2 contro tutto ciò che non è aggro.

Il parco creature rimane abbastanza invariato anche se si possono fare scelte, in questo caso vediamo Atris che va a compensare in parte la mancanza di Narset, ma possiamo pensare anche a Polukranos che ci da un grosso vantaggio rappresentando quella minaccia in early game che ci manca. Brazen Burrower può essere un’alternativa ad entrambi ma non ha assolutamente lo stesso impatto.

In ogni caso i punti fermi sono i 4 Uro e gli Hydroid Krasis (almeno in doppia copia). Passando ai Pw salta subito all’occhio la mancanza totale di Narset e la presenza di sole due Nissa:

  • La prima è sicuramente il miglior draw engine del meta, detto ciò è leggermente superflua in un mazzo che già usufruisce di Spiral e Uro e che predilige avere più minacce che modi per trovarle.
  • La seconda è un taglio coraggioso ma dovuta al fatto che preferiamo lasciare slot a spell molto più impattanti.

Rimane senza dubbio una carta di altissimo power level e che in una situazione di sicurezza è un must cast (soprattutto dopo CoW e possibilmente prima di Krasis) ma al momento non sbilancia troppo il board per giustificarne un 4x.

Tamiyo è sempre bella da vedere; Sultai ha il grande vantaggio di poter fare -3 su Casualties (che Bant non ha) e trova posto in mirror e contro Jund sac.

La sidiamo fuori? Certamente, in game 2 quasi sempre tranne contro questi due MU. Shark Typhoon non ha bisogno di presentazioni, ma lascia il trono del 4x per cedere a 3x o anche 2x. Il più delle volte è un volante che uccide Teferi, difficile l’hardcast ma che impatta molto se sopravvive, non si sida quasi mai completamente fuori dato che anche contro aggro ci da un bloccante.

Wilt

Wilt Sultai Ramp

 

Tralasciando Aether Gust di cui l’utilità non viene messa certo in dubbio, volevo soffermarmi a tessere le lodi della seconda. Wilt innanzitutto non è mai una carta morta, qualsiasi MU abbiate c’è sempre qualcosa che può fare, difficilmente la sideremo fuori. Gli esempi pratici sono Anax, Embercleave, Stonecoil Serpent, Typhoon ( in pochi casi magari), Reclamation, Witch’s Oven, Bolas Citadel, Trail of Crumbs e Elspeth Conquers Death.

Sultai Mid Ramp : Sideboard

Credo che i punti fermi siano almeno 3x di Distortion, che fanno game o quasi contro buona parte del meta e Dispute. Completano il tutto una coppia di Act che sono leggermente superiori a Tyrant Scorn, Cry of the Carnarium e Ritual per contrastare aggro.

Cosa teme il mazzo?

Nonostante sia un mazzo solido ci sono dei weak points. Dal punto di vista del field, Sultai Ramp soffre soprattutto monored e monogreen specialmente in game 1. Il mio consiglio è castare Event appena c’è abbastanza value sul board.

Gli Act maindeck possono fare la differenza stando attenti a non deficitare troppo in altri MU, Tamiyo e la quarta CoW potrebbero essere un possibile taglio per quanto valide siano. Essere on the play oppure on the draw influenza molto la decisione sulla mano, riuscire a fare removal di terzo o di quarto è decisivo. Nel dubbio hard mulligate.

Il nostro vantaggio sta nel giocare più terre per turno dell’oppo quindi, assicuratevi sempre di sfruttare al massimo scrylands; una Spiral o un Uro che non vi accelerano non sono abbastanza worth.

Concludendo, Sultai Mid Ramp può giocarsela con i top tier del formato? Assolutamente sì, dal punto di vista personale è un mazzo con grandissime potenzialità e solido. Certamente avremo modo di vederlo performare ottimamente nei prossimi eventi.

Izzet Mill, la novità che non ti aspetti (Video)

Profilo di Cochi88
 WhatsApp

Sarà stato proprio un mazzo Mill ad avere salvato il formato Alchemy? Potrebbe essere una boutade, ma vi assicuro che non andiamo molto lontano dalla verità.

Ruin Crab in UR Mill

 

Nella settimana tra l’Arena Open, e il MCQ, entrambi Alchemy, i mazzi Control (Izzet ed Esper su tutti) sembrano i deck migliori, più solidi e sicuramente quelli da battere. Ed è qui che si inserisce il nostro Izzet Mill, anch’esso un Control ma che ha un ottimo MU contro i due mazzi suddetti.

Tasha's Hideous Laughter in Izzet Mill

 

Izzet Mill (qui esportabile)

Ed ecco che Ruin Crab nei primi turni, oltre ad essere un ottimo bloccante, è il nostro motore di millata: perchè noi non guardiamo il numero 20 dei punti vita, ma il 53 (su per giù) delle carte del mazzo avversario.

Madden Cacophony

 

Le nostre spell per millare, come Cacophony qui sopra, sono supportate, e copiate, da carte come Galvanic Iteration, fin qui usato esclusivamente nei Control deck (Epiphany su tutti). Finisco poi nominando l’altra Iteration, ovvero Expressive: fortissima nel topdeck, ci permette di avere sempre la mano con magie impattanti; perchè sì, il rischio di trovarci senza carte in mano è alto, perciò cerchiamo di utilizzare al meglio le risorse che abbiamo.

(Clicca qui per iscriverti al mio canale YouTube, per non perderti nessuna novità del mondo Magic!)
(Qui invece il mio canale Twitch, con dirette frizzanti e improvvise: quattro risate sempre garantite!)

UW Control Historic

Esper Control, nuovo Tier 0 in Alchemy?! (Video)

Profilo di Cochi88
 WhatsApp

Esper Control, o per gli amici Esperone, è il nuovo Tier, praticamente 0, del formato Alchemy. I motivi? Eccoli qui di seguito!

Teferi, Who Slows the Sunset in Esper Control

 

La carta chiave non è, come molti di voi possono pensare, Teferi, Who Slows the Sunset: o meglio, è anche quella, ma in compartecipazione con un’altra carta, ovvero Key to the Archive.

Key to the Archive in Esper Control

 

Questo Artefatto rampa (dandoci mana da qualsiasi colore… troppo forte!), ma soprattutto ci cerca una carta bomba dallo Spellbook. I nomi? Da Judgment Day, ad Approach of the Second Sun, finendo con Time Warp e Krosan Grip: carta a mio avviso troppo forti per un neonato formato come Alchemy, con un parco carte molto ridotto rispetto ad altri formati Eternal.

 

Esper Control (qui esportabile)

Tutto ciò in aggiunta a Lier, Disciple of the Drowned, e alla sua possibilità di rigiocare tutte le nostre spell già usate in precedenza. Ma perchè usare uno splash di Nero, per un mazzo che già nella versione UW è forte e solido? Essenzialmente per Vanishing Verse, forse il miglior removal del formato.

Vanishing Verse

 

Vogliamo usare Esper anche per The Meathook Massacre, e per gli scartini in side, Go Blank su tutti, fortissimo nei mirror e contro Dragons. Direi che non vi resta che guardare il match di prova, in top #1200 Mythic su Arena Ranked!

(Clicca qui per iscriverti al mio canale YouTube, per non perderti nessuna novità del mondo Magic!)
(Qui invece il mio canale Twitch, con dirette frizzanti e improvvise: quattro risate sempre garantite!)

mtg arena ios

Standard, Historic ed Alchemy Decklist: Speciale mazzi da Mythic (Dicembre 2021)

Profilo di Bata
 WhatsApp

In questo articolo trovate tutte le liste che hanno raggiunto il Rank Mythic, in Standard, Historic o Alchemy, nel corso del mese di dicembre 2021.

Le liste sono in ordine dalla meno alla più recente.

Standard

(1-31 dicembre 2021)

Izzet Epiphany (BO1) di zokeS – #3 Mythic

Dimir Control di uebelst4r – #581 Mythic

Rakdos Tokens di ukontikara – #3 Mythic

MonoGreen Stompy di Atog_MTG – #1 Mythic

MonoWhite Aggro (BO1) di とら – #76 Mythic

Izzet Turns (BO1) di Lupita – #152 Mythic

Esper Control di Agentbatz – #202 Mythic

Golgari Festival di Anan – #135 Mythic

Gruul Aggro di Jaffer – 98% Mythic

MonoGreen Aggro di iNSANITY – #24 Mythic

MonoBlack Zombies di knarf – #12 Mythic

Rakdos Midrange di Gobias – #609 Mythic

Orzhov Clerics (BO1) di Adriano Solo – Mythic Rank

Historic

(1-31 dicembre 2021)

MonoRed Aggro (BO1) di Floodle – #1 Mythic

Jeskai Lotus Field (BO1) di mountain-goat – #82 Mythic

Azorius Nine Lives (BO1) di Felipe Fraga – #107 Mythic

Esper Affinity di Kyori – #99 Mythic

MonoGreen Elves (BO1) di FloCherry – #95 Mythic

Jund Citadel di Altheriax – #4 Mythic

MonoRed Madness (BO1) di Giacomo Landi – #94 Mythic

Golgari Lurrus di PoptartKitten – #290 Mythic

5C Niv-Mizzet di ashmosus – #630 Mythic

Bant Blink di Takobyte – #682 Mythic

Gruul Aggro di めると – #1149 Mythic

Bant Blink di Altheriax – #10 Mythic

Selesnya Humans di Piggopotamus – #88 Mythic

Izzet Creativity di David Tosca – #1245 Mythic

MonoRed Aggro (BO1) di MTG_Joe – #1428 Mythic

Boros Blitz (BO1) di goncalolopes789 – #887 Mythic

Selesnya Grizzled Humans di Jose Lopez – Mythic Rank

Jeskai Purge Control di Galopin – #6 Mythic

Bant Blink di Metallix87 – #172 Mythic

Selesnya Angels (BO1) di SuMadre – #348 Mythic

Jeskai Control (BO1) di OrigamiRed – #472 Mythic

Selesnya Lifegain Combo di Altheriax – #4 Mythic

MonoRed Aggro (BO1) di MysticSeaOtter – #5 Mythic

Azorius Lotus Control di Stalpno – #2 Mythic

Vampire Drain Midrange di Takobyte – #1125 Mythic

MonoRed Aggro (BO1) di JonnyCastle – #982 Mythic

MonoBlack Aggro di Jaffer – #464 Mythic

Boros Chandra Lotus Field di Smoak – #199 Mythic

5C Niv-Mizzet di The Spartan – #284 Mythic

Dimir Svyelun Control di Plasmodermic – #1 Mythic

Jeskai Black Control (BO1) di Giovanni Trotta – #446 Mythic

Alchemy

(10-31 dicembre 2021)

Izzet Key Control di IronicVelvet – #632 Mythic

Selesnya Aggro di Hanayama_Sana – #395 Mythic

Rakdos Dragons di Dafore – #1101 Mythic

MonoGreen Stompy di Pierfrancesco1987 – #392 Mythic

4C Aggro di Matthieu Avignon – #4 Mythic

Azorius Control (BO1) di Karnakoss – #1256 Mythic

Orzhov Clerics (BO1) di David Salazar – #726 Mythic

Dimir Control di zokeS – #265 Mythic

Azorius Control di Agentbatz – #116 Mythic

Boros Dragons di Jimmy Allen – Mythic Rank

Rakdos Vampires di coutinho brewer – 99% Mythic

Golgari Drain di Alex Mikesell – #1110 Mythic

MonoBlack Sacrifice di Taylor Slow – #255 Mythic

MonoRed Burn di ZebN – 98% Mythic

Bant Ramp di Ironic_Velvet – #1111 Mythic

Esper Clerics (BO1) di microman900 – 98% Mythic

Rakdos Dragons di Mansonian – 98% Mythic

Orzhov Midrange di Maffi – 98% Mythic

Bant Clerics (BO1) di 9810re – 97% Mythic

MonoRed Dragons (BO1) di WeHaveToGoBack – Mythic Rank

MonoGreen Stompy di Rapsolo – #81 Mythic

Bant Captain di Val & PL – 96% Mythic

MonoGreen Aggro di Rumti – #19 Mythic

Rakdos Midrange di jub77 – #321 Mythic

Azorius Control (BO1) di HellBell – #1799 Mythic

Orzhov Midrange di Zan Syed – #1 Mythic

Abzan Midrange di Zan Syed – #1 Mythic