Come sidare con Izzet Phoenix?! E la versione con Demilich! (Video)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sì sa, Izzet Phoenix è forse il Tier 1 indiscusso in Historic, per la sua grande capacità di chiudere improvvisamente le partite aggrando, e al tempo stesso mantenendo sempre una mano piena.

Arclight Phoenix

 

Ma post side, quando ormai tutti i mazzi hanno accesso a graveyard hate, come ci settiamo? Ecco alcuni tips spiegati nel prossimo video, con un match di prova che dà l’esempio lampante!

(Clicca qui per iscriverti al mio canale YouTube, per non perderti nessuna novità del mondo Magic!)
(Qui invece il mio canale Twitch, con dirette frizzanti e improvvise: quattro risate sempre garantite!)

 

Ecco la side di UR Phoenix (mazzo qui esportabile)

Come dicevo, carte come Relic of Progenitus, Rest in Peace e soprattutto Soul-Guide Lantern hanno permesso a ogni mazzo di avere hate per il cimitero avversario, costringendo così ogni deck, come il nostro, di impostare una nuova strategia per G2 e eventualmente G3.

Soul-Guide Lantern in UR Phoenix

 

Il mio consiglio è quindi spesso (soprattutto contro mazzi a base Bianca) di togliere (quasi) tutte le copie di Faithless Looting, Finale of Promise e lasciare solo un paio di Phoenix.

Abbiamo la possibilità di inserire carte forti come Chandra ma soprattutto Brazen Borrower, che riuscirà a farci entrare in quella zona Tempo che questo mazzo predilige più di ogni altra cosa.

Brazen Borrower

 

Togliamo tutte le Fenici quando sideremo in Anger of the Gods per ovvi motivi, e occhio infine a come bilanciate il tutto: abbiamo ben 4 counter in side (6 considerando Aether Gust), perciò c’è il rischio di stravolgere completamente il nostro archetipo, finendo per non avere sufficienti modi per chiudere la partita.

 

La Demilich version (qui esportabile)

Che aggiungere di più: una versione con Demilich, nuova carta da AFR. Tutta da testare, con i miei dubbi (tra cui la mana base) riportati nel video qui sopra!

Demilich

"Cochi88"

Giocatore di Magic dai primi anni 2000, amante della Cochina bella fresca, ricercatore seriale di topdeck mai visti prima

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701